Il Papa sceglie Pignatone per il Tribunale del Vaticano

Giuseppe Pignatone, ex vertice della Procura di Roma, è il nuovo presidente del Tribunale del Vaticano. La scelta del Papa ricade così sul giudice originario di Caltanissetta

Giuseppe Pignatone è il nuovo presidente del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano. La scelta è stata operata da Papa Francesco, cui spetta il diritto di selezionare questa e altre cariche giudiziare della realtà di cui è sovrano. Giuseppe Pignatone, com'è noto, è stato pure il vertice della Procura di Roma sino all'inizio del maggio scorso. Il compito di presiedere questo organo del Vaticano, prima della novità odierna, spettava al giurista Giuseppe Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto. Vale comunque la pena sottolineare come nel Tribunale in questione operino anche altri giudici. La nomina operata da Jorge Mario Bergoglio è stata ufficializzata poco fa, mediante una comunicazione formale diramata nel bollettino della Sala Stampa della Santa Sede.

Il medesimo bollettino tramite cui si può apprendere qualcosa in più sulla biografia del giudice, che è originario di Caltanissetta e che, prima dell'incarico nella Capitale, era stato procuratore a Reggio Calabria. Questo dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza nella Università di Palermo e dopo aver iniziato a svolgere le sue funzioni proprio nella città natale. Le ultime decisioni del pontefice argentino sulla composizione del Tribunale dello Stato Città del Vaticano risalivano allo scorso febbraio, ma non avevano interessato la figura del presidente. Una carica che oggi è stata dunque rinnovata. Giuseppe Pignatone, rispetto alle sue mansioni nello Stato italiano, era andato in pensione dopo il compimento dei settant'anni di età.