Il Papa voleva fare cardinale un laico

L'indiscrezione da ambienti vaticani. Nomina saltata nel concistorop di fine giugno. Lui non è prete, né vuole esserlo

N ell'ultimo concistoro celebrato da papa Francesco alla fine di giugno, un'infornata di cardinali particolarmente striminzita (appena cinque), doveva esserci un porporato in più. Un italiano, un personaggio di spicco, un uomo di Chiesa noto in tutto il mondo e che è, naturalmente, molto stimato da Jorge Mario Bergoglio. Ma che non è un vescovo responsabile di una diocesi e nemmeno un alto papavero della Curia vaticana. Non è nemmeno prete. È un laico, sia pure consacrato, un monaco che non può confessare né dire messa: il fondatore della Comunità di Bose, Enzo Bianchi. Un nome dirompente perché da sempre iscritto all'ala progressista della Chiesa italiana, contestatore di certi aspetti della cattolicità, per alcuni non del tutto ortodosso, saggista di fama, editorialista di giornali come La Stampa e Repubblica, oltre che di Osservatore Romano e Avvenire.

Ma l'aspetto più clamoroso di questa nomina sarebbe stato il fatto che Bianchi non è prete, né vuole esserlo: l'ordinazione sacerdotale gli era stata sollecitata due volte, come egli stesso ha raccontato in un'intervista concessa alla Stampa quando compì 70 anni, nel 2013. Glielo chiesero, in tempi diversi, due vescovi, il cardinal Michele Pellegrino (arcivescovo di Torino dal 1965 al 1977) e il vescovo di Biella, la diocesi dove ha sede la Comunità di Bose, che è una piccola frazione del comune di Magnano, nel Canavese. Bianchi rifiutò entrambe le volte.

L'indiscrezione che il Papa pensava di dare la porpora a Bianchi non è nuova, ma questa volta trova conferma in ambienti vicini alla Segreteria di Stato vaticana, dove invece non viene accreditata una seconda mancata nomina cardinalizia di cui pure si mormora nei Sacri palazzi. Anch'essa di un laico, senza precedenti, esplosiva: quella di Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio ed ex ministro del governo tecnico di Mario Monti.

Con la creazione di Bianchi a cardinale, papa Francesco avrebbe voluto segnare una svolta epocale nella storia della Chiesa degli ultimi secoli: avrebbe riaperto ai laici le porte del collegio più esclusivo al mondo, quello che elegge il Pontefice. I cardinali laici, porporati che al momento della designazione sono privi degli ordini maggiori (cioè diacono, prete o vescovo), non sono una novità assoluta nei duemila anni di vita della Chiesa. È stata una prassi applicata per secoli. Si trattava di chierici che avevano ricevuto la tonsura o un ordine minore (accolito o suddiacono), il che non impediva loro di sposarsi o di continuare nel matrimonio già celebrato. Ma dal Settecento è progressivamente venuta meno finché, nel 1858, il beato Pio IX ha creato l'ultimo cardinale laico. Era un avvocato della Rota romana, si chiamava Teodoro Mertel, figlio di un panettiere bavarese e ministro dello Stato pontificio. Papa Mastai Ferretti gli impose la berretta nel concistoro del 15 marzo 1858 e due mesi dopo, il 16 maggio, lo ordinò diacono ma non prete. Mertel partecipò pure al conclave che elesse Leone XIII.

Dopo di lui, nessuno. Pare che Paolo VI avesse pensato di creare cardinale Jacques Maritain, filosofo francese che fu tra i suoi principali consiglieri. La cosa non ebbe seguito anche perché dai tempi di Pio IX erano intervenute novità di rilievo nel codice di diritto canonico proprio a riguardo nelle nomine cardinalizie. La riforma del 1917, sotto Benedetto XV, dispose che solo chi era prete o vescovo potesse ottenere la porpora e successivamente, nel 1983, Giovanni Paolo II fece aggiungere che chi non era vescovo dovesse ricevere questa ordinazione prima del concistoro. Di fatto, Wojtyla e Ratzinger hanno creato alcuni cardinali senza ordinarli vescovi, ma si trattava di teologi ultraottantenni senza il diritto di entrare in conclave.

In base a queste regole Bianchi, che ha 74 anni, avrebbe dovuto ricevere sia l'ordinazione presbiterale sia quella episcopale. Cosa che egli rifiutò con una certa alterigia, visto che disse di voler restare «un semplice cristiano, laico come lo sono i monaci», e per fare qualche esempio non citò umili fraticelli nascosti in qualche convento sconosciuto, ma san Pacomio, san Benedetto e san Francesco d'Assisi. Farlo ora cardinale avrebbe costretto l'ex priore di Bose a ricredersi o a mettere in difficoltà lo stesso Bergoglio. E questa è stata l'argomentazione con cui il Papa è stato convinto a desistere dal proposito. Più d'uno nel dicastero che collabora più da vicino con il Pontefice, a quanto sembra, era perplesso sull'opportunità della nomina, forse anche il segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin. L'abilità della diplomazia vaticana ha tolto tutti dall'imbarazzo.

Commenti

venco

Mer, 12/07/2017 - 09:19

Un falso papa certamente cerca di fare falsi cardinali.

maurizio50

Mer, 12/07/2017 - 09:23

Non preoccupatevi. il prossimo cardinale di SRC sarà un imam musulmano!!!!!!!

Holmert

Mer, 12/07/2017 - 09:47

Ormai è fuori di dubbio che il pampero de la pampas è un papa del tutto particolare. Ha una strana concezione della chiesa cattolico-cristiana e si comporta come gli frulla per la testa, uscendo fuori dalle righe e dalle tradizioni della chiesa . E' vero, Enzo Bianchi è un biblista di fama,ma non è stato mai consacrato è come San Francesco. Anche lui ha fondato una comunità,si direbbe un cenobio, a Bose, dove riceve "fratelli e sorelle" di ogni credo religioso con i quali, tutti insieme, ci si confronta e si discute. Sin da piccolo ha avuto la passione per la Bibbia.I papi del passato lo hanno spesso chiamato a commentare la Bibbia anche ai vescovi e cardinali. IO, A DIRE LA VERITA' NON HO MAI "AFFERRATO" IL SUO PENSIERO ,COMPLESSO E CONTORTO. NON SO SE E' UN PAUPERISTA ASSOLUTO O UNO CHE NON HA ABDICATO DEL TUTTO ALLA RAGIONE-Nel medio evo, i cardinali, almeno la maggior parte, non erano consacrati.Erano maggiorenti di nobile schiatta.

Massimo Bocci

Mer, 12/07/2017 - 09:52

L'importante che abbia l'ascendente e frequentazioni (ladri) catto-comuniste la tessera coop, e poi come dicono i compagni voglia fare cose che gli Italiani (veri) non intendono fare MAI!!! Tipo quella di formare congreghe (di traditori Meticci internazionali Siria) per la distribuzione e l'invasione dell'Italia, se ci aggiungi la tessera coop....santo Bolscevico...subito!!! Che ideuzze però ha questo papi con i nostri soldi,una ne pensa e quattro (alla volta) ne fa di ....ignominie anti cristiani ma soprattutto anti Italiani!!! In fondo chi siamo noi peccatori solo la sua vera manna prelevata dalle nostre tasche,sicché come ci chiamiamo e chi siamo poco importa al di...VINO l''importante sono i nostri PICCIOLI divini!!!

Bruno Pamfili

Mer, 12/07/2017 - 10:07

Come detto nell'articolo la nomina di un cardinale "laico" non e` contraria alle norme ecclesiatiche. Che sia il caso di riesumare la pratica dopo un paio di secoli e` un' altra faccenda. Che poi sia il caso di dare la berretta cardinalizia a quei personaggi che sono ricordati nel testo, individui che tengono molto al loro apparire (contrariamente ai santi menzionati) ed hanno fatto molto piu` danni alla Chiesa (ma anche allo Stato) del poco bene (effetivo e non di facciata) prodotto e` ancora un altro paio di maniche.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 12/07/2017 - 10:17

Meno male che qualcuno l'ha fermato in tempo... Si calmi il Pampero che la svolta epocale nella storia della Chiesa degli ultimi secoli l'ha già fatta: basti vedere che caos dopo quel "buonasera" dalla fine del mondo. Non avevamo certo bisogno di vedere cardinale quel faccione inquietante che ricorda molto il Mangiafuoco di Collodi o quel zuzzerellone di Riccardi che ha fatto anche il ministro della Repubblica Italiana... e che ancora anche cardinale adesso. Pietà Signore bastano i Paglia e i Coccopalmerio...

umberto nordio

Mer, 12/07/2017 - 10:18

Ci vuole altro per capire che é malato di testa?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 12/07/2017 - 10:23

Che dia la porpora a chi piú vuole ... É una cosa che gli compete pienamente, a lui e sicuramente no a me.

michele lascaro

Mer, 12/07/2017 - 10:27

Alcune volte la yerba mate dà alla testa.

magisax

Mer, 12/07/2017 - 10:33

CI SONO DEI BUONI SACERDOTI DA FAR "AVANZARE" DI GRADO, NON SONO SOLO QUELLI DELLA CRONACA, ANCHE SE ERA UN BUONA IDEA, PERSONE UN PO' PIU' "CRISTIANE" E MENO VICINE AL POTERE POSSONO SOLO FAR BENE ALLA CHIESA CATTOLICA

buri

Mer, 12/07/2017 - 10:40

non finirà mai di stupirci, se le sogna di notte per parlarne alla mattina

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mer, 12/07/2017 - 10:50

Beh, è previsto ed è pure già avvenuto. Mi pare che il teologo Hans-Urs v. Balthasar sia stato un caso del genere. Sempre che non sia un qualche massone come el señor Bergoglio, tanto per stare in buona compagnia!

giancristi

Mer, 12/07/2017 - 11:17

Bergoglio ha fatto carriera nella Chiesa argentina ai tempi della dittatura fascista di Videla. Il cardinale di Buenos Aires notoriamente collaborava con il regime. I gesuiti sono notoriamente voltagabbana e questo ci è stato presentato come un papa santo. Ormai ha rotto le scatole. Inutile che la stampa, incluso il Giornale, approfitti di ogni cavolata per parlarne.

Trinky

Mer, 12/07/2017 - 11:25

Dai che quando schiatterà ci sarà già la nuova papessa: Cicciolina........

Una-mattina-mi-...

Mer, 12/07/2017 - 11:32

QUESTO FA QUELLO CHE GLI PARE E GLI PASSA PER LA TESTA, TANTO SA BENISSIMO CHE NON C'E'NESSUNO DALL'ALTO CHE SI POSSA LAMENTARE...

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 12/07/2017 - 11:52

Questo Papa Bergoglio mi somiglia un po' tropo alla Boldrini.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 12/07/2017 - 11:53

Cosa non farebbe per "segnare una svolta epocale nella Chiesa degli ultimi secoli"... Meno male che l'idea non è andata in porto che, stia pur certo, la svolta epocale c'è lo stesso anche senza il cardinale sosia di Mangiafuoco o l'altro vispo tereso ex ministro di Mortimer.

titina

Mer, 12/07/2017 - 11:54

Con 5000 euro al mese la faccio io la cardinala.

Jon

Mer, 12/07/2017 - 12:09

Perche' non un elettrauto, cosi' gli cambia le candele dell'auto e della Basilica..!!!

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 12/07/2017 - 12:15

Sta solo portando a compimento la missione per cui lo hanno fatto eleggere i mondialisti. Demolire la religione cattolica e trasformarla in papocchio terzomondista buonista semicomunista. Dio non serve più.

Renee59

Mer, 12/07/2017 - 12:34

fa quello che vuole, dio in terra.

venco

Mer, 12/07/2017 - 12:41

CI SONO DEI BUONI SACERDOTI e coerenti nella loro missione, ma nella Chiesa non fanno carriera.

kayak65

Mer, 12/07/2017 - 12:49

gia' a meta' articolo mi sono sentito schifato dal proposito fallito o rimandato dell'argentino indegnamente chiamato papa. dimostrazione che quest'uomo venuto da lontano sta facendo I propri interessi che non corrispondono alla volonta' di una chiesa voluta da Giovanni xxxiii e papa Woytila. Come una serpe in mezza alle mele sta cercando in tutti I modi di "modernizzare" secondo la logica umana anziche' quello dettato da Cristo. ecco perche' le chiese si svuotano ma I forzieri vaticani si riempiono grazie a opere tutt'altro che cristiane ma dovute a loschi traffici di esseri umani. e' il nuovo Borgia o meglio Leone x venuto dalla pampa e come nei secoli passati nascera' un lutero che dividera' ulteriormante la chiesa cattolica. speriamo che lo Spirito Santo operi saggamente togliendoci questo usurpatore e ridandoci un vero papa

gisto

Mer, 12/07/2017 - 13:51

Non ha mai ottenuto il dottorato sulla Teologia necessario per diventare cardinale quindi papabile.Alcune nomine strane lo hanno portato a scalare la gerarchia ecclesiastica,insomma una sorta di "ministro Fedeli",da ciò nel suo pensiero, non importa lo studio teologico,bensì il pauperismo di impostazione proletaria-comunista.

lavieenrose

Mer, 12/07/2017 - 13:55

Spirito Santo ma ti si è rotto il cellulare? Diccelo che te ne compriamo subito uno nuovo, non ne possiamo più.

brob67

Mer, 12/07/2017 - 14:00

Avery Robert Dulles: cardinale designato dal papa ebreo Giovanni Paolo II. cardinale senza prima diventare vescovo. inizialmente presbiteriano poi agnostico poi ........gesuita ovviamente!

brob67

Mer, 12/07/2017 - 14:02

Avery Robert Dulles: figlio del segretario di stato USA, lo zio il famoso capo dei servizi segreti USA (prima dell'OSS e poi della CIA) il nonno a sua volta famoso agente segreto USA...

cgf

Mer, 12/07/2017 - 14:03

@venco perché falso cardinale? vi sono stati per oltre 1800 anni laici elettori e sono solo 160 anni che non ne sono stati eletti, non sarebbe una novità assoluta, poi... ci sono moltissimi laici più idonei a divenire Cardinali che tanti preti/vescovi consacrati.

agosvac

Mer, 12/07/2017 - 14:29

E meno male che non gli è ancora venuto in mente di fare Cardinale l'imam egiziano di cui è tanto amico!!!

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mer, 12/07/2017 - 14:50

Sarebbe un bel salto indietro di almeno settecento anni!!!

routier

Mer, 12/07/2017 - 14:51

Del cattolicesimo è il capo e quindi in quell'ambito può fare ciò che vuole. Ciò che non potrà mai è farmi credere che la sua nomina è stata opera della Divina Provvidenza.

tommy1950

Mer, 12/07/2017 - 15:34

Pericolo scampato per noi cattolici!!! Pensavo,mentre leggevo, che il laico fosse Scalfari; Te lo immagini? Ha anche la barba lunga quasi come Bianchi. Comunque ci sarebbe anche un altro nome che si potrebbe seriamente proporre e questo è certamente don Alessandro Minutella. Spero che il Santo Padre prenda in considerazione questa proposta.

ortensia

Mer, 12/07/2017 - 16:17

Comunità di Bose?Nomen omen?

Trinky

Mer, 12/07/2017 - 16:23

Voglio essere anch'io cardinale: più di 5000 euro netti al mese, senza spese di vitto e alloggio mi farebbero comodo... Franceschiello, puoi fare qualcosa?

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Mer, 12/07/2017 - 16:44

Io suggerisco Scalfari per tale carica. Cioè, Dario Fo ormai è trapassato da un pezzo, quindi Scalfari potrebbe essere "papabile" per papa Ciccio.

Vigar

Mer, 12/07/2017 - 16:52

Una bergoglionata al giorno....leva il medico di torno.(Proverbio cinese).

Tarantasio.1111

Mer, 12/07/2017 - 17:48

E che ci sarebbe di male? le prassi le hanno inventate loro possono pure cambiarle tanto il buon Dio perdona tutti...

tosco1

Mer, 12/07/2017 - 18:01

Bergoglio non va d'accordo con la religione cattolica ed i cattolici.E poi, piu' laico di lui....................

Ritratto di luigin54

luigin54

Gio, 13/07/2017 - 04:18

FERMATELO E' PERICOLOSO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

celuk

Gio, 13/07/2017 - 09:00

peccato, fidel non c'è più, chavez nemmeno... forse maduro?

gianni.g699

Gio, 13/07/2017 - 09:07

Colui che nominò il suo asino cardinale !!!