Il Papa: "Ho un debole per le vecchiette"

Il pontefice: ''Certe volte io sento il desiderio di scendere dalla papamobile. Spesso accade davanti alle vecchiette. Io ho una debolezza per le vecchiette, specialmente quelle che sono furbe''

Papa Francesco ha un debole ''per le vecchiette''. Lo ha confidato lo stesso Pontefice nel nuovo volume di padre Antonio Spadaro 'Nei tuoi occhi è la mia parola. Omelie e discorsi di Buenos Aires 1999-2013', presentato oggi dai Gesuiti, che contiene una conversazione inedita del Papa con il direttore di 'Civiltà cattolica'. Nel volume il Papa, raccontando di quanto gli faccia piacere muoversi tra la gente, confida: ''Certe volte io sento il desiderio di scendere dalla papamobile. Spesso accade davanti alle vecchiette. Io ho una debolezza per le vecchiette, specialmente quelle che sono furbe''.

Dice il Papa che questo suo debole per gli anziani deriva dal fatto che ''ti parlano con lo sguardo. Il fatto che, quando passa il Papa, la gente si intusiasmi è bello. Io non sarei capace di farlo. Mi manca forse qualcosa di entusiasmo popolare, di calore. Ma loro ce l'hanno. E questo è bello''.

"L’omelia è sempre politica perché si fa nella polis, si fa in mezzo popolo. Tutto quello che noi facciamo - afferma Francesco identificandosi con tutti i vescovi e preti del mondo - ha una dimensione politica e riguarda la costruzione della civiltà. Si può dire che anche nel confessionale, quando dai l’assoluzione, stai costruendo il bene comune".

La messa in latino? "Solo una eccezione", mette in chiaro il pontefice: "Papa Benedetto ha fatto un gesto giusto e magnanimo per andare incontro ad una certa mentalità di alcuni gruppi e persone che avevano nostalgia e si allontanavano - sottolinea Bergoglio parlando della messa tridentina introdotta nel 2007 da Ratzinger con un motu proprio a tutti i sacerdoti che la volessero celebrare. Ma è un'eccezione".

Commenti

Vigar

Gio, 10/11/2016 - 15:14

Spirito di corpo?.....Solo che lui non è neanche furbo!

Ritratto di miu

miu

Gio, 10/11/2016 - 16:03

Per questo ama la Bonino|

manolito

Gio, 10/11/2016 - 17:32

abbiamo un presidente italiano mai votato che degli italiani vuole solo il malloppo-- avete un papa?? che dei cristiani se ne fa un baffo però chiede l8 per mille-- uno peggio dell altro

manfredog

Gio, 10/11/2016 - 22:30

..si, un debole per le vecchiette furbe e per i giovanotti furbi, quelli che invadono il nostro paese per farsi mantenere con arroganza e prepotenza, quando ci va bene..!! mg.

Prameri

Gio, 10/11/2016 - 22:50

No caro Papa, l'etimo polis riguarda ciò che attiene al popolo, ma il significato attuale di politica riguarda l'attività diretta tesa alla direzione da imprimere al pensiero e al governo del popolo. Categorie di militari, giudici, religiosi, medici, insegnanti e altre figure di equilibrio nel benessere umano non dovrebbero intervenire direttamente e attivamente in politica. Se lo fanno compiono atti indebiti di corruzione 'politica'. Giudici, papi, vescovi, non sono stati votati dai cittadini di una nazione e le loro ingerenze (spesso a favore di una parte e contro un'altra parte di cittadini) sono immorali.

Popi46

Ven, 11/11/2016 - 07:00

La Messa in latino? Mi sa tanto che la nostalgia sia dilagata, considerando l'immensità delle folle che gremiscono le chiese nel giorno del Signore!Popi46

audionova

Ven, 11/11/2016 - 09:31

lasciate stare il papa