Palermo, ginecologo violenta una paziente: incastrato da un video

Un ginecologo di Palermo, Biagio Adile, avrebbe violentato per due volte una donna tunisina di 28 anni. Lo riporta il Corriere. Secondo quanto riferisce la donna, il dottore l'avrebbe violentata in due occasioni: la prima nello studio ginecologico, a Palermo, mentre la seconda nell'ambulatorio dell'ospedale Villa Sofia-Cervello, dove Adile dirige l’unità d’uroginecologia.

Come afferma il Corriere, "nel corso delle deposizioni della vittima — tenutesi alla presenza di una psicologa e di un’interprete di lingua araba — la donna ha raccontato di soffrire di gravi problemi ginecologici che in Tunisia l’avevano costretta a subire ben tredici interventi chirurgici senza tuttavia ottenere validi risultati". Per questo motivo, la tunisina avrebbe chiesto aiuto ad Adile.

La prima violenza si sarebbe verificata nel dicembre del 2016 e il ginecologo le "avrebbe detto di fare anche un’ecografia gratuita presso un suo amico che lavorava in ospedale". La donna, che temeva si potesse verificare un'altra violenza, ha deciso di portare con sé il telefono per filmare la visita, riprendendo in questo modo gli abusi sessuali. Secondo quanto riporta il quotidiano di via Solferino, "le indagini, coordinate dal pm Giorgia Righi e dall’aggiunto Ennio Petrigni, si sono anche avvalse della consulenza tecnica di un perito della Procura che ha estrapolato la registrazione che ha fornito riscontri alle accuse".

Ora bisognerà capire se in passato il ginecologo abbia volentato altre donne.

Commenti

Kino

Gio, 02/11/2017 - 10:55

Mi fà pensare alla famosa barzelletta della prostituta che va dal macellaio "Signora, questo 10.000 é falso" "Aiuto, mi hanno violentato !!!". Son sicuro che c'é sotto qualcosa.

Ritratto di Antero

Antero

Gio, 02/11/2017 - 11:10

Un vero gentleman ...

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Gio, 02/11/2017 - 11:52

Pena di morte.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 02/11/2017 - 12:13

Ma non andate sempre dicendo che sono gli extracomunitari che violentano ? Tanto per essere in linea con il mandato editoriale qui è successo esattamente il contrario.

maximilian66

Gio, 02/11/2017 - 12:30

Non ho capito... dopo una prima visita ed una prima violenza, la paziente invece di denunciarlo è andata ad una seconda visita? Filmando poi di nascosto tipo mission impossible.... che sia in cerca di soldi ???

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 02/11/2017 - 12:30

---classico ginecologo destricolo che crede che i migranti siano dei minus---ora ---grazie alla tunisina --non eserciterai più razza di pervertito---alla tunisina cittadinanza subito---per alti meriti sociali---

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Gio, 02/11/2017 - 12:54

La Sanità siciliana dà di tutto e di più. E' un'eccellenza.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 02/11/2017 - 12:58

TUNISIA, SICILIA, MOLTO VICINE .....

DRAGONI

Gio, 02/11/2017 - 13:24

UNA ECCEZIONE CHE CONFERMA LA REGOLA CHE, COME NORMALMENTE AVVIENE, LE DONNE MUSSULMANE NON SI FANNO VISITARE DA PERSONALE MEDICO MASCHILE E QUANDO DEVE ACCADERE SI FANNO ACCOMPAGANRE DA FIDI LORO CONOSCENTI/PARENTI!!

cgf

Gio, 02/11/2017 - 13:35

@marino.birocco il fatto si è svolto a Palermo...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 02/11/2017 - 14:00

se non in terronia dove poteva succedere?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 02/11/2017 - 14:31

quali molto vicine se la Sicilia appartiene al mondo musulmano, ma la storia la conosci?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 02/11/2017 - 14:34

@elkid - fanfarone, chi ha detto che è destricolo? E' da condannare sempre ma non solo da una parte, come fate voi testicoli.

lonesomewolf

Gio, 02/11/2017 - 16:31

PREMETTO CHE SONO CONTRO LA VIOLENZA IN GENERE, QUALUNQUE ESSA SIA. DETTO QUESTO, MI LASCIANO PERPLESSO ALCUNI ASPETTI DI QUESTA. PRIMO, LA DONNA DOPO LA PRIMA VIOLENZA NON DENUNCIA L'AGGRESSORE?!! SECONDO, RITORNA ALLA "VISITA"...NON CONTENTA?!! TERZO, SI MUNISCE DI CELLULARE PER REGISTRARE L'ATTO?!! E COME PUO' AVER FATTO? TENENDO IN MANO IL CELLULARE MENTRE IL GINECOLOGO ABUSAVA DI LEI? OPPURE LO TENEVA APPOGGIATO IN EQUILIBRIO E IN POSIZIONE DI VANTAGGIO RISPETTO ALL'UOMO? E LUI NON SE NE ACCORGEVA? MAH, A ME SEMBRA CHE CI SIANO LACUNE E NON POCHE. VOGLIA DI FARE SOLDI? UN FILONE CHE NON FINISCE MAI E VA DAI PRETI COLPEVOLI (?) AI PRODUTTORI E ATTORI ANCHE ESSI COLPEVOLI (?). CHE SI FA PER UN PO' DI SOLDI.

MARCO 34

Gio, 02/11/2017 - 16:47

La solita denuncia a scoppio ritardato. Mi rimane un dubbio: come sia stato possibile filmare col telefonino mentre veniva violentata, mah...

Ritratto di REDUCE

REDUCE

Gio, 02/11/2017 - 18:13

incastrato dal video, castrato dai familiari

Anonimo (non verificato)

onurb

Gio, 02/11/2017 - 18:22

Vorrei che la signora mi spiegasse come ha fatto a filmare con il cellulare lo stupro che stava subendo senza che il dottore se ne sia accorto. Un altra circostanza incredibile è che uno degli stupri si è verificato nell'ambulatorio dell'ospedale, dove non credo si possa godere di una assoluta tranquillità: basta un urlo e qualcuno accorre. Concordo con Kino.

ziobeppe1951

Gio, 02/11/2017 - 18:56

Classico ginecologo sinistr.onzo... a cui piaccino tanto le clandestine da voler “approfondire” il discorso

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 02/11/2017 - 19:24

Ma per piacere, non diciamo cavolate. Una che si filma con il telefonino il durante un raporto sessuale avuto è sicuramente accondiscente.