Paura sul cavalcavia a Mestre: dal ponte cadono calcinacci

Il crollo ieri sera verso le 19.30 dal cavalcavia di Corso del Popolo. I pompieri hanno messo tutto in sicurezza ma avvertono: "Serve manutenzione"

Si sono vissuti attimi di paura ieri sera a Mestre, sulla terraferma di Venezia, quando da un cavalcavia che porta a Marghera sono caduti alcuni calcinacci.

Erano le 19.30 quando i pompieri del comando locale sono stati allertati da una chiamata di emergenza che segnalava che il viadotto di Corso del Popolo, sulla carreggiata in direzione del noto polo industriale, perdeva letteralmente pezzi.

Immediatamente accorsi, i Vigili del fuoco sono intervenuti con un'autoscala per effettuare un sopralluogo e verificare le condizioni statiche del cavalcavia. Da un primo esame visivo è emerso che a staccarsi dal viadotto e a precipitare nel vuoto sottostante erano stati alcuni elementi copri ferro in cemento. Quindi hanno potuto procedere a mettere in sicurezza il ponte, consentendo che il traffico riprendesse regolarmente.

Nonostante le auto non siano state fermate nemmeno durante l'intervento di messa in sicurezza, la zona sottostante il viadotto di Corso del Popolo è stata comunque transennata, perché al momento i Vigili del Fuoco non possono escludere che in futuro crollino altri pezzi di cemento.

I pompieri, inoltre, hanno fatto sapere che il ponte dovrà comunque sottostare a ulteriori opere di manutenzione in un prossimo futuro, perché siano ripristinate le condizioni di sicurezza originarie.