Il Papa: "Il Big Bang non contraddice l'intervento di Dio nel creato"

Il Santo Padre alla Pontificia Accademia delle Scienze: "La creazione è per tutti, non solo per un gruppo di privilegiati"

"Il Big Bang, che oggi si pone all’origine del mondo, non contraddice l’intervento creatore divino ma lo esige. L’evoluzione nella natura non contrasta con la nozione di Creazione, perché l’evoluzione presuppone la creazione degli esseri che si evolvono". In un discorso rivolto alla Pontificia Accademia delle Scienze, Papa Francesco ha chiarito che Dio "non è un demiurgo o un mago, ma il Creatore che dà l’essere a tutti gli enti". "L’inizio del mondo non è opera del caos che deve a un altro la sua origine - ha continuato Bergoglio - ma deriva direttamente da un Principio supremo che crea per amore".

"Quando leggiamo nella Genesi il racconto della Creazione rischiamo di immaginare - ha osservato Papa Bergoglio - che Dio sia stato un mago, con tanto di bacchetta magica in grado di fare tutte le cose". Ma non è così. Il Pontefice ha chiarito che Dio "ha creato gli esseri e li ha lasciati sviluppare secondo le leggi interne che Lui ha dato ad ognuno" perché "si sviluppassero, perchè arrivassero alla propria pienezza. Egli ha dato l’autonomia agli esseri dell’universo al tempo stesso in cui ha assicurato loro la sua presenza continua, dando l’essere ad ogni realtà. E così la creazione è andata avanti per secoli e secoli, millenni e millenni finché è diventata quella che conosciamo oggi". Quindi, secondo Bergoglio, "allo scienziato corrisponde l’atteggiamento di interrogarsi sull’avvenire dell’umanità e della terra, e, da essere libero e responsabile, di concorrere a prepararlo, a preservarlo, a eliminarne i rischi dell’ambiente sia naturale che umano. Ma, allo stesso tempo, lo scienziato dev’essere mosso dalla fiducia che la natura nasconda, nei suoi meccanismi evolutivi, delle potenzialità che spetta all’intelligenza e alla libertà scoprire e attuare per arrivare allo sviluppo che è nel disegno del Creatore". Per papa Francesco, "per quanto limitata, l’azione dell’uomo partecipa della potenza di Dio ed è in grado di costruire un mondo adatto alla sua duplice vita corporea e spirituale". Dio e Cristo camminano, infatti, al fianco dell'uomo e sono presenti anche nella natura, come ha affermato l’apostolo Paolo nel discorso all’Areopago dicendo che "In Dio infatti viviamo, ci muoviamo ed esistiamo".

Commenti

cgf

Lun, 27/10/2014 - 13:17

a parte che il bang da qualcosa sarà anche iniziato, no? ma pensare di essere solo frutto di combinazioni biologiche, senza anima, è triste, tanto vale che ci amaZZiamo gli uni ed gl'altri come fanno le bestie per la sopravivenza, no?

mbotawy'

Lun, 27/10/2014 - 13:19

Sempre la scusa per poter confermare delle idiozie popolari,inven- tate e pubblicate da una chiesa nata nell'ignoranza dei tempi e nell'inganno aggiustato con lo sviluppo della conoscenza.Per il timore che il castello di carte ceda,ecco l'itervento,fuori luogo, di un Papa per raggirare i pochi fedeli e i dubbiosi.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 27/10/2014 - 13:21

Francesco, dovresti imparare dalle mosche ad arrampicarti sui vetri, loro sono molto brave.

Ritratto di viva£itag£ia..

viva£itag£ia..

Lun, 27/10/2014 - 13:41

non contraddice? l'universo ha un'età di 14 miliardi di anni, la terra esiste da quattro miliardi e mezzo di anni, i primi ominidi da 4 milioni e mezzo di anni, l'uomo "sapiens" da 200 mila anni... c'è qualcosa che non quadra, o sbaglio?

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 27/10/2014 - 13:43

a parte che sembra che la teoria del big bang stia iniziando a perdere colpi..da quando esiste questa teoria? mi pare da un bel po..e solo ora l'ennesimo papa si "sveglia" e ne parla? comunque un tema "fondamentale" ...e' chiaro che non esclude l'intervento di un qualsivoglia "creatore" visto che il la al big bang lo puo' aver dato lo stesso..il problema sorge se (come si ipotizza) il big bang non e' altro che l'ennesimo dopo successive "contrazioni" della materia "proiettata" dall'esplosione..

Nerone2

Lun, 27/10/2014 - 13:45

Ma da dove e' uscito questo papa, da un big bang? -

gesmund@

Lun, 27/10/2014 - 13:55

Il Big Bang è solo una teoria, come l'evoluzione, improvata ed improvabile.

fisis

Lun, 27/10/2014 - 14:10

Einstein diceva che il più grande mistero dell'universo è la sua comprensibilità. In effetti resta il mistero di come un essere microscopico (se paragonato alla grandezza dell'universo), limitato quindi nello spazio e nel tempo, come l'essere umano, riesca comunque via via, grazie alla scienza, a comprendere, in parte, l'immensità in cui è immerso. Io penso che in effetti l'uomo possieda in sé un qualcosa di metafisico (nel senso etimologico del termine, al di là della fisica), una minuscola scintilla di essenza divina.

ssd

Lun, 27/10/2014 - 14:16

E brava la chiesa, continuate cosi' a prendere in giro la gente facendo finta di essere d'accordo con la scienza. Credere a qualcosa e' nella liberta' di ogni individuo sin dall'antichita', ma la chiesa moderna non sa piu'cosa dire per non perdere credibilita'. Rispondete alla domanda "cosa faceva DIO prima di creare l'universo?" "perche' e' stato creato in un certo istante e non prima?"La chiesa a differenza della scienza pretende un concetto, la scienza lo studia e lo osserva. E poi quanta guerra e morti a causa della religione, ancora oggi?

Invisibleman

Lun, 27/10/2014 - 14:24

mola il bevi

Nerone2

Lun, 27/10/2014 - 14:46

La scienza è semplicemente la conoscenza basata su osservazioni. Nessuno di noi osservò la creazione dell'universo che venne per caso o da un preciso disegno, da creazione o da evoluzione.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 27/10/2014 - 14:47

@gesmund@, veramente ci sono intere biblioteche sugli studi che riguardano la teoria dell'evoluzione. Invece sulla creazione non c'è nulla, ci si può credere solo per un atto di fede ...

vince50

Lun, 27/10/2014 - 14:48

La santa inquisizione appartiene al passato,bisogna modernizzarsi e stare al passo coi tempi.Tanto una teoria vale l'altra.

Marzio00

Lun, 27/10/2014 - 14:50

"Nel principio era la Parola, la Parola era con Dio, e la Parola era Dio. Essa era nel principio con Dio. Ogni cosa è stata fatta per mezzo di lei; e senza di lei neppure una delle cose fatte è stata fatta"

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Lun, 27/10/2014 - 14:52

L'ennesima trovata pubblicitaria per farsi bello davanti all'opinione pubblica.

luigi.muzzi

Lun, 27/10/2014 - 14:53

Dunque: "Dio" crea l'universo 14M di anni fa, poi dorme e dorme, su sveglia, crea la nostra terra 5M di anni fa, torna a dormire, si risveglia, crea l'uomo 200k anni fa, ronf ronf... 5k anni fa divide i confini dell'umanità, si auto-assegna un popolo con il quale massacra migliaia di altri suoi "figli" con la sola colpa di essere in territori che "lui" aveva assegnato ma che ora vuole per gli israeliti... ronf ronf, 2k anni fa manda suo figlio (che poi è se stesso) a farsi massacrare e morire per levare una colpa che non è mai esistita... tutto chiaro, no ?

Joe Larius

Lun, 27/10/2014 - 14:58

“D'altro canto chiunque sia veramente coinvolto nella ricerca scientifica si convince che uno spirito si manifesta nelle leggi dell'universo, uno spirito enormemente superiore a quello dell'uomo e chiunque di fronte a ciò, con i nostri modesti poteri, si sente umile. In questo modo la ricerca scientifica porta a un sentimento religioso di un tipo particolare, che risulta completamente differente dalla religiosità ingenua di taluni”. Albert Einstein.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 27/10/2014 - 15:34

Mi associo a quanto commentato da mbotawy e @moshe,constatando che il papa della chiesa cattolica,si è dotato anche lui dei "calzari" modello "PONTALTI",prosti qualche giorni fa da @Memphis35... Aggiungo poi:Se l’Universo,fosse rimasto concentrato in una forma tale da impedire la realizzazione di punti di osservazione(che ne determinano la relativa esistenza), esisteva, ma non ne era a conoscenza. L’Universo in sè sa di esistere? Ha senso una simile domanda ? Ancora una volta si parla di esistenza come fatto soggettivo. Pertanto, io non darei più importanza al fatto “creativo” in sè, ma bensì alla infinita sproporzione che esiste fra la oggettiva esistenza dell’Infinito, rispetto alla infinitesima, microscopica casualità della conoscenza umana del fatto. La presa di conoscenza di Dio,è un fatto "soggettivo",legato all'intelletto.Quando il "primo ominide",l'Australopiteco,muoveva i primi passi,se non avesse sviluppato l'intelletto,l'idea di un Dio non sarebbe esistita,come non esiste negli esseri rimasti "animali","vegetali",materia inorganica,particelle sub-atomiche....Però tutto ciò esiste,ha le sue leggi,a prescindere.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 27/10/2014 - 15:49

Mi permetto di aggiungere,al pensiero di Einstein,sulla "religiosità ingenua" di taluni(invero,la maggioranza...),delle parole di GORGIA:..."Perché se l’essere è eterno (cominciamo da questo punto), non ha alcun principio. (69) Poiché ha un principio tutto ciò che nasce; ma l’eterno, essendo per definizione ingenerato, non ha avuto principio. E non avendo principio, è illimitato...."

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Lun, 27/10/2014 - 16:12

per vival£ita£ia 13,41 Dici che non quadrano cose che 100 anni fa non erano nemmeno nella nostra conoscenza. L'uomo ha la facoltà di modificare i propri concetti con la potenza del pensiero. Il big bang non è l'inizio di niente, è avvenuto, se è avvenuto, improvvisamente come può avvenire un fulmine, di cui adesso dopo millenni di ignoranza, sappiamo grossomodo come si avvera.

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 27/10/2014 - 16:13

Noto con molto piacere che la maggior parte dei partecipanti al presente blog di discussione non ha alcun dubbio circa le cose dell'universo, della sua creazione e del suo divenire! Beati voi, dunque, che dubbi appunto non avete. Io so solo che l'essere umano è come una cambiale in scadenza senza data ed importo! Chi trascriverà tali elementi essenziali? Il Caos? Boh. Fate voi!

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 27/10/2014 - 16:16

Zagovian forse dimentichi che Gesù ringraziava il Padre per aver rivelato agli umili e non ai cosiddetti saggi i segreti del Regno dei Cieli. Forse che si tratti di altra propaganda ecclesiale?

@ollel63

Lun, 27/10/2014 - 16:27

sì, ma prima dell' -orine del mondo- che cosa c'era? E tutt'intorno al cosddetto "bigghi-bengha" (!) che c'era? Forse il vuoto! E oltre il vuoto? ANDATE TUTTI A BERE UN BRODO CALDO, per favore! (direbbe papa francesco)

Ordine-Disciplina

Lun, 27/10/2014 - 16:40

Che pena certi commenti! probabilmente scritti da chi è abituato a vivere chiuso in una camera, con tutti i lussi possibili, con tanti "amici" di tale intelligenza che per loro il vero, il possibile, il reale è solo ciò che risulta misurabile, toccabile, percepito dai sensi... e prendono le ombre come mostri veri e rapportano tutta la loro esistenza solo all'esperienza del sensibile... e si perdono la vita senza nemmeno voler sbirciare il mondo fuori di quelle mura, fuori del sensibile...per iniziare a scoprire ciò che "move il sole e l'altre stelle"

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 27/10/2014 - 16:41

@dbell56, scusa se mi intrometto, ma è molto probabile infatti che si tratti di propaganda ecclesiale, nel senso che era molto popolare, per degli analfabeti (che all'epoca erano la stragrande maggioranza della popolazione) credere che la "verità" era appannaggio degli umili, e non dei sapienti. Secondo me dovresti riflettere sul fatto che i Vangeli sono stati scritti non prima del 65 d.c. da personaggi che Gesù Cristo nemmeno l'avevano conosciuto (http://it.wikipedia.org/wiki/Vangelo). Da qui tutta la ricerca storica e filologica su quello che Gesù aveva effettivamente detto, e quanto invece era stato inventato ad arte, e serviva alla nascita della nuova Chiesa universale ...

pastello

Lun, 27/10/2014 - 17:01

X cgf = No.

pastello

Lun, 27/10/2014 - 17:02

Per la pagnotta questo ed altro. E che pagnotta...

pastello

Lun, 27/10/2014 - 17:07

Adesso che il fratello dei clandestini ci ha svelato l'arcano siamo tutti più trannquilli.

pastello

Lun, 27/10/2014 - 17:14

Il papa sostiene di rappresentare Dio in terra. Gradirei che l'argentino esibisse il contratto di franchising. Grazie.

pastello

Lun, 27/10/2014 - 17:20

Il Giornale: " Il Santo Padre alla Pontificia Accademia ..." Sallusti ha già elevato alla gloria degli altari l'attuale papa prima del tempo.

pastello

Lun, 27/10/2014 - 17:22

Quante unità immobiliari possiede la chuesa cattolica in Italia? E nel resto del mondo? Poveri babbei...

pastello

Lun, 27/10/2014 - 17:27

Visto che l'uomo vestito di bianco ci ha spiegato 'sta cosa del Big Bang, potrebbe dirci ora perché la chiesa non paga la tassa sugli immobili? E potrebbe dirci quanto prende di pensione bagnasco dallo stato italiano e perché?

tzilighelta

Lun, 27/10/2014 - 17:33

Wanna Marchi non avrebbe saputo destreggiarsi meglio, papi preti e cardinali, sono tutti come Wanna Marchi, vendono fumo, cazzate celestiali alle quali può credere solo uno sciocco, più o meno come quelli dell'isis, loro tagliano teste i nostri sparano cazzate, e meno male, ....D'ACCORDO?

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Lun, 27/10/2014 - 17:37

Ci sono centinaia di studi e teorie affermate su come era formato l'universo prima del big bang (o meglio, quali e quanti universi erano presenti prima del big bang). Quindi l'intervento del papa non solo è tardivo, cosi come quelli dei suoi fedeli scientificamente non aggiornati, ma è anche non in linea con quanto si discute oggigiorno.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Lun, 27/10/2014 - 17:39

@dbell56 si, abbiamo tante sicurezze. Non ce le da la fede. Ce le danno i numeri. Se riesce a smentirle, si accomodi pure e pubblichi una sua ricerca. Se no continui pure con le chiacchiere.

Nerone2

Lun, 27/10/2014 - 17:54

scorpion12 ...le ripeto un mio commento. La scienza è semplicemente la conoscenza basata su osservazioni. Nessuno di noi osservò la creazione dell'universo che venne per caso o da un preciso disegno, da creazione o da evoluzione. - Cio' significa che in abedue i casi non sono povabili o dimostrabili.

baio57

Lun, 27/10/2014 - 18:02

Molti dei più famosi scienziati sono stati credenti come Galileo,Pascal,Newton,Volta,Pasteur,Mendel, Planck,Einstein.... ,i quali erano contrari al dogma secondo cui l'uomo di scienza doveva essere per forza ateo . Citazione dell'astrofisico Allan Sandage : "la scienza può rispondere solo ad un tipo fissato di domande che concernono il "cosa",il "dove",il "come",ma non può rispondere al "perchè".

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Lun, 27/10/2014 - 18:06

Allora vuol dire che fino ad adesso si sono sbagliati. Ma sbaglio o il papa era infallibile?

Massimo Bocci

Lun, 27/10/2014 - 18:13

Qualcuno spieghi al pio??? Che il medio evo è finito anche se nel mondo ci sono ancora REGIMI e RELIGIONI OSCURANTISTE, e anche se gli Italiani Italiani si fanno TRUFFARE con 8x1000, non vuol dire che siano tutti affiliati al REGIME!!!! DEI LADRI 47!!! La maggior parte lo subisce!!!!

Ritratto di chris_7

chris_7

Lun, 27/10/2014 - 18:17

Come sappiamo tutti le prime religioni furono venerare la natura, ma adesso chi venererebbe mai i fulmini? Poi si passò al monte Olimpo ma chi crederebbe in Efesto nell'Etna? Per salvare il salvabile parandosi il fondoschiena pure la chiesa deve aggiornarsi. Infine posso affermare con sicurezza che la bibbia non parla di Big Bang quindi che cosa dice?

Marco2012

Lun, 27/10/2014 - 18:26

A mbotaw & C. L'Ignoranza uccide. A quanto pare pochi lo sanno: il padre della teoria del Big Bang è un religioso, il sacerdote belga G. E. Lemaître. Non solo, tra i maggiori scienziati della storia figurano decine di preti che con la scienza ci andavano a braccetto. Anche perché la Chiesa ha sempre finanziato le ricerche scientifiche e l'arte.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 27/10/2014 - 18:40

@Ordine e disciplina- "Primum vivere deinde philosofhari". Non siamo nati per viver come bruti, è vero, ma interessarsi di ciò per cui non si possono avere certezze, inoltrarsi per sentieri così ardui per le nostre capacità cognitive,ha un senso? La questione che qui si tratta non lascia spazio che a due approcci, quello fideistico e quello scientifico,se poi qualcuno vuol trovare una terza via rischia di combinare un gran pasticcio.Si cita il caso di Einstein e di altre Menti eccezionali, io non mi sento di paragonarmi a loro, né di poter condividere il loro concetto di 'divino', sarei presuntuosa se volessi farlo. E poi, gentile lettore, se si è sensisti non significa necessariamente avere l'anima ottenebrata, la si potrebbe avere anche interessandosi solo di 'metà tà physikà'(andrebbe scritto con caratteri greci, ma sulla tastiera mi è difficile farlo).

Ritratto di cable

cable

Lun, 27/10/2014 - 18:52

Il Big Bang non c'è mai stato! È una teoria e come tale rimane, non si può provare. Ricordo a tutti che la scienza esige che le affermazioni debbano essere provate e ripetute in ambienti diversi e controllati, altrimenti rimangono teorie, appunto! E Francesco dovrebbe dirlo che il Big Bang non è MAI esistito, ma esiste invece l'atto creativo di Dio.

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Lun, 27/10/2014 - 19:00

Ma chi lo puo´dire che il bigbang sia l´origine del mondo? per dire che l´origine del mondo sia dal bigbang bisogna dimostrare che prima del bigbang non c´era nulla,e chi puo´e con quali provate argomentazioni fare questo?? uno scienziato che prende lo stipendio tutti i mesi? Il Santo Padre a volte e´ imprevedibile,perche´ il mondo, essendo opera di Dio , non ha un inizio e non ha una fine, perche´Dio e´ in se e per se´, quindi non inizia mai e mai finisce- il concetto di inizio temporale di una entita´sono solo affermazioni della scienza , tramite scienziati viventi,che iniziano quando nascono e finiscono quando muoiono.

electric

Lun, 27/10/2014 - 20:01

Ma smettetela di aggredire il Papa anche quando dice cose giustissime. Siete pieni solo della vostra boria e della vostra aridita' mentale, che e' molto peggio dell' inquisizione da voi tanto criticata. Mi spiegate il SENSO dell' universo e della vita sulla terra (che tra l'altro tra qualche miliardo di anni non esistera' piu', cosi' come l'universo stesso), se non vissuta nella certezza del Paradiso?...

gio 42

Lun, 27/10/2014 - 20:06

Buonasera, sempre a tirare in ballo la Chiesa e i suoi presunti imbrogli. Nelle parole del Cristo non ci sono mai frasi scientifiche come le intendiamo noi oggi. Anche gli uomini di Chiesa del passato hanno ragionato come ragiona il mondo, e Gesù questa frase l'ha detta diverse volte, quindi quegli uomini hanno sbagliato perché non si sono attenuti alle parole di Gesù, ho le hanno interpretate male o per i loro interessi, ma che centra la Chiesa di Cristo? E poi una frase Gesù l'ha detta e non dà adito a fraintendimenti. Ora noi sappiamo che la terra ha avuto un inizio e certamente avrà una fine, questo concetto ai tempi di Gesù non c'era, quanto meno queste cose ma non erano di pubblico dominio fra la gente semplice. Orbene Gesù disse: I CIELI E LA TERRA PASSERANNO LE MIE PAROLE NON PASSERANNO. Queste son cose dette duemila anni prima che l'uomo se ne rendesse conto o no? Ora alcuni diranno che Gesù l'aveva sentito dire , che Gesù che qui che Gesù là che l'aveva letto ecc. ecc.. Saluti

antonio54

Lun, 27/10/2014 - 20:15

Come arrampicarsi sugli specchi. Questi cercano di cadere sempre in piedi. Lo fanno da oltre duemila anni...saranno ben furbi.

Ritratto di viva£itag£ia..

viva£itag£ia..

Lun, 27/10/2014 - 20:17

lucianoch - era solo una battuta per intendere il fatto che Dio abbia aspettato circa 14 miliardi di anni per creare l'uomo, e ne aveva ben donde

claudio faleri

Lun, 27/10/2014 - 20:58

il papa è un grande furbo, lui sa che nella creazione di qualcosa la chiesa non centra nulla ma per tenere unito il gregge, si inventa le solita boiate per gli ignoranti

claudio faleri

Lun, 27/10/2014 - 21:00

la creazkione è per tutti....frase anbigua che non dice nulla, punta sulle paure e i buchi neri della vita....sono dei furbi i papponi ma anche stronzi

profpietromelis...

Lun, 27/10/2014 - 21:01

Dal mio blog pietromelis.blogspot.com lunedì 27 ottobre 2014 IL BIG BANG E IL SUO SOLITO SFRUTTAMENTO ILLOGICO DELLA CHIESA PER CERCARE DI SALVARSI INGANNANDO GLI IGNORANTI

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 27/10/2014 - 21:09

l' Alzheimer ha fatto un altra vittima .. francesco !!

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 27/10/2014 - 21:25

Più di un anno fa, a proposito di un altro articolo scrivevo qui:"Illuministi, marxisti e atei in genere, che con l'uso del libero arbitrio sono arrivati ad escludere Dio perchè secondo loro a spiegare tutto basta la Ragione hanno fatto un errore madornale. Non vi sembra più razionale invece ammettere l'esistenza di un Dio che ha fatto un progetto grandioso creando tutto l'esistente e soprattutto l'uomo, dotandolo di tutte le caratteristiche che ha : la ragione, l'intelligenza, i cinque sensi, la capacità di distinguere i colori, la parola, la capacità di arrivare alla scrittura, dell'osservazione, della riflessione, della volontà, dotandolo di quella voglia sfrenata di capire e spiegare tutto quello che lo circonda scoprendo le sue leggi incredibili, leggi che l'uomo ha solo parzialmente scoperto, dei sentimenti, dell'amore, del desiderio di voler superare i limiti... Che valore ha il creato senza l'esistenza di un uomo siffatto, che sappia apprezzarlo, secondo ebrei e cristiani simile a Dio? Ecco la grandezza dell'uomo e delle sue doti: è solo lui di tutto il creato che è in grado di scoprire questa perfezione e questo piano divino guardandosi intorno e osservando e usando la scienza e il raziocinio soprattutto. L'uomo stesso è parte fondamentale e attiva di questo disegno bellissimo. E' lui che sta continuando questo progetto divino con le sue scoperte e invenzioni. E’ Lui che ci vuole felici con lui in eterno. Non trovate? E' questo che dà un senso a tutto".

apostata

Lun, 27/10/2014 - 21:36

Non hanno imparato nulla dalla lezione della storia, nessuna prudenza dall'esperienza di Gallilei, poi tra 400 anni forse chiederanno scusa anche per questo.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 27/10/2014 - 21:55

Caro pretismo come son cambiati i tempi!!!, che tristezza, ora dovete propagandare le vostre teorie (vedi il recente big banghismo ) in punta di piedi e con quasi umiltà, esattamente l'opposto di qualche secolo fa dove il vostro verbo, comprese le vostre minchiate, era assolutamente indiscutibile pena la rosticceria, nel senso che dovevi lavorare, la, gratis ?? no nel senso che arrostivano te !!!!!!

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Lun, 27/10/2014 - 22:08

pastello ... ho capito chi sei: sei quello della pubblicità di Ing Direct. Prima fa l'intelletuale della mia m..kia ponendosi domande impegnative, poi fa la VERA domanda: perché devo pagare ... eccetera eccetera. pastello sei di una profondità intellettuale a dir poco ... nulla. Tu non sei neanche una mezza suola consumata delle scarpe del Santo Padre. A proposito, non sai neanche che cosa vuol dire "Santo Padre": credi sia un elevare all'onore degli altari. Fattelo dire: sei messo proprio a ZERO. Tutt'al più puoi andare a commentare sul blog di Beppe Grillo. Ma credo che è quello il tuo ambiente di provenienza.

gio 42

Lun, 27/10/2014 - 22:15

Buonasera, caro signore "tzilighelta" lei ha mille ragioni nei suoi ragionamenti, questa però è una bugia storica ""vendono fumo, cazzate celestiali alle quali può credere solo uno sciocco"" io sono uno di quelli che ha comperato e compera gratis, ripeto gratis e oggigiorno non è poca cosa, queste......... come le chiama lei, e si dia pazienza non sono e non mi sento uno sciocco. Quanto meno rispetto e non offendo chi non conosco. Saluti

Lino1234

Lun, 27/10/2014 - 22:29

Sono agnostico, non credente, in quanto non so se Dio esiste o no. Mi sono dato all’agnosticismo non prima di avere esplorato, come ho potuto, visti i miei tanti limiti nei confronti della conoscnza assoluta della verità. In primis, la Bibbia, indottrinato sino da piccolo dai miei Genitori e dai Preti, diventando credente. Successivamente mi sono dato alla lettura di B. Russell, scienziato e filsofo di livello mondiale : “Perchè non sono Cristiano”; e di Stephen Haoking “ Dal Bing ai buchi neri”, e “una vita alla ricerca del tutto”. Risultato : Hanno prevalso gli argomenti dei scienziati. I ragionamenti del Papa non mi convincono. L’agnosticismo rimane la mia verità relativa. Dio se esiste, mi perdonerà se ho sbagliato. Saluti. Lino.

robertav

Lun, 27/10/2014 - 22:39

Il big bang è solo una ipotesi peraltro confutabile, ma solo DIO è certezza!! Certi commenti fanno pena, pieni preconcetti di sarcasmo, odio verso Dio, la fede e la chiesa.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 28/10/2014 - 00:40

Ancora non sappiamo nulla dell'universo. Specialmente ora che le innovazioni tecnologiche stanno ridimensionando molte delle ipotesi formulate nel passato. Forse il Papa Francesco si sta avventurando in un territorio che non gli compete.

forbot

Mar, 28/10/2014 - 01:05

Quanti sforzi per tentare di spiegare con le parole un mistero che è tale e che tale rimarrà ancora per milioni d'anni. Fino a quando non avremo raggiunto quella che è ora la potenza di Dio; che comunque non raggiungeremo mai, perchè Lui sarà sempre miliardi d'anni avanti a noi. Ma siccome siamo stati creati a Sua immagine e somiglianza, possediamo anche le Sue stesse potenzialità, riusciremo anche noi fra varie migliaia d'anni a girare per una parte dell'Universo e a creare altre civiltà su altri mondi, che poi si svilupperanno come noi abbiamo fatto su questa terra. Quando loro perderanno per vari motivi i contatti con la madre terra e avranno esaurito le risorse originarie e non ancora sviluppato appieno le opportune risorse e inizierà la decadenza, avrà inizio per loro la stessa storia nella quale siamo incappati anche noi e ne siamo stati protagonisti. Anche loro potranno pensare che noi siamo il loro Dio. Perchè Dio dovrebbe essere solo e unico? Avrà anche Lui la sua famiglia. E infatti c'è l'ha. Gesù è il Suo figlio prediletto. Maria, madre di Suo figlio. Certo ci sono regole e leggi da rispettare, se vogliamo progredire in quella linea. Ci saranno sempre quelli che progrediranno più degli altri e andranno con le astronavi su altri pianeti e saranno gli "Angeli" quelli che resteranno sempre su questa terra, saranno i diavoletti, perchè rimasti "indietro" .-Gli altri saranno in costante contatto con Dio, gli scienziati, attraverso gli I-Pad impiantati direttamente nel corpo della persona. Infatti Dio, gli scienziati, attraverso questo apparecchio sono sempre in contatto con tutti e riescono a conoscere finanche il pensiero. Adesso però non aggiungo altro. Ma vi consiglio di Non andare lontano per risolvere il mistero: Noi, siamo Lui.- Siamo solo ancora nell'età infantile- e non prendetevela troppo con i Capi delle varie Religioni, in fondo anche loro servono per dare una mano alle Istituzioni per portare avanti il disegno del " crescete e moltiplicatevi" per l'evoluzione della spece e mantenere, per quanto possibile, gli esseri umani entro certi limiti, per chi sfugge alle leggi dello Stato, può essere sempre braccato dalle leggi del soprannuturale.- Chiaramente, con questo, non intendo in alcun modo mancare di rispetto o venir meno al mio credere nel Vangelo del Figlio di Dio, il Signore Gesù. Il mio pensiero non vuole assolutamente annullare quanto è stato da Lui detto e fatto! Anzi.

Dan77

Mar, 28/10/2014 - 08:04

@liberopensiero77, veramente i discepoli sono stati scelti da Gesu', a cominciare da Pietro, che ha lasciato le reti da pesca per seguirlo. Inoltre chi non si predispone con "buona volonta'" a comprendere il messaggio del Vangelo non lo potra' mai capire. E questo l'ha detto lo stesso Cristo, che ha nascosto la verita' ai superbi e le ha rivelati agli umili. Quindi per comprendere veramente il Vangelo bisogna eliminare orgoglio, pregiudizi, aprire il cuore e dotarsi di sincerita' buona volonta'. In caso contrario, il Vangelo risulterebbe come una bella utopia.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 28/10/2014 - 09:28

@Dan77, guardi che è fuori strada, è la stessa Chiesa che ammette che gli evangelisti non erano i discepoli di Gesù ... Perché non si informa meglio prima di partire in quarta con le solite tiritere acritiche e fideistiche?

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 28/10/2014 - 09:43

Che un Dio, ci sia, è possibile, Ma È DELL`IMPERTINENZA E DALL`EGOISMO DI ALCUNI DEI LORO SEGUACI, CHE DOBBIAMO STARE IN GUARDIA, QUESTO VALE ANCHE PER LA POLITICA.

Dan77

Mar, 28/10/2014 - 09:56

@liberopensiero77, mi scusi, puo' gentilmente darmi il riferimento di un documento ufficiale della Chiesa che afferma che, come dice lei, "evangelisti non erano i discepoli di Gesù"? Sul Vangelo c'e' scritto chiaramente che Gesu' ha scelto i suoi apostoli, che ovviamente erano i primi discepoli.

gio 42

Mar, 28/10/2014 - 10:40

Sant'Agostino incontra un angelo sotto forma di bambino in riva al mare: è un celeberrimo episodio che nasce dalle tradizioni e devozioni medioevali sul mistero della trinità, così tanto indagata da Agostino. Si racconta che il vescovo di Ippona mentre un giorno passeggiava lungo la riva del mare immerso nelle sue profonde meditazioni, incontrasse un bambino tutto intento a versare con una conchiglia l'acqua del mare in una piccola buca scavata nella sabbia. Sant'Agostino lo guardò a lungo con tenerezza, poi gli domandò: "Bambino, cosa fai?". Il piccolo senza interrompere il gioco, gli rispose: "Voglio chiudere il mare in questa piccola buca!". E Sant'Agostino: "Ma come puoi pensare di racchiudere il mare, che è così grande, in una buca così piccola?". Il bambino alzò gli occhi, lo guardò fisso in volto e rispose: "E tu come puoi pensare di comprendere Dio, che è infinito, con la tua mente, che è così limitata?!" Detto questo sorrise e scomparve. Naturalmente queste sono stupidaggini medioevali ma l'uomo sarà sempre in questa condizione di mente finita. Ai voglia di arrovellarsi. L'uomo nasce e muore. Saluti

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 28/10/2014 - 10:58

La scienza afferma che la materia no può venire dal nulla. Badate , lo dice la scienza! Un giorno saranno proprio gli scienziati più avanzati che dovranno ammettere l'esistenza di un Dio creatore, potentissimo ed intelligentissimo che ha dato origine alle meraviglie che ci circondano da ogni lato. Il quadro della Gioconda, per esempio, non potrà mai realizzarsi dall'incontro dei vari colori per caso nel corso di miliardi di miliardi di..... di anni. Questo serve a spiegare che dal caos non può venire nulla di intelligente.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 28/10/2014 - 11:03

@Dan77. Le confesso di non essere un esperto di apologetica (quella disciplina teologica che serve a dimostrare l’assoluta validità delle credenze e dei dogmi di una religione), né cristiana, né islamista, né di altre religioni. Per cui lascio a Lei l’eventuale compito di ricercare quello che sostengono i Padri della Chiesa (con opinioni che credo siano pure cambiate nel corso dei secoli) riguardo a chi fossero gli evangelisti e al periodo in cui sono stati scritti i vangeli sinottici. Io ho un approccio a carattere storico-critico, potrei segnalarle vari autori, ma non vorrei essere io a mettere in crisi le Sue convinzioni. Posso comunque segnalarle un sito di un Padre domenicano (http://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=2280) riguardo la datazione sulla scrittura dei Vangeli, nonché quello di uno studioso universitario, Luciano Zappella, che fa un po’ il punto degli studi al riguardo (http://www.bicudi.net/materiali/gesu_storico/gesu_storico.htm). Per il resto, penso che l’uomo tenda spesso a credere in ciò che vuole credere. Ad esempio, è opinione comune che il Vangelo di Giovanni sia stato scritto verso la fine del primo secolo d.c.: se fosse stato un discepolo di Gesù avrebbe dovuto avere un centinaio di anni. Chi ci vuol credere, può credere anche a questo …

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 28/10/2014 - 11:39

Il problema é : Dio ha creato noi o noi lo abbiamo fatto con la nostra immaginazione ?? Infatti popoli e culture diverse = a dei diversi.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 28/10/2014 - 11:58

La scienza afferma che la materia non può venire dal nulla. Badate , lo dice la scienza! Un giorno saranno proprio gli scienziati più avanzati che, per spiegare la perfezione delle cose che conosciamo, dovranno ammettere l'esistenza esterna alle cose di un Dio creatore, eterno, immateriale, potentissimo ed intelligentissimo che ha dato origine a queste meraviglie che ci circondano da ogni lato. Il quadro della Gioconda, per esempio, non potrà mai realizzarsi dall'incontro dei vari colori per caso nel corso di miliardi di miliardi di..... di anni. Presuppone un artista intelligente che l'ha dipinto. Questo serve a spiegare che dal caos non può venire nulla di intelligente, nessuna cellula, passino pure non 14 miliardi ma ......

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 28/10/2014 - 15:34

@ANGELO POLI, Le do una dritta, la Gioconda l'ha dipinta Leonardo da Vinci ...

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 29/10/2014 - 15:39

"liberopensiero77" Un piccolo consiglio: usa il cervello che hai per comprendere in modo appropriato quello che ho scritto e cosa ho voluto dire nei miei due interventi sopra. Proprio perché la Gioconda l'ha dipinta un genio come Leonardo da Vinci, le bellezze che ci circondano, migliaia di volte più perfette della Gioconda, qualcuno vuol farci credere che si sono formate per caso e dal caos.

gio 42

Mer, 29/10/2014 - 19:38

Buonasera, signor ANGELO POLI, per certa gente ammettere quello che lei dice ed è semplice, è dura. Perché allora non sono più loro i protagonisti. Umiltà umiltà e ancora umiltà. La cosa che ovviamente manca ai saputi, agli eruditi a chi si è abbeverato alle fontane del mondo, ed ha ancora sete. Non ai pozzi antichi della Galilea. Su un altro argomento le assicuro che arriva secondo.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 03/11/2014 - 17:36

@ANGELO POLI, quella che propone Lei è solo una metafora che non regge, basta solo rifletterci un po’. Mentre è certo al 100% che la Gioconda l’ha dipinta Leonardo, non è affatto certo che l’Universo sia nato dal nulla, creato da un Signore con la barba che non si sa cosa faceva prima. Tutte le teorie sulla nascita dell’Universo, oppure anche le teorie che ritengono l’Universo eterno e non creato, non sono verificabili, quindi non mi pare ci sia certezza al riguardo. Comunque molti filosofi e scienziati hanno provato a fare dei ragionamenti deduttivi al riguardo, basta studiare un po’ di cosmologia astronomica, sia quella che tratta il modello del big bang (standard), sia quella non standard. Quella che propone Lei è solo una cosmogonìa religiosa antropomorfica: pretendere che sia l’unica spiegazione razionale dell’origine dell’universo, è veramente pretenzioso e intellettualmente limitato.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 03/11/2014 - 20:02

Proprio per venire incontro alla richiesta umana di sapere in modo definitivo come stanno le cose e, alla fin fine, chi ha allora creato l'universo e altro è venuto Lui stesso personalmente a dircelo 2000 anni fa. Ha dimostrato di essere Dio con le parole e le o0pre, soprattutto risorgendo dopo 3 giorni come aveva predetto.