Pasticceri rifiutano torta per matrimonio gay: multa di 135mila dollari

In Oregon due pasticceri sono stati multati per aver infranto le leggi contro le discriminazioni. E ora le autorità chiudono anche la campagna di raccolta fondi per aiutarli

Si rifiutarono di preparare una torta nuziale per il matrimonio di due donne lesbiche e ora sono stati condannati a pagare una multa esorbitante, 135.000 dollari, più di centomila euro. Due pasticceri dell'Oregon, negli Usa sono stati sanzionati per aver infranto le leggi contro la discriminazione e costretti a pagare i danni alle due donne lesbiche.

Era il 2013, quando Aaron e Melissa Klein si rifiutarono di preparare quella maledetta torta, adducendo come motivazione il rispetto delle proprie convinzioni etico-religiose: un'affermazione che suscitò critiche in tutti gli Usa e portò anche ad una causa legale promossa dalle due spose contro i pasticceri.

Un portavoce del dipartimento anti-discriminazione ha spiegato che la legge prevede l'obiezione di coscienza per le organizzazioni religiose o le scuole, ma non per gli esercizi privati. In parole povere, sarebbe legittimo escludere un gay da una comunità religiosa, se questo contrasta con il sentimento della comunità stessa, ma non negargli un servizio offerto da un'attività commerciale privata.

Contro la maxi-multa affibbiata ai due artigiani è immediatamente partita una campagna di solidarietà, che in pochi giorni ha già raccolto oltre centomila dollari. Tuttavia, dopo aver raccolto una cifra considerevole, la campagna è stata chiusa per aver "raccolto denaro con finalità illegali". Accuse smentite dalla pasticcera, Melissa. Che ora, insieme al socio Aaron, sta stornando le donazioni a favore della "Borsa samaritana", un fondo collegato alla Chiesa evangelica.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 27/04/2015 - 11:01

Era meglio se la facevano piena di lassativo, ci sarebbe stato da ridere...

beowulfagate

Lun, 27/04/2015 - 11:07

E questa nazione sarebbe la patria della libertà ?

levy

Lun, 27/04/2015 - 11:18

Questo episodio dimostra il degrado morale che ha colpito la società americana.

plaunad

Lun, 27/04/2015 - 11:38

E questa sarebbe la tanto declamata democrazia americana? Che schifo! Siamo in piena dittatura omosessuale.

Ritratto di deliziosagrc

deliziosagrc

Lun, 27/04/2015 - 11:42

In Italia sarebbe uguale. Il politicamente corretto è il cancro di tutto l'occidente in agonia.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Lun, 27/04/2015 - 11:45

e ci vogliono far diventare come loro......schiavi senza cervello

Totonno58

Lun, 27/04/2015 - 12:14

Questi 2 pasticceri, beati loro, non devono avere un c...o da pensare nella loro vita, al punto da porsi un problema del genere...paghino pure la multa, saranno miliardari!:9

puponzolo

Lun, 27/04/2015 - 12:27

Mi sa che il Ministero dei Beni culturali dovrà stanziare dei fondi per restaurare il Colosseo, perché domani a noi cristiani ci daranno di nuovo in pasto ai leoni. Tutti possono fare appello alla coscienza meno che i cristiani. Anche l'aver bloccato la raccolta di fondi per pagare la multa sa di sardonico e molto poco di diritto.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Lun, 27/04/2015 - 12:29

Siamo giunti all' "idiotocrazia". Poveri noi.

michele lascaro

Lun, 27/04/2015 - 12:31

Deliziosagrc, non si meravigli, ormai dappertutto il politicamente corretto è diventata il politicamente corrotto, grazie al sinistrume di tutti i tempi. Loro sono fatti così, con la preponderanza dell'inversione di marcia!

Ritratto di federalhst

federalhst

Lun, 27/04/2015 - 13:15

La legge parla chiaro, che paghino la multa. Rifiutarsi di fare una torta a causa dell'orientamento sessuale del cliente è semplicemente ridicolo, si vede che hanno tempo da perdere.

plaunad

Lun, 27/04/2015 - 13:26

@Totonno58 Hai perso una buona occasione per stare zitto.

Totonno58

Lun, 27/04/2015 - 14:00

plaunad...e tu, invece?

plaunad

Lun, 27/04/2015 - 15:26

@federalhst E proibire la raccolta fondi per aiutare a pagare la multa che cos'é? Un reato anche quello? Ma per favore.....

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 27/04/2015 - 16:08

Non avevano voglia di lavorare. E allora?

java

Lun, 27/04/2015 - 16:10

federalhst, cerca di accendere il cervello quando leggi una notizia. Hanno rifiutato di lavorare per un matrimonio gay (nel quale non credono), non a servire una persona gay che chiedeva una torta qualsiasi. La cosa e' molto diversa.

Ritratto di federalhst

federalhst

Lun, 27/04/2015 - 17:07

Desidero tranquillizzare il sig. java dicendo che prima di parlare mi assicuro sempre di avere il cervello bene acceso, a differenza dei poveretti che sbandierano il conservatorismo come scusa per violare le leggi in merito alla discriminazione.

java

Lun, 27/04/2015 - 17:16

la discriminazione per motivi religiosi (il cristianesimo non ammette il matrimonio gay) e' garantito dalla costituzione. Come in Italia dove un obiettore di coscienza puo rifiutarsi di praticare un aborto. O federalhst non e' a conoscenza dei rudimenti della costituzione italiana e americana?

Leo Vadala

Lun, 27/04/2015 - 19:14

Mettiamo il caso che i due pasticceri fossero gay, e una chiesa cattolica ordinasse una torta con su scritto "Dio odia i gay". Sarebbe stato legittimo per i pasticceri rifiutare di preparare la torta? Piu' importante ancora, sarebbe stata condannata la chiesa per averla ordinata?

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 27/04/2015 - 19:17

Legge assurda in una democrazia, quale si pensava fossero gli USA. Un privato non lo si può costringere ad effettuare un servizio che non si gradisce fare.

Ritratto di federalhst

federalhst

Mar, 28/04/2015 - 08:45

@java - Si ostina, ma l'ha capito o no che dell'obiezione di coscienza non dispongono i soggetti privati? Per il caso in essere c'è stata un'ammenda ergo c'è già stata una sentenza. Forse non si rassegna al fatto che le sentenze per il sistema statunitense non le fanno certo gli anonimi commentatori di un giornale italiano.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 28/04/2015 - 16:13

Come sono articolate le civiltà moderne, dove i ricchi sfondati sono diventati autentici criminali riuscendo a coercire le leggi al loro interesse, sembra di essere agli albori dell'Homo Sapiens: MORS TUA VITA MEA.