Padre di 4 figli dorme in un container: "Mi aiuta la cagnolina"

Un uomo di 55 anni, padre separato con 4 figli, è un senza tetto che ha evitato il suicidio grazie al conforto della sua cagnolina

"Se non avessi Maya, questa cagnolina che mi regala tanto affetto e non mi lascia mai credo che avrei già potuto farla finita". Denis Spolaor, un 55enne di Mestre, padre di 4 figli separato, dorme da settimane dentro uno spogliatoio abbandonato in via Grassi, ma riesce a trovare conforto grazie alla compagnia del suo cane.

"Il mio calvario dura da quasi 10 anni, quando per la prima volta ho deciso di andarmene da casa e da mia moglie con la quale abitavo assieme ai miei 4 figli" racconta Denis al Gazzettino Veneto che ora è in cerca di un lavoro che gli consenta di pagarsi una stanza con un bagno dove dormire. Nel 2013 si separa e per Denis inizia un'altra storia e dopo pochi mesi perde il lavoro, finisce in disoccupazione. Oltre a questo, il tribunale stabilisce che deve pagare gli alimenti alla moglie con uno dei figli ancora minorenne. "Assieme a un amico prima ho trovato una sistemazione a Portegrandi in una locanda dove pagavo 25 euro a notte - continua Denis M- a quando la quota della disoccupazione ha iniziato a ridursi non ce la facevo più a permettermi la stanza anche se facevo qualche lavoro saltuario". "Chiedo solo una stanza dove poter dormire con Maya che in questo momento è la cosa più bella e buona che ho" conclude.

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 15/12/2016 - 15:03

Queste sono vittime silenziose. Non è l'unico