Palermo capitale dell'ingorgo

Secondo l’annuale ricerca TomTom Congestion Index, barometro mondiale del traffico nelle aree urbane, il capoluogo siciliano è la capitale italiana degli ingorghi

"È nella terza e più ggrave di queste piaghe che veramente diffama la Sicilia e in patticolare Palemmo agli occhi del mondo... ehh... lei ha già capito, è inutile che io glielo dica... mi veggogno a dillo... è il traffico! Troppe macchine! è un traffico tentacolare, vorticoso, che ci impedisce di vivere e ci fa nemici famigghia contro famigghia, troppe macchine...". Così l'avvocato-zio di Johnny Stecchino spiegava a Dante, neo arrivato a Palermo, quale fosse la terza piaga della Trinacria (dopo l'Etna e la siccità). 

E a distanza di anni si può dire che avesse ragione. Perché secondo l’annuale ricerca TomTom Congestion Index, barometro mondiale del traffico nelle aree urbane, il capoluogo siciliano è la capitale italiana degli ingorghi. Palermo, che con il suo hinterland presenta un "indice di congestionamento" del 39%, è la città con la circolazione più intasata in Italia, e si piazza al quinto posto nel mondo, superando persino una megalopoli come Los Angeles.

L’unica altra italiana nella poco invidiabile classifica è Roma, che con un indice del 33% risulta al decimo posto nel pianeta. Migliora Milano, che scende dal dodicesimo al ventesimo posto in Europa.

 

Commenti

moshe

Gio, 04/04/2013 - 17:18

Il meridione d'Italia non fa mai fatica a distinguersi per i lati negativi. Purtroppo il nord deve sempre correre ai suoi ripari, in particolar modo a quelli economici.

nino47

Dom, 07/04/2013 - 16:58

...forse è l'ultimo dei suoi problemi!!!