Paura a Castello di Cisterna, spara al vecchio datore di lavoro: arrestato

Sul posto è prontamente giunto il personale del 118 che ha prestato i primi soccorsi. La vittima non è in pericolo di vita ma la paura è stata enorme

Notte di paura e terrore a Castello di Cisterna, nel napoletano, dove un uomo di 46 anni, Paolo Prospero, ha fatto fuoco con una pistola contro il suo vecchio datore di lavoro. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Castello di Cisterna e del locale Nucleo Operativo e Radiomobile. Il ferito, un 52enne del luogo, è stato colpito di striscio al fianco sinistro. Sul posto è prontamente giunto il personale del 118 che ha prestato i primi soccorsi. La vittima non è in pericolo di vita ma la paura è stata enorme.

Le prime ricostruzioni dell'accaduto affermano che Prospero, subito dopo aver fatto fuoco, si è allontanato alla guida della sua vettura raggiungendo la propria abitazione. I Carabinieri della stazione di Castello di Cisterna si sono presentati alla porta dell'aggressore, già noto alle forze dell'ordine, e gli hanno messo le manette ai polsi. Le indagini per ricostruire l'esatta dinamica del fatto delittuoso sono ancora in corso.

L'aggressore, dopo aver sparato, si è disfatto dell'arma e la stessa deve ancora essere ritrovata.

A quanto pare le motivazioni di questa incredibile esplosione di violenza sono riconducibili ad alcuni forti rancori, risalenti a circa 10 anni fa, e maturati proprio nell'ambiente lavorativo.