Papa Bergoglio: scoppio d'ira e malore dopo la lettera dei cardinali

Alta tensione in Vaticano. Dagospia.com rivela che ieri sera intorno alle 19, quando sul blog del vaticanista de "L'Espresso" è comparsa la lettera con cui 13 cardinali sollevavano al Papa le loro obiezioni sul Sinodo, il sempre mite e pacifico Bergoglio sarebbe andato su tutte le furie

Alta tensione in Vaticano. Dagospia.com rivela che ieri sera intorno alle 19, quando sul blog del vaticanista de "L'Espresso" è comparsa la lettera con cui 13 cardinali sollevavano al Papa le loro obiezioni sul Sinodo, il sempre mite e pacifico Bergoglio sarebbe andato su tutte le furie. Il Papa, scrive Dago, sarebbe addirittura stato colto da un improvviso e violento raptus di ira, tuonando contro le porpore conservatrici "Se le cose stanno così, possono andare via. La Chiesa non ha bisogno di loro, li caccio tutti!". Poi, sfogata la rabbia, ha avuto un malore: tachicardia, sbalzi di pressione. Niente di grave, comunque.

In Vaticano continua l'antica tradizione dei sospetti e della fuga di notizie. Questa mattina sul blog di Sandro Magister, giornalista dell'Espresso, viene pubblicata una lettera a firma di 13 cardinali nella quale compaiono critiche, a tratti molto dure, nei confronti di papa Francesco e della metodologia che sta contraddistinguendo il Sinodo sulla famiglia in corso. Quattro, per ora, i cardinali che hanno preso le distanze dalla missiva, sostenendo di non aver mai firmato alcun documento. L'ultima volta che il Vaticano è stato dilaniano da una lotta intestina, o almeno l'ultima volta che questa cosa è emersa mediaticamente, risale al 2012: quando scoppia il caso Vatileaks.