Parma: aggredito e rapinato ​da un immigrato in stazione

Ennesima aggressione a Parma: un 35enne è stato picchiato e rapinato da un immigrato davanti alla stazione

A poche ore dalla fiaccolata per la sicurezza, organizzata a Parma da Casapound, arriva la notizia di un nuovo fatto di cronaca: un 35enne è stato aggredito e rapinato da un immigrato di origine africana sul piazzale della stazione.

Giunti sul luogo della segnalazione, gli agenti di polizia hanno intercettato la vittima, che presentava numerose abrasioni alle braccia, una ferita lacero contusa alla testa e un'ecchimosi allo zigomo. Agli investigatori ha riferito di essere stato avvicinato dall'aggressore mentre stava facendo rientro a casa a piedi.

Il giovane gli avrebbe prima chiesto insistentemente del denaro, per poi aggredirlo fisicamente, minacciarlo di morte impugnano una bottiglia di vetro che poco prima aveva infranto contro un muretto. Scattata la colluttazione, il malcapitato sarebbe stato colpito con diversi pugni in testa, scaraventato a terra e derubato del telefono cellulare.

L'aggressore, poi, si sarebbe dileguato. La vittima è stata affidata alle cure dei sanitari del pronto soccorso, e le sue ferite sono state giudicate guaribili in 7 giorni.

Commenti

Giorgio5819

Gio, 14/09/2017 - 16:32

I soldati della "brigata boldrini" sono molto attivi ! I maledetti rifiuti che la sinistra sta continuando a importare e spargere per il territorio nazionale stanno infestando a dovere l'Italia ! Ora sentiamo i prossimi latrati della presidente ...

Ritratto di charlye08

charlye08

Gio, 14/09/2017 - 19:57

Prima o poi troveranno qualcuno che al momento dell'aggressione gli spezza le braccia ma sono così cotardi che se la prendono solo con chi non si può difendere e questo vale non solo per gli extracomunitari ma per tutti quelli che delinquono

Reip

Ven, 15/09/2017 - 07:43

Ringraziamo la boldrini. Soltanto lei e il suo partito sono complici e responsabili di aggressioni, violenze, rapine e stupri, che i finti profughi clandestini commettono quotidianamente nel nostro paese!