Papa Francesco avverte: "Migranti? Il timore è legittimo, ma la paura rende razzisti"

Il Santo Padre ha scritto un messaggio per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2019

Il monito di Papa Francesco sull'immigrazione e su come la pubblica opinione, da anni, stia vivendo la crisi migratoria e le politiche dell'accoglienza.

"Le società economicamente più avanzate sviluppano al proprio interno la tendenza a un accentuato individualismo che, unito alla mentalità utilitaristica e moltiplicato dalla rete mediatica, produce la globalizzazione dell'indifferenza. In questo scenario, i migranti, i rifugiati, gli sfollati e le vittime della tratta sono diventati emblema dell'esclusione perché, oltre ai disagi che la loro condizione di per sé comporta, sono spesso caricati di un giudizio negativo che li considera come causa dei mali sociali", scrive il Pontefice nel messaggio in occasione Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2019, che si celebrerà il prossimo 29 settembre, sul tema "Non si tratta solo di migranti".

Dunque, il Santo Padre continua: "L'atteggiamento nei loro confronti rappresenta un campanello di allarme che avvisa del declino morale a cui si va incontro se si continua a concedere terreno alla cultura dello scarto. Infatti, su questa via, ogni soggetto che non rientra nei canoni del benessere fisico, psichico e sociale diventa a rischio di emarginazione e di esclusione".

E ancora: "Il mondo odierno è ogni giorno più elitista e crudele con gli esclusi. I Paesi in via di sviluppo continuano ad essere depauperati delle loro migliori risorse naturali e umane a beneficio di pochi mercati privilegiati. Le guerre interessano solo alcune regioni del mondo, ma le armi per farle vengono prodotte e vendute in altre regioni, le quali poi non vogliono farsi carico dei rifugiati prodotti da tali conflitti. Chi ne fa le spese sono sempre i piccoli, i poveri, i più vulnerabili, ai quali si impedisce di sedersi a tavola…".

Papa Francesco, dunque, chiosa così: "Non si tratta solo di migranti: si tratta anche delle nostre paure. Le cattiverie e le brutture del nostro tempo accrescono il nostro timore verso gli altri, gli sconosciuti, gli emarginati, i forestieri. E questo si nota particolarmente oggi, di fronte all'arrivo di migranti e rifugiati che bussano alla nostra porta in cerca di protezione, di sicurezza e di un futuro migliore. È vero, il timore è legittimo, anche perché manca la preparazione a questo incontro. Il problema non è il fatto di avere dubbi e timori. Il problema è quando questi condizionano il nostro modo di pensare e di agire al punto da renderci intolleranti, chiusi, forse anche - senza accorgercene - razzisti".

Commenti

aldoroma

Lun, 27/05/2019 - 12:52

nessuno è razzista nel nostro paese..........noi gli ospitiamo ma loro non si integrano e non hanno voglia di fare nulla...solo diritti, ma doveri nulla.

Ritratto di C.L.N.

C.L.N.

Lun, 27/05/2019 - 12:56

Papa Francesco dovrebbe preoccuparsi più dello spopolamento giovanile in corso da anni nelle nazioni africane. Sono troppe le risorse giovani che, seguendo ingannevoli stereotipi, lasciano i loro paesi per venire in Europa, inseguendo il miraggio del benessere e di migliori condizioni di vita. Non sanno, finchè non lo proveranno sulla loro pelle, che invece troveranno solo miseria, illegalità ed emarginazione unite a disoccupazione e diffidenza (più che giustificata) da parte dei popoli residenti. L'Europa e, in particolare l'Italia, non può accogliere miliardi di poveri disgraziati. La santa sede se ne deve fare una ragione.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 27/05/2019 - 13:22

E piantala coi tuoi sermoni,gli italiani hanno deciso da soli cosa è meglio per loro,senza alcun bisogno di consigli "disinteressati". Pensa agli scandali e scheletri che albergano in casa tua.

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Lun, 27/05/2019 - 13:25

Vi è già stata una Riforma, di luterana memoria. Se continua così, ve ne sarà presto un'altra.

19gig50

Lun, 27/05/2019 - 13:25

Ora faresti bene a startene zitto rinchiuso in s. Marta per qualche mese.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 27/05/2019 - 13:31

SEI TU CHE RENDI RAZZISTA!!! BERGOGLIONE!!!

corivorivo

Lun, 27/05/2019 - 13:36

il pampero culoritto straparla di razzismo invece di parlare di pedofilia vaticana...

Divoll

Lun, 27/05/2019 - 13:40

E basta con questa frottola del razzismo! Volere il proprio paese per se' non significa odiare altri popoli, significa solo volerli a casa loro, con l'augurio di costruirsi anche li una vita degna di tale nome. Ma ogni popolo deve lottare per il proprio paese, senza invadere le nazioni degli altri, magari esportandovi i propri usi e costumi (e criminalita').

dredd

Lun, 27/05/2019 - 13:41

Ma piantala e stai zitto una buona volta che hai stufato

agosvac

Lun, 27/05/2019 - 13:46

Papa Francesco non ha ben chiaro il concetto di razzismo, forse perché proviene da un Paese, l'Argentina, in cui molti sono stati razzisti verso la propria stessa gente nei vari regimi dittatoriali, alcuni da lui accettati!!! L'Italia non è mai stata razzista, ma questo non lo sa perché non è italiano. Gli italiani non vogliono essere invasi dai migranti fasulli perché ne va del nostro benessere e della nostra cultura( anche questa il Papa la sconosce!). Ma la cosa principale è che almeno il 90% dei fasulli è di religione islamica e l'Islam, lo sanno tutti tranne forse lui, non si integra: dovunque vada cerca di dominare, di prevalere e di imporre la propria religione politica!!!

Topo1941

Lun, 27/05/2019 - 13:57

Il crollo della rossa unione sovietica, anziché far ragionare la gente ha inviperito ancora di più la sinistra coinvolgendo pure la chiesa. Ora sono veramente inferociti. Viva Viva Viva Matteo Salvini. Resistere resistere resistere.

dot-benito

Lun, 27/05/2019 - 14:01

MI SA CHE IL SANTO PADRE NON HA CAPITO COSA PENSANO GLI ITALIANI. GLI ITALIANI NON SONO RAZZISTI MA SICURAMENTE SONO STANCHI DI MANTENERE CLANDESTINI CHE DELINQUONO PERCIO SANTO PADRE APRA I PORTONI DEGLI ALLOGGI DI PROPRIETA DEL VATICANO

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 27/05/2019 - 14:01

Nessuna paura o percezione della paura, solo realtà visibile nelle nostre città che tu non frequenti né conosci dato che te ne stai a guardare il mondo da un balcone protetto da vigilanza armata e servizi segreti.

lafinedelmondo

Lun, 27/05/2019 - 14:05

INTANTO.....il papa è solo il portavoce della chiesa, lui non decide nulla se i "veri capi" non vogliono. il DISEGNO della chiesa è creare società nuove ringiovanendole con la sostituzione etnica, non importa se con etnie a rischio Africane o con grandi comunità musulmane (coraniche!!) e riprendere il business religioso, compreso quello dell'accoglienza..il fedele secolare non serve più se non quando si vogliano dare indicazioni elettorali come ha fatto la cei per favorire il PD quest'anno, cercando di demonizzare Salvini

MarcoTor

Lun, 27/05/2019 - 14:10

Caro Sig. Papa, quando si considerano fatti ripetuti e numerosissimi, non è più il caso di parlare di "paura di qualcosa" ma di "consapevolezza di qualcosa". La consapevolezza del fatto che più immigrazione incontrollata e più clandestini nel nostro paese equivalgano a più delinquenza. La certezza che equivalga a spese enormi per mantenerseli. Dove sta il razzismo qui? Me lo spiega? Avete fatto (anche voi) campagna elettorale sul nulla, e avete PERSO.

MOSTARDELLIS

Lun, 27/05/2019 - 14:21

Razzista sarai tu, tizio vestito di bianco, anti italiano e anti cristiani. Faresti meglio a tornare al tuo paesello perché stai rovinando completamente la Chiesa.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 27/05/2019 - 15:17

Si faccia un giro in stazione centrale a Milano di notte e poi capisce che è la paura.

yulbrynner

Lun, 27/05/2019 - 15:39

Segue il vangelo ama il prossimo come te stesso e il mibrante e un prossimo

carpa1

Lun, 27/05/2019 - 15:56

Gli hanno fatto anche la giornata del migrante! Semplicemente ridicolo; sarebbe ora di inventarsi una nuova suddivisione temporale dove l'anno dovrebbe trovarsi almeno un migliaio di giornate al posto delle 365 ormai sovrappopolate.

ESILIATO

Lun, 27/05/2019 - 16:14

Portateli entro le mura vaticane .

SeverinoCicerchia

Lun, 27/05/2019 - 16:43

io vedo solo declino della chiesa sotto la sua guida

vince50

Lun, 27/05/2019 - 16:52

Non se ne occupi,e se non ci arriva da solo qualcuno lo informi in merito.

DRAGONI

Lun, 27/05/2019 - 17:09

IL GESUITA VESTITO DI BIANCO FAREBBE BENE A DEDICARE IL SUO TEMPO A RISOLVERE I GRAVI E NOTI PROBLEMI INTERNI DA CUI E' AFFLITTO IL VATICANO E TUTTE LE SUE OEGANIZZAZIONI SPARPAGLIATE PER IL MONDO.

kennedy99

Lun, 27/05/2019 - 19:38

si caro bergoglio sedersi a tavola quella degli altri però perchè alla tua temo fortemente che si siedano.

salvatore40

Lun, 27/05/2019 - 20:29

Bergoglio non ha tempo di leggersi questo passo del Sommo Genio di Recanati, un certo Giacomo Leopardi : "….. Ed ecco un’altra bella curiosità della filosofia moderna. Questa signora ha trattato l’amor patrio d’illusione. Ha voluto che il mondo fosse tutta una patria, e l’amore fosse universale di tutti gli uomini (contro natura, e non ne può derivare nessun buono effetto, nessuna grandezza ec. L’effetto è stato che in fatti l’amor di patria non c’è piú, ma, invece che tutti gl’individui del mondo riconoscessero una patria, tutte le patrie si son divise in tante patrie quanti sono gl’individui, e la riunione universale promossa dalla egregia filosofia s’è convertita in una separazione individuale (3 luglio 1820). L' Ignoranza fa brutti scherzi...

Gengiscan48

Mar, 28/05/2019 - 01:38

Questo Papa scantona continuamente e non mi piace proprio. Non credo piu' ai papi e rimpiango amaramente i precedenti. Che ho sempre amato prima di questo.

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Mar, 28/05/2019 - 09:49

Avesse almeno il pudore di ritirarsi in dignitoso silenzio. Dopo aver scatenato i sui cardinali (ricordiamo il cardinale-elettricista) per delegittimare e ridicolizzare Salvini. Aver ricattato i cattolici e minacciato scomuniche (contro chi usa i gadget con preteso copyright vaticano) dovrebbe aver chiaramente sentito la pernacchia di ritorno.