Papa Francesco agli imprenditori: "Troppi giovani prigionieri della precarietà"

Per la prima volta in Vaticano il Giubileo dell'Industria: "La vostra via maestra sia sempre la giustizia. No ai facili compromessi per sete di guadagno. Lavorare pensare e costruire insieme"

Papa Francesco riceve per la prima volta gli imprenditori di Confindustria e chiede loro di contribuire con il loro lavoro ad una società più giusta e vicina ai bisogni dell'uomo. Bergoglio invita a fare passi coraggiosi: "Dinanzi a tante barriere di ingiustizia, di solitudine, di sfiducia e di sospetto che vengono ancora erette ai nostri giorni, il mondo del lavoro, di cui voi siete attori di primo piano, è chiamato a fare passi coraggiosi perché trovarsi e fare insieme non sia solo uno slogan, ma un programma per il presente e il futuro".

Il Papa ricorda agli imprenditori le grandi responsabilità cui sono chiamati: "Siete chiamati a tutelare la professionalità, e al tempo stesso a prestare attenzione alle condizioni in cui il lavoro si attua, perché non abbiano a verificarsi incidenti e situazioni di disagio". E poi arriva il monito del Santo padre: "La vostra via maestra sia sempre la giustizia, che rifiuta le scorciatoie delle raccomandazioni e dei favoritismi, e le deviazioni pericolose della disonestà e dei facili compromessi. La legge suprema sia in tutto l'attenzione alla dignità dell'altro, valore assoluto e indisponibile. Sia questo orizzonte di altruismo a contraddistinguere il vostro impegno: esso vi porterà a rifiutare categoricamente che la dignità della persona venga calpestata in nome di esigenze produttive, che mascherano miopie individualistiche, tristi egoismi e sete di guadagno".

"L'impresa che voi rappresentate sia invece sempre aperta a quel significato più ampio della vita, che le permetterà di servire veramente il bene comune, con il suo sforzo di moltiplicare e rendere più accessibili per tutti i beni di questo mondo", dice il
Papa citando la 'Evangelii gaudium'. Il bene comune deve essere la bussola che orienta l'operato degli imprenditori: "Proprio il bene comune sia la bussola che orienta l'attività produttiva, perché cresca un'economia di tutti e per tutti, che non sia insensibile allo sguardo dei bisognosi. Essa è davvero possibile, a patto che la semplice proclamazione della libertà economica non prevalga sulla concreta libertà dell'uomo e sui suoi diritti, che il mercato non sia un assoluto, ma onori le esigenze della giustizia e, in ultima analisi, della dignità della persona. Perché non c'è libertà senza giustizia e non c'è giustizia senza il rispetto della dignità di ciascuno".

"Le imprese si aprano ai giovani - ricorda il Papa agli imprendotori - Sono loro i potenziali lavoratori di domani. Ma oggi sono prigionieri della precarietà o di lunghi periodi di disoccupazione, non vengono interpellati da una richiesta di lavoro che dia loro, oltre a un onesto salario, anche quella dignità di cui a volte si sentono privati".

Annunci
Commenti

vraie55

Sab, 27/02/2016 - 14:29

bellissime parole! bravo! le dicesse, quelle parole, anche al Governo o meglio ancora al Parlamento sarebbe perfetto; purtroppo le aziende non possono legiferare ma al massimo corrompere.! .. si capisce che Bergoglio "sa stare" in ogni consesso .. accontenta tutti (modula le sue parole in modo che ognuno ci possa trovare ciò che sta cercando inutilmente nei nostri politici).

Ritratto di malatesta

malatesta

Sab, 27/02/2016 - 14:54

La frase piu' intelligente che Papa Francesco abbia mai detto da quando e' sceso in POLITICA...Bravo Francesco.!!Quando capiranno che il precariato ha rovinato inesorabilmente il tessuto sociale e il futuro di una intera generazione di giovani?..

PEPPA44

Sab, 27/02/2016 - 14:59

Lo deve dire anche a Vescovi e Cardinali che sono i più grandi attori delle raccomandazioni e favoritismi.

venco

Sab, 27/02/2016 - 15:27

Sempre fuori dal suo seminato, mai che parli della sua missione spirituale in terra

Angel59

Sab, 27/02/2016 - 15:35

Bla bla bla...parole ovvie e scontate e con le stesse è come raccomandare la pecora al lupo! Ma quando avremo finalmente un papa capace di puntare il dito, con lo stesso cipiglio di fra Cristoforo, ai don Rodrigo di oggi..e sono tantissimi? Ma Bergoglio legge ogni tanto il Vangelo oltre quel giornalaccio intitolato Repubblica? Più che di Cristo mi pare il vicario di scalfari!

vittoriomazzucato

Sab, 27/02/2016 - 15:37

Sono Luca. Bellissime parole come dice il commento vraie55, ma vanno dette a tutte le congregazioni e non solo agli imprenditori. E allora Papa chi vuoi stupire. GRAZIE

milope.47

Sab, 27/02/2016 - 15:42

Oh guarda chi si rivede: Ponzio Pilato. Visto che è tornato, può fare qualcosa per evitare che i Gay adottino i bambini?. I Vescovi mi hanno detto che si sentono abbandonati da Lei.

macchiapam

Sab, 27/02/2016 - 16:04

Ci mancava il Bergoglio-management! Siamo a posto.

baio57

Sab, 27/02/2016 - 17:06

Dispensatore di ovvietà alla Catalano (pace all'anima sua),solo che Catalano si prendeva in giro , Francisco si prende sul serio . E un riferimento sulle ENORMI responsabilità della (p)olitica e del (s)indacato sulla questione ?

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 27/02/2016 - 17:06

Risolva lui la prigionia "della precarietà". Li assuma a tempo indeterminato nel Vaticano e il problema sarà risolto. Magari anche la sua coscienza ipocrita si sentirà una volta tanto in pace con se stessa. Altrimenti farebbe bene a badare ai caxxi suoi.

conviene

Sab, 27/02/2016 - 17:17

PAPA FRANCESCO SEI SEMPRE PIU' GRANDE E CONCRETO. TOCCHI FINALMENTE TUTTI I GANGLI SCOPERTI DELLA SOCIETA'. CHE DIO TI PRESERVI A LUNGO. E GLI ODIOSI COMMENTATORI BESTENNIATORI SACRILEGHI SI FACCIANO UN ESAME DI COSCIENZA SE ANCORA CE L'HANNO E SI VEGOGNINO E TACCIANO PER SEMPRE SULLA CHIESA E SUL PONTEFICE

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 27/02/2016 - 17:36

Io vorrei pure dire (se conviene)che ci sono tantissimi preti pedofili,si faccia un esame dicoscienza e poi decida se vuole fare politica o pensare alle anime belle,che poi sarebbe il suo compito.

baio57

Sab, 27/02/2016 - 17:39

Ti ...conviene... scrivere in minuscolo ,altrimenti risulti arrogante e non ti CAGA nessuno.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 27/02/2016 - 17:41

Nei campi della chiesa hanno tutti un duraturo e ben remunerato contratto a vita. Che si interrompe col primo passaggio di ragni o serpenti.

vince50_19

Sab, 27/02/2016 - 17:41

Davanti ad una platea di farisei, stavolta il Papa ha parlato molto bene.

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Sab, 27/02/2016 - 17:55

Ma c'è ancora qualcuno che prende sul serio questo ridicolo personaggio da fumetto.

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Sab, 27/02/2016 - 17:58

X CONVIENE. ognuno ha i miti che si merita.

milope.47

Sab, 27/02/2016 - 18:06

xconviene Conviene che te ne torni a letto. Hai una febbre da cavallo!.

Anonimo (non verificato)

LadyMavalà

Sab, 27/02/2016 - 18:16

invece di dirlo agli imprenditori vada a dirlo ai politici.....

LadyMavalà

Sab, 27/02/2016 - 18:17

a conviene....BOUMMM!!!!

fisis

Sab, 27/02/2016 - 18:23

Ancora il Papa socialista che invece di occuparsi di anime si occupa di lavoro. Lasci che di questo si occupino i sindacati. Semmai, se volesse occuparsi di politica, faccia qualcosa per le migliaia di cristiani trucidati e della scristianizzazione crescente dell'Europa.

Libero1

Sab, 27/02/2016 - 18:24

Sembra che il sinistroide francesco voglia cambiare mestiere. Vuole fare il sindicalista per poi frecare il posto alla kompagna camusso.

Ritratto di Anna 17

Anonimo (non verificato)

ziobeppe1951

Sab, 27/02/2016 - 18:51

Conviene...cosa significa BESTENNIATORI..non ho trovato il significato sul vocabolario...non scrivere durante l'orario delle pulizie nelle scuole

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 27/02/2016 - 18:59

Senti un po' Paco Pampero, ti sei chiesto come mai???? Oggigiorno, per una impresa, assumere del personale é come vivere in uno stato dove non esiste divorzio. In secondo luogo il giovane di oggi vuole la pappa pronta: tutti diritti, doveri vedremo. Ma non solo in Italia, sia chiaro. In tutto il mondo occidentale e capitalista.

Aprigliocchi

Sab, 27/02/2016 - 19:07

Il Papa non conosce il piano Kalergi ? Non potrebbe all'angelus la domenica fare un discorso all'umanità per evitare il genocidio dell'Europa avvertendo i popoli ? Ha paura di dire la verità ? Non gli interessa dirlo ? Fa parte della cricca ? Non ha nulla di cristiano...al contrario.....

conviene

Sab, 27/02/2016 - 19:11

UNA BELLA SEGNALAZIONE ALLA POLIZIA POSTALE E POI SI CHIUDE QUESTO PORCILAIO DI BESTEMMIATORI SACRILEGHI

Anonimo (non verificato)

Una-mattina-mi-...

Sab, 27/02/2016 - 20:21

Papa Francesco agli imprenditori: "Troppi giovani prigionieri della precarietà" E gli imprenditori, di rimando: "Guardi che con questi leaders europei siamo solo all'inizio"

MgK457

Sab, 27/02/2016 - 22:41

SI, SI, VA BENE, MA QUANDO LO DICI CHE maometto E' UN FALSO PROFETA?DICI TUTTO MENO LA COSA CHE PIU' TI RIGUARDA: SICURO DI ANDARE IN PARADISO????????????MICA TANTO, TI ASPETTA UN BEL PURGATORIO SEMPLICIOTTO TONTOLONE.

MgK457

Sab, 27/02/2016 - 22:59

@conviene la Chiesa e Bergoglio hanno l'obbligo morale di denunciare l'islam quale falsa religione e maometto quale falso profeta, ti è chiaro??? Segnala anche questo ai diretti interessati.

ziobeppe1951

Sab, 27/02/2016 - 23:16

Conviene...19.11...siamo già in piena dittatura NaziStalinista, quella che a te piace tanto, comunque il Giornale ci da spazio per esprimere i nostri pensieri, cosa non possibile sui giornali di regime come repubblicaz,corriere della serva, manifesto, unità e quello che si fa tutti i giorni

justic2015

Sab, 27/02/2016 - 23:36

Santo imbroglio prima primadella sua morte

Aprigliocchi

Sab, 27/02/2016 - 23:37

Mi scuso per il mio precedente commento su Papa Francesco. É solo uno stupido sfogo di chi non sa piû cosa pensare , ma mi scuso con quelle persone alle quali posso aver turbato l'animo che magari soffrono come me. Perdonatemi tutti.

Aprigliocchi

Sab, 27/02/2016 - 23:42

Credo che non farô piû commenti di nessun tipo. É come discutere di calcio con tifoserie opposte.

Aprigliocchi

Sab, 27/02/2016 - 23:46

a conviene, porgo le mie scuse personali. Desolato. Nella vita si puô sbagliare !

vince50_19

Dom, 28/02/2016 - 08:18

Aprigliocchi - Il piano Kalergi NON esiste. Esiste una proposta paneuropea di Kalergi e se vuole possono indicarle il libro dove NON troverà quello che lei immagina. Quello cui lei allude è - di Kaleergi - il "Prackisher Idealismus" (1925) ovvero "Idealismo pratico", scritto in tedesco e di cui in Germania è vietata la vendita viste certi riferimenti hitleriani. Lo stesso Kalergi, fra i promotori dell'Ue (allora Mec) disconobbe quel testo scritto in gioventù, però c'è chi lo ha ripreso all'oggi: logge massoniche americane, in lotta fra loro per il dominio urbi et orbi. Questo per onore di verità.

m.nanni

Dom, 28/02/2016 - 09:10

caro Francesco, noi ti rispettiamo profondamente. ma intanto notiamo che non apri bocca contro la distruzione giuridica dell'istituto della famiglia tradizionale. ci sono gli Imam che la difendono. sul lavoro, parole sante. ma devi dirle a chi strozza l'impresa con Dracula fiscale. lo stato italiano uccide l'impresa, le attività economiche e commerciali e le iniziative capaci di creare lavoro. le strozza proprio. gli industriali si possono anche industriare ma con una pressione fiscale che li supporti, non che li ammazzi. solo così si crea il lavoro e l’occupazione. le parole stile girotondino se le porta via alla prima folata di vento.

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 28/02/2016 - 09:39

Sconcertante. Parlare di sete di guadagno ad una platea di imprenditori che fanno intrapresa avendo come interlocutore uno stato che nei loro confronti è nemico suona come una bestemmia. Come ovunque c'è il buono e il cattivo, anche nella chiesta come nelle attività imprenditoriali, ma non sono gli imprenditori italiani i responsabili della precarietà dei lavoratori.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 28/02/2016 - 09:53

Bravo papa, ti stai svegliando. Ma sarebbe meglio cambiare bersaglio, gli industriali applicano le leggi vigenti. Ne parli un po con i suoi compari del governo comunista, il problema nasce da li.

milope.47

Dom, 28/02/2016 - 10:26

xconviene: Per favore avvisa la polizia postale di essere comprensiva con me, visto che sono destinato ad andare all'inferno per l'eternità.

greg

Dom, 28/02/2016 - 10:31

PUBBLICATE Ma quest'uomo ci fa o ci è? Caro pretonzolo, ,a tu lo sai cosa vuol dire portare avanti una attività di lavoro in questa Italia, dove lo stato che dovrebbe agire per favorire lo sviluppo del lavoro e la diminuzione dei disoccupati e dei precari, invece fa tutto il contrario, crea leggi burocratiche che sono vere ghigliottine per chi ha voglia di fare, ha una magistratura che condanna chi subisce furti, rapine, atti di violenza e lascia liberi quelli che delinquono, in prima linea i magistrati stessi e i politici, fa di tutto per favorire i gruppi stranieri che stanno facendo man bassa dell'eccellenza produttiva italiana, sostiene una unione europea che, ormai è chiaro, vuole demolire il nostro paese, e poi regalarlo alla Germania. Ma tu, prima di lasciare che dalla tua bocca vengano fuori parole che neppure tu capisci, perché non ti ritiri dal Vaticano e vai a fare contenti i mussulmani, che ti prenderebbero a braccia aperte e coltelli in mano per scannarti?

Ritratto di llull

llull

Dom, 28/02/2016 - 10:33

Dopo il papa ecologista ecco qui il papa sindacalista. Ci mancava proprio. Mi chiedo quando potremo riavere un papa pastore di anime, garante del Vangelo, imitatore di Cristo e vero difensore di tutti i cristiani. Come cristiano e cattolico della Chiesa di Roma sono sinceramente preoccupato e rattristato dal "vescovo vestito di bianco (abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre [...]").

Ritratto di Civis

Civis

Dom, 28/02/2016 - 10:46

Continua la demonizzazione dell'impresa e del profitto da parte di questo parroco di campagna. Squinzi gli ha risposto per le rime: senza profitto non può esistere solidarietà.

milope.47

Dom, 28/02/2016 - 10:48

IL RITORNO DI PONZIO PILATO. In un crepuscolo di questo fine inverno, i cattolici sono stati scossi dai brividi della febbre. Accanto alle pietre miliari indicate dal vangelo, oggi si trovano, per la prima volta, a dover affrontare nuovi rapporti basati sul riconoscimento/rifiuto di unioni innaturali. Io riesco appena a distinguere la figura del nuovo Papa - avvolto nel fantasioso tessuto gesuita - nell'essenza del vangelo. senza farmi distrarre dall'idea che si tratti di un falso. E l'autore di tale falsità fa vedere solo l'oscurità in cui sprofonda la nostra epoca. Di questo passo ci troveremo tutti con il sederino sgradevolmente scoperto.

Chichi

Dom, 28/02/2016 - 10:55

Mi è difficile criticare una delle virtù evangeliche che rende unico il cristianesimo, l’accoglienza. Difficile per me, di conseguenza, criticare iniziative come questa. È, per altro altrettanto cristiano, oltre che razionale, la considerazione che il bene fatto male è addirittura peggiore male. Gli effetti perversi che ne derivano, infatti, ricadono su un’intera moltitudine di persone estranee, alle quali gli entusiasti di certe iniziative «benefiche» riservano il compito, senza nemmeno consultarle, di sorbirsi i risultati negativi. Quanto alla Federazione delle chiese evangeliche italiane non posso non notare come anche in piccolissimi centri, dove nemmeno si sa dalla gente che esistono tali chiese, a propagandare l’8 x 1000 in loro favore sono formazioni politiche altrettanto impegnate nel reclamare porte aperte a tutti. Tranne ai cattolici, temo. (Continua…2)

Chichi

Dom, 28/02/2016 - 10:56

(…2) Alla Comunità di Sant’Egidio, ma anche agli evangelici, dico: va bene, a vostre spese portate in Italia queste persone; cosa buona. Avete anche altrettante famiglie pronte a farsene carico, una volta ottenuto lo status di rifugiati (nulla tenenti con una lunghissima lista di diritti e di pretese), come la famiglia media italiana si fa carico dei suoi congiunti in caso di disoccupazione, malattia, uscita dal carcere o in altra negative evenienze da cui siano costretti a fuggire? Senza di questo, sarebbero i contribuenti italiani a doverli mantenere a tempo indeterminato. Vi pare che la stragrande maggioranza degli italiani se la passi così bene in questi chiari di luna? Parlava di Italiani il Papa al giubileo degli industriali: «i giovani oggi sono prigionieri della precarietà o di lunghi periodi di disoccupazione».