Il Papa sul populismo: "L'unico possibile è quello cristiano"

Papa Francesco, durante la visita in Sicilia, si è voluto soffermare anche sul tema del populismo: "Senti la vita della tua gente che ha bisogno, ascolta il tuo popolo". Questo sarebbe l'unico "populismo possibile", quello "cristiano".

Papa Francesco in Sicilia

Papa Francesco è ripartito alla volta di Roma, ma prima di fare ritorno dalla Sicilia ha voluto toccare anche il tema del populismo.

Le questioni affrontate oggi dal pontefice argentino sono state davvero numerose. Bergoglio ha ricordato don Puglisi, dichiarando tra l'altro di sperare che l'esempio del sacerdote assassinato nel 1993 da Cosa Nostra serva a far nascere "tante vocazioni", ha chiesto ai giovani siciliani di dire un secco "no" alla logica dell'omertà, ha attaccato il clericalismo, il carrierismo e il familismo, ha elogiato le donne che svolgono il loro servizio all'interno della vita della Chiesa, ha condannato soprattutto la mafia, chiedendo ai membri della "cupola" una conversione definitiva. "No" anche agli inchini della Madonna dinanzi le case dei boss: "Quello non va assolutamente". Prima di recarsi sul volo che da Palermo lo riporterà in Vaticano, il pontefice argentino ha deciso di fermarsi i in preghiera presso il luogo dove, nel 1992, vennero uccisi Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i tre uomini della scorta: Capaci.

Del populismo, la categoria politica più discussa in questi ultimi tempi, il papa ha parlato questa mattina, nella splendida cornice di Piazza Armerina. E lo ha fatto proprio durante la riflessione 'dedicata' a don Pino Puglisi: "Sento il calore – ha detto l'ex arcivescovo di Buenos Aires, come riportato anche da Repubblica – della vostra fede e le speranze che portate nel cuore, ma sono atteso a Palermo, dove faremo memoria grata del sacerdote martire Pino Puglisi. Ho saputo che, venticinque anni fa, appena un mese prima della sua uccisione, egli trascorse alcuni giorni qui, a Piazza Armerina. Era venuto per incontrare i seminaristi, suoi alunni al Seminario maggiore di Palermo. Un passaggio profetico, io credo! Una consegna, non solo ai sacerdoti, ma a tutti i fedeli di questa diocesi: per amore di Gesù, servire i fratelli fino alla fine!".

Poi le parole dirette allo 'stile populista': "Abbiate paura - ha scandito il pontefice - della sordità di non ascoltare il popolo, questo è l'unico populismo cristiano: ascoltare il popolo". E ancora: "Che cosa posso fare io? Che cosa posso fare per gli altri, per la Chiesa?". "Non aspettare - ha chiosato - che la Chiesa faccia qualcosa per te, comincia tu. Non aspettare la società, inizia tu! Non pensare a te stesso, non fuggire dalla tua responsabilità, scegli l'amore! Senti la vita della tua gente che ha bisogno, ascolta il tuo popolo. Questo è l'unico populismo possibile, l'unico populismo cristiano: sentire e servire il popolo, senza gridare, accusare e suscitare contese", ha concluso.

Commenti
Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 15/09/2018 - 20:54

e anche oggi ha detto la bergogliata quotidiana. è triste vedere a cosa è ridotta la figura del papa....

Liberoita2018

Sab, 15/09/2018 - 21:41

Papa occhio come parli e ti comporti perché la pacchia é finita. Noi ti teniamo d'occhio

gianrico45

Sab, 15/09/2018 - 22:03

Ma torna in Argentina e portati dietro tutti gli immigrati del mondo che li c'è spazio.

Ritratto di ocampo

ocampo

Sab, 15/09/2018 - 22:34

belle parole, ma non sei più credibile...abbiamo perso un grande ed importante riferimento..il Papa

VittorioMar

Sab, 15/09/2018 - 23:08

..scusate,non ho capito bene :STA' BENEDICENDO IL POPULISMO ?? SI STA' SALVINIZZANDO ANCHE LUI visto che la maggioranza dei CATTOLICI sono vicini alla LEGA ????...non ci credo !!

pier1960

Dom, 16/09/2018 - 00:24

Senti la vita della tua gente che ha bisogno, ascolta il tuo popolo: parole del pampero...ma non ha capito che è quello che hanno fatto lega e 5 stelle...mentre lui con i suoi complici pdidioti continuava a credere che ci saremmo bevuti in eterno le loro balle...

Ritratto di Evam

Evam

Dom, 16/09/2018 - 01:26

Sarebbe quello che fa lui? Dobbiamo considerarlo un populista cristiano quindi, quello autentico, ammesso e concesso di cui lui ci può sicuramente illustrare anche con l'esempio, quello che si deve fare e pensare. Interessante, un populismo buono e uno cattivo, uno vero e uno falso. Il bene contro il male insomma.

SeverinoCicerchia

Dom, 16/09/2018 - 08:36

Trovo il riferimento al populismo del tutto fuori luogo, cosa c’entra con la mafia? Detto questo l’unico populismo che conosco é quello di chi si va a cambiar le lenti dall’ottico dicendo di riutilizzare il telaio degli occhiali davanti alle telecamere, per far vedere che la chiesa é per la povertá e contro gli sprechi. Meglio di zelig

Happy1937

Dom, 16/09/2018 - 08:45

Condivido pienamente il Papa quando parla della mafia. Per quanto riguarda l'ascoltare il popolo gli consiglierei di cominciare a farlo anche lui. Noi siamo stufi di finanziare i negrieri che, per far quattrini, attirano in casa nostra intere popolazioni che, trattate in maniera ignobile, non hanno altra chance che delinquere. Si tratta inoltre di gente che, invece di integrarsi rispettando i nostri usi e costumi, pretende di imporre a noi le sue Leggi ed abitudini.

justic2015

Dom, 16/09/2018 - 12:43

Ancora questo falso ipocrita personaggio adesso tutti quei mafiosi si saranno convertiti perché lui a pregato .

Altaj

Mer, 24/10/2018 - 10:01

Cos'è ? Un sequel del film "Scemo e più scemo" ?