Padova, niente cellulari e sigarette. E in comunità si ribellano

Denunciati per danneggiamento 7 minorenni extracomunitari che si erano barricati per ore all'interno della casa famiglia che li ospitava, lanciando oggetti contro le forze dell'ordine

Si erano ribellati alla casa famiglia che li ospitava barricandosi per ore all'interno della comunità. Il motivo? Gli erano stati tolti telefoni cellulari e sigarette a scopo educativo, considerando anche la minore età dei coinvolti. E' accaduto a Padova, dove nei guai sono finiti 7 ragazzini extracomunitari denunciati per danneggiamento.

E' accaduto ieri pomeriggio, quando i responsabili della struttura si sono rivolti alle forze dell'ordine dopo aver tentato invano di far desistere i minorenni dai loro insani propositi. Al loro arrivo polizia, carabinieri e vigili del fuoco hanno trovato i giovani barricati in una stanza al primo piano della comunità, con tantissimi mobili piazzati davanti alla porta d'ingresso all'evidente scopo di impedire a chiunque di entrare. Volevano sfondare la porta dello sgabuzzino dove i loro educatori avevano messo i loro cellulari e le sigarette per impadronirsene nuovamente. Quando i carabinieri hanno tentato saggiamente di dialogare con gli extracomunitari, sono stati accolti da una miriade di oggetti che i minorenni gli hanno scagliato contro, poi gli stessi hanno anche svuotato un estintore all'interno della struttura con l'intenzione di far del male a qualcuno.

Alla fine, dopo 3 interminabili ore di trattative, le forze dell'ordine sono riuscite a riportare la calma nella casa famiglia senza che nessuno si facesse male. I 7 ribelli oltre alla denuncia verranno anche separati e distribuiti in altre strutture.

Commenti

cgf

Mar, 12/06/2018 - 12:49

i komunisti li avrebbero mandati nei gulag anziché in casa-famiglia.

ORCHIDEABLU

Mar, 12/06/2018 - 13:19

LE CASE FAMIGLIA SONO LAGHER.

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Mar, 12/06/2018 - 15:20

Questo e molto altro fa capire che Salvini ha ragione...

venco

Mar, 12/06/2018 - 16:01

E poi un bel pesto alla genovese mai?