Padova, perseguita l'ex marito e il figlio. Arrestata romena

Il bambino di appena due anni era stato affidato all'uomo, un padovano di 42 anni

Una donna romena di 29 anni è stata arrestata con l'accusa di atti persecutori nei confronti dell'ex marito e del figlioletto di due anni della coppia.

I fatti sono accaduti a Sarmeola di Rubano, piccolo comune in Provincia di Padova. La donna 29enne di origini romene, avrebbe più volte avuto gesti persecutori nei confronti dell'ex compagno, un 42enne italiano originario del padovano. Voleva convincerlo a tornare insieme dopo che lui l'aveva lasciata ma a seguito della divisione della coppia, la Procura dei minori aveva assegnato all'uomo la custodia del figlio. La donna non avrebbe accettato questa decisione e di recente si sarebbe recata alla scuola materna del figlio per tentare riprenderselo e nel tentativo sarebbe arrivata alle mani con alcune istitutrici che avevano cercato di bloccarla mentre andava via dalla scuola.

A seguito delle numerose segnalazioni da parte dell'ex marito ieri, venerdì 24 maggio, il Giudice per le indagini preliminari di Venezia ha emesso la misura restrittiva delle libertà personali nei confronti della romena che ora si trova in stato di arresto nel carcere di Verona.

Commenti

killkoms

Sab, 25/05/2019 - 21:56

importiamo sempre il meglio!