Padova, al cinema film "Vaxxed". I medici: "È disinformazione sui vaccini"

Il documentario del medico radiato Andrew Wakefield vuole dimostrazione il legame tra vaccini e autismo. La Regione: "È uno sfregio al buon senso"

Nonostante la condanna unanime del mondo medico, scoppia di nuovo il caso su "Vaxxed - dall'insabbiamento alla catastrofe", il controverso documentario che associa la somministrazione di vaccini all'autismo. La proiezione del film è infatti in programma domani 5 aprile in un cinema di Padova. Solo qualche mese fa un evento simile era previsto in Senato ma, a seguito di numerose proteste, è stato annullato.

La riproduzione del lavoro dell'ex medico Andrew Wakefield, oggi radiato per aver falsificato i dati di una ricerca scientifica inerente proprio la correlazione tra vaccinazioni e autismo, ha scatenato immediatamente numerose polemiche soprattutto in Regione. "Non è un'iniziativa di libertà - attacca l'assessore alla sanità, Luca Coletto - ma uno sfregio al buon senso e una sfida alla Regione che ha avuto il coraggio di confermare il non obbligo vaccinale, sostituendolo con una seria e capillare informazione alle famiglie". Una scelta che, precisa, "sta dando risultati importanti, con le adesioni al vaccino in crescita per tutte le tipologie e al 92,6% per il temuto e pericoloso morbillo. Invito tutti a non andarlo a vedere", esorta l'assessore. "È assurdo - continua - Tutto il sistema sanitario veneto da anni sta facendo un faticoso e capillare lavoro d'informazione per favorire l'adesione consapevole e informata delle famiglie. Poi arriva questo documentario, peraltro già bocciato da Parlamento europeo, Senato italiano e ministero della Salute - ricorda Coletto - con il rischio di farci fare pericolosi passi indietro, perché purtroppo gli allarmi fanno molto più rumore, e male, delle informazioni".

Contrario alla proiezione di "Vaxxed" anche l'ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Padova, tra i primi dieci in Italia per numerosità. "L'Ordine dice il suo più secco e risoluto no a un film che fa disinformazione nel modo più assoluto, e la cui proiezione - osserva il presidente, Paolo Simioni - era già stata vietata mesi fa nell'aula del Senato. In un momento in cui sono sotto gli occhi di tutti gli effetti nocivi del calo delle vaccinazioni, vedi i casi di morbillo in preoccupante aumento nel nostro territorio, non si può permettere la proiezione di Vaxxed tanto più accompagnato da un dibattito animato da antivaccinisti, senza possibilità di contraddittorio".

Commenti

Divoll

Mar, 04/04/2017 - 22:59

Il punto e' che i danni non derivano dai vaccini in se', ma dai coadiuvanti e dai conservanti in essi contenuti. Il film lo spiega bene e chi continua a dire che si parla genericamente di vaccini lo fa solo in malafede. Resta un fatto che, negli Usa, fanno una quantita' spropositata di vaccini (59!) e, soprattutto, troppi (fino a 28) ai neonati che non hanno ancora un sistema immunitario funzionante. E proprio negli Usa il numero di bambini autistici e con danni al sistema neuro-motorio sono in aumento vertiginoso da quando questa quantita' forsennata di vaccini viene inoculata obbligatoriamente.

Divoll

Mar, 04/04/2017 - 23:06

Bocciato dal Parlamento Europeo? Sapendo la gente di cui e' composto questo parlamento (tipo Laura Comi, Bonafe', Tajani, Borghezio, Kyenge, Picierno), francamente, non vedo con quale autorita' possa bocciare o promuovere checchessia. Grandi "specialisti", soprattutto indipendenti da Big Pharma e genuinamente preoccupati per la salute pubblica... O no?...

chebarba

Mer, 05/04/2017 - 09:10

Alla base ci sarà assessore o dirigente facinoroso che anzichè pensare al bene pubblico ragiona in base alla sua ignoranza e creduloneria complottista... purtroppo ce ne sono tanti di tuttologi depositari del sapere in giro che fanno arricchire i venditori di fumo acquistando, ibri, film, dossier, pseudo farmaci e pseudo cure. L'autismo è una malattia complessa e si sta studiando la causa sia nella vita prenatale del bambino che nella prima infanzia, legata più che altro a carenze "nutrizionali" come la vitaD o avvelenamenti da metalli ... si ammalano di autismo (e di altre patologie neurologiche, purtroppo, anche bambini non vaccinati, mentre l'abbassamento della soglia di protezione danneggia i bambini non vaccinati o non vaccinabili. La cosa fantastica è che tutti noi siamo già stati vaccinati... anche coloro che sono contro i vaccini....e molte vite sono state salvate da malattie gravi o con postumi gravi.

chebarba

Mer, 05/04/2017 - 09:12

che poi si debba divulgare uno pseudo documentario dopo che si è accertato che i dati riportati dalla ricerca cui si ispira sono stati falsificati ......

chebarba

Mer, 05/04/2017 - 09:19

Le ricerche sull'autismo vanno avanri e sono ostacolate dalle leggende metropolitane.Negli USA stanno facendo ricerche su carenze dal concepimento (vita D), residuali altre ipotesi "avvelenamento" da sostanze inquinanti, nell'ambiente, nell'alimentazione, negli oggetti, nei giochi dei bambini che portano all'assunzione di metalli dannosi per l'organismo di alcuni soggetti spesso "predisposti". Fu eclatante il caso di alcuni giochi trattati nella verniciatura con tali sostanze, non era previsto per il loro utilizzo che i bambini li portassero alla bocca ma alcuni li avevano "ciucciati al punto di consumarne la vernice" sviluppano l'intossicazione e i relativi danni neurologici. Per ora ringrazio il mio ginecologo di avermi "imbottito" di acido folico fin da quando ho avuto l'idea di avere figli che sono vaccinati sei per gli obbligatori che per i facoltativi..