Il Papa invita all'accoglienza dei migranti, ma i sacerdoti dicono "no"

Il Papa, quasi ogni giorno, invita le parrocchie all'accoglienza. La diocesi di Roma, però, sembra "tradire" queste aspettative. I numeri della diocesi raccontano di come gli appelli del pontefice stiano cadendo nel vuoto

Papa Francesco ha invitato i sacerdoti di Roma ad accogliere i migranti, ma solo un prete su dieci ha risposto all'appello del pontefice argentino.

Jorge Mario Bergoglio è anche vescovo di Roma, ma nella diocesi che presiede le sue volontà non sembrano essere state rispettate a dovere. Gli appelli fatti non si contano più. Dall'inizio del pontificato ad oggi Papa Francesco ha fatto riferimento a due temi su tutti: la misericordia e l'accoglienza. Qualcuno li ha definiti "mantra". La "Chiesa in uscita", quella attenta più alle periferie esistenziali ed ecclesiastiche del pianeta piuttosto che al "centro", è stata spesso tacciata di "immigrazionismo". Il Papa non ha sentito ragione e ha continuato con la sua "linea". L'Europa, abituata a pontificati meno pragmatici, ha spesso "alzato il tiro" su questa tematica. L'argentino venuto dai "confini del mondo" ha messo comunque al centro della sua azione la bontà dell'accoglienza.

"Aprire le porte ai nostri fratelli migranti" risuona da quasi cinque anni da piazza San Pietro. Stando a quanto si legge questa mattina su Il Tempo, però, solo trentotto parrocchie romane hanno dato la loro disponibilità ad accogliere persone provenienti da altre nazioni. Molti sacerdoti, quindi, non si sarebbero mossi. Altri avrebbero tentato, ma si sarebbero scontrati con le difficoltà dovute alla burocrazia. Gli altri soggetti dediti all'apertura delle porte sono gli istituti religiosi che operano sul territorio di Roma. Centoventuno, invece, sarebbero i migranti ospitati secondo i dati del giugno dello scorso anno riportati dal quotidiano citato.

Si consideri, poi, che le parrocchie romane risultano essere trecentotrentadue. Se questi numeri venissero confermati, in fin dei conti, emergerebbe come, nonostante gli appelli del pontefice argentino, le chiese appartenenti alla diocesi della Capitale non si siano date troppo da fare sul tema dell'accoglienza. Un altro discorso andrebbe fatto in relazione agli altri enti, come la Caritas o il Centro Astalli, che invece hanno fatto registrare statische diverse.

Qualcuno, per le chiese, parla di stime al ribasso, ma il dato complessivo è stato reso noto dal Vicariato. Difficile, insomma, sostenere l'erroneità dei numeri in questione. Gli spazi sono quelli che sono. Le difficoltà sono palesi. Anche la Chiesa, nonostante le parole del pontefice, non riesce ad accogliere tutti. Così come lo stato italiano. Non c'è tanto da stupirsi. Già in passato era emerso come le parrocchie avessero "tradito" Bergoglio sull'immigrazione. Ogni parrocchia, aveva detto l'ex arcivescovo di Buenos Aires, deve accogliere almeno una famiglia di profughi. Uno dei problemi è relativo al rapporto con i fedeli: non tutti sono d'accordo con un'accoglienza senza limiti.

I sacerdoti sono dunque chiamati a modificare il "rapporto" stabilito all'interno delle parrocchie. Il rischio è che le chiese si riempiano di migranti, ma si svuotino durante le celebrazioni ecuaristiche e le altre attività parrocchiali. Aspetti che possono solo essere sussurati, la cui rilevanza, però, è sotto gli occhi di tutti. Sembra sicuro, in definitiva, che le Chiese di Roma non riescano a mettere in pratica quanto richiesto dal loro vescovo. "Accogliere tutti" resta un miraggio.

Commenti

Maura S.

Mer, 16/05/2018 - 14:02

Ma le chiese non dovrebbero ospitare i cristiani per pregare e seguire le messe quotidiane. Se dovessero ospitare i migranti dove vanno cristiani a pregare, fuori nel sagrato Ala faccia della religione cristiana.

venco

Mer, 16/05/2018 - 14:07

Bergoglio crede che il cristianesimo sia benessere consumistico materiale, e pure regalato a tutto il mondo.

umberto nordio

Mer, 16/05/2018 - 14:28

Cosa aspettano a rimandarlo nella pampa?

agosvac

Mer, 16/05/2018 - 14:30

Il fatto è che i preti di Roma devono rispondere ai loro fedeli, i cristiani che vanno a messa. Il Papa non deve rispondere a nessuno, vive in un mondo tutto suo dove tra Cristiani ed islamici non ci sono differenze. Se poi gli islamici considerano i cristiani infedeli, questo al Papa non interessa. Al contrario di altri Papi recenti Francesco non ha alcun reale contatto con i suoi fedeli, non ha contatto reale con i cristiani. Sembra non sapere o non voler sapere che ogni migrante toglie dalla bocca di una famiglia di cristiani il pane necessario ai loro figli per sopravvivere! Lui quando ha fame, mangia, non capisce o non vuol capire che in Italia ci sono più di 5 milioni di cristiani che mangiano, quando va bene, una volta al giorno mentre i migranti mangiano tre volte al giorno con soldi che vengono tolti agli italiani.

Jon

Mer, 16/05/2018 - 14:33

In Vaticano non ne hanno fatto entrare NESSUNO! Bravo Cecco.. E cosa intendi per accoglienza ? Intascare denari e lasciarli per strada a delinquere per sopravvivere?? Col grande patrimonio immobiliare della Chiesa potresti ospitarli TUTTI, e con l'obolo di S.Pietro anche sfamarli.. Dov'e' la Carita' della Chiesa?? IPOCRITA...!!

Una-mattina-mi-...

Mer, 16/05/2018 - 14:43

QUESTO PERSONAGGIO E' INATTENDIBILE. DICE AGLI ALTRI DI FARE QUELLO CHE LUI SI GUARDA BENE DAL FARE. TRATTASI DI CHIACCHIERE, FUFFA, PAGLIUZZE ALTRUI...

maurizio50

Mer, 16/05/2018 - 14:48

Era ora che pure i Preti si stancassero delle manie di costui!!!!

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 16/05/2018 - 14:54

Dopo aver aiutato prima i nostri poveri e dato lavoro ai nostri milioni di disoccupati.

Ritratto di bergat

bergat

Mer, 16/05/2018 - 14:55

Perchè il papa non accoglie i migranti nello stato vaticano? mi sembra che predichi bene ma razzoli male

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 16/05/2018 - 14:58

Ahhh cecco, prima accoglili ner vaticano,quanno sarà pieno come un uovo,facce un fischio!!!

Happy1937

Mer, 16/05/2018 - 15:12

Bergoglio e CEI, non vi sembra di fare una grande confusione? Un giorno i Vescovi sembrano rinsavire, l'altro il Papa continua con la solita solfa volta a distruggere la nostra identità.

nopolcorrect

Mer, 16/05/2018 - 15:13

"Aprire le porte ai nostri fratelli migranti". No e poi no. I fratelli se ne vadano in Vaticano o restino a casetta loro. El Papampero la pianti, capisco che ha il tipico rancore del figlio di emigrati per il Paese da cui dovettero emigrare i genitori, ma ora ci faccia il piacere di tornare in Argentina e di invitare i "migranti" a trasferirvisi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 16/05/2018 - 15:20

Solo in Vaticano, non a Roma.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 16/05/2018 - 15:22

ancora! hai rottooooooooooooooooo

Vigar

Mer, 16/05/2018 - 16:34

basta con questo ineffabile individuo! Non ne possiamo più! Vengano pure altri migranti a mangiare il gelatino offerto dal papa...

ilpassatore

Mer, 16/05/2018 - 16:42

Ci manca proprio questo mottarello al latte.

Ritratto di pulicit

pulicit

Mer, 16/05/2018 - 16:53

Francesco e Galantino controllano che le Chiese sono vuote? Regards

giovanni951

Mer, 16/05/2018 - 16:56

e basta dar voce al pampero.....speditelo in argentina. Con tutto il vaticano.

bombacchio

Mer, 16/05/2018 - 17:09

Caro francesco, ma non sarebbe ora che la smetti di fare il papa piacione e ti metti a lavorare seriamente?

momomomo

Mer, 16/05/2018 - 17:14

Che bello invitare ospiti a casa degli altri....

Renee59

Mer, 16/05/2018 - 17:18

Accogliere chi, i tuoi fratelli musulmani??

ciruzzu

Mer, 16/05/2018 - 17:23

è rimasto solo,con un grupetto di irriducibili Un fallimento completo

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 16/05/2018 - 17:39

Le chiese del futuro secondo Imbroglio : campi profughi. Pregare nom è più necessario.

umberto1964

Mer, 16/05/2018 - 17:46

Che barba che noi, che noia che barba . Sempre a ripetere le stesse cose, comincia a prenderne un centinaio in Vaticano, nelle stanze di qualche cardinalone poi vediamo che fine farà lo spirito di fratellanza e accoglienza . Troppo facile essere fro.i con il lato b degli altri

tosco1

Mer, 16/05/2018 - 20:23

Povero uomo. Finira' sicuramente commisssariato, con tre s.!

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Mer, 16/05/2018 - 20:34

Ha rotto.

MgK457

Mer, 16/05/2018 - 20:44

Incredibile, da non credere, ma Bergoglio frequenta qualche parrocchia la domenica??? No. Non si è mai informato che su milioni di clandestini africani NESSUNO DI LORO VA A MESSA. STOLTO!!!

MgK457

Mer, 16/05/2018 - 20:46

I NERI CLANDESTINI AFRICANI NON VANNO A MESSA SONO ATEI, MA CHI ACCOGLI??? LORO SE NE FREGANO, VOGLIONO SOLO TELEFONINO, CUFFIETTE E INTERNET, DI GESU' SE NE SBATTONO.

elio2

Mer, 16/05/2018 - 20:52

Quei parroci che si rifiutano di seguire le ordinanze dell'imam d'oltre Tevere hanno già costatato che le chiese sono sempre più vuote e non le vogliono riempire di clandestini, come vorrebbe lui, che però ricordo ai più "distratti" lui blatera tanto, ma in vaticano di clandestini, non ne vuole vedere uno che sia uno, e tanto per essere coerente, ha fatto cacciare anche i senza tetto che andavano a dormire sotto al colonnato del Bernini. Un classico esempio, di fate come dico ma non come faccio. Mi sa che tra non molto saranno i suoi stessi sottoposti, che vedono ridursi drasticamente i denari per fare la bella vita, che non vengono più dati alla chiesa, a rimandarlo nella pampa.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mer, 16/05/2018 - 22:34

Signor Bergoglio, ho notato che nel suo Vaticano super-blindato non entra nemmeno uno spillo da un buco della serratura! Se ci tiene tanto perché non si porta in Vaticano tutti i migranti? Basta dare un ordine alle Guardie Svizzere! Noooo! A casa sua se ne guarda bene dal farli entrare, però noi dobbiamo in casa nostra, vero? Cosa facciamo, signor Bergoglio, armiamoci e partite? Cominci lei a dare il buon esempio, in Vaticano ci stanno benissimo almeno 4000 migranti, si dia da fare!

portuense

Gio, 17/05/2018 - 07:40

ancora questo, quanti nei hai accolti in vaticano, per colpa tua siamo invasi da argentini...non date l'8 x mille alla chiesa...

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Gio, 17/05/2018 - 08:01

Città del Vaticano - "Il 2017 è stato l’anno nero per le finanze della Cei con una caduta a picco delle offerte dell’otto per mille". Vedi "Franceschiello", seminando zizzania non si raccoglie grano. Il 2018 andrà anche peggio, contaci. E chiediti il perché. - Togliti prima la trave, così vedrai meglio la pagliuzza!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 17/05/2018 - 08:04

Possibile che tutti i giorni ci inviti ad accogliere gente che non ci vuole bene,che non vuole seguire le nostre regole???? Stai rompendo veramente,non se ne può più di questa cantilena,mentre tu nel tuo stato non ne accogli nemmeno uno.Forse l'8 x 1000 ti porterà a pensarla diversamente e se non ti sta bene torna nella tua pampa e noi non ne sentiremo la mancanza.Questo è uno stolker.

Ritratto di nordest

nordest

Gio, 17/05/2018 - 08:15

Rimpatriate il mussulmano Bergoglio; per il bene della cristiana.

Ritratto di llull

llull

Gio, 17/05/2018 - 08:28

"Aprire le porte ai nostri fratelli migranti" dice costui mentre un altro papa diceva" "Aprite, anzi spalancate le porte a Cristo!". Una differenza abissale, purtrtoppo per noi!

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Gio, 17/05/2018 - 08:40

La tragica differenza tra noi (Italia) e le altre grandi nazioni, consiste nel fatto che NOI abbiamo dovuto subire il papato. Gli altri NO. Da guida morale e materiale, siamo divenuti servi, imbelli, divisi. Chi chiamava gli eserciti stranieri ad invaderci e depredarci? Il papato. E il bello è che anche gli altri sono CRISTIANI, come lo sono io, ma non devono sopportare questa quotidiana persecuzione. Dove sono Giulio II (Fuori i barbari!), Pio V, il papa che sconfisse gli ottomani? Non erano forse Papi degnissimi? Non erano ispirati dallo Spirito Santo? Con quale diritto il sig. Bergoglio s'intromette nei fatti di uno Stato estero?