Terrore a Vicenza, vigili presi a morsi da nigeriano e accerchiati da decine di stranieri

A Vicenza, due vigili urbani sono stati aggrediti e presi a morsi da un nigeriano che voleva evitare un controllo. Una trentina di immigrati sono corsi in aiuto dell’africano circondando con fare minaccioso gli agenti

Terrore nel tardo pomeriggio di ieri a Campo Marzo a Vicenza, una delle aree cittadine considerate a maggior rischio criminalità. Nel corso di una semplice identificazione, due agenti della polizia locale sono stati aggrediti e feriti con morsi da un nigeriano che si era rifiutato di fornire i documenti.

Come se non bastasse, la situazione è ulteriormente degenerata quando sul luogo sono arrivati una trentina di immigrati infuriati che, con fare minaccioso, hanno accerchiato i vigili nel tentativo di garantire all’extracomunitario una via di fuga.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, lo straniero è stato avvicinato da 3 militari in servizio nel parco cittadino che gli hanno chiesto i documenti. L’immigrato, però, si è rifiutato di fornire la proprie generalità dando il via ad una animata discussione.

Nel tentativo di tenere la situazione sotto controllo, i militari hanno chiesto rinforzi facendo giungere sul posto una pattuglia dei vigili urbani. All'arrivo di questi ultimi, l’extracomunitario è andato in escandescenza e, in preda alla follia, si è scagliato con estrema violenza contro gli agenti, arrivando persino a morderne uno.

Il clima, già caldissimo, si è ulteriormente surriscaldato quando decine di altri immigrati che stazionavano nel parco, per aiutare il loro amico, si sono avvicinate alle forze dell’ordine, accerchiandole.

La scena ha scatenato il panico nell’intera zona tanto che i passanti, temendo il peggio, si sono allontanati di corsa. Solo l'arrivo sul posto di altri poliziotti e di una pattuglia dei carabinieri ha consentito di riportare la calma.

L'aggressore, così, è stato finalmente arrestato. Dai successivi accertamenti è risultato che il fermato è un richiedente asilo nigeriano di 21 anni, in Italia grazie ad un permesso per motivi umanitari. Dopo le procedure di rito, il ragazzo è stato trasferito al comando della polizia locale, in attesa del processo con rito direttissimo previsto per oggi.

I due agenti, invece, sono stati soccorsi e trasportati all’ospedale San Bortolo di Vicenza per essere medicati. Le loro condizioni non desterebbero preoccupazione. L'agente che ha subito il morso ha riportato la frattura alla falange di un dito e, per questo, potrebbe essere cosntretto a subire un intervento chirurgico. Il collega, invece, è stato curato e dimesso con prognosi di due giorni.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mer, 17/04/2019 - 12:40

siamo nel 2019. ancora vigili che controllano risorse????? ma come si permettono?? ci pagano la pensione, lasciateli in pace.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 17/04/2019 - 12:46

Appena avranno i Taser queste storie finiranno.

paci.augusto

Mer, 17/04/2019 - 13:42

Un altro, dei tantissimi, episodio criminale che TUTTI I GIORNI i ' valori ' della Boldrini commettono in Italia!! Cacciamo fuori tutti i clandestini e, come dice Salvini, accettiamo SOLO che ha l'autorizzazione!!!

ziobeppe1951

Mer, 17/04/2019 - 14:31

Non date dispiaceri al SOGNATORE

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 17/04/2019 - 14:31

Ogni volta che viene pubblicata una notizia simile e sono tante ogni giorno il sognatore dorme. e sognache non sia vero.

mimmo1960

Mer, 17/04/2019 - 14:47

L'Italia terra di conquista.

kennedy99

Mer, 17/04/2019 - 16:21

se questo nigeriano avesse chiamato la boldrini il caro fratoianni e compagni. anche loro sarebbero accorsi in aiuto del povero nigeriano. ma fanno schifo queste persone ma chi mi fa molto ma molto piu schifo è chi ha fatto entrare queste persone.e contunuano ancora ha gridare al razzismo. povera italia!!!

onurb

Mer, 17/04/2019 - 17:40

Purtroppo tanti Italiani non si rendono conto di cosa sarà l'Italia tra dieci anni e continuano a dare retta a chi, politici e religiosi, si ostina a parlare di accoglienza.

Yossi0

Mer, 17/04/2019 - 18:22

Ma quale morsi, morsi la risorsa li voleva baciare per riconoscenza e ringraziarli per i controlli, sono i vigili fascisti che hanno travisato i fatti e meno male che nel bel paese c’e´ ancora una magistratura pronta a difendere i deboli ..... vedrete che saranno liberati se non già fuori a « baciare » altri vigili

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 17/04/2019 - 18:24

Parlo per i miei figli:"Piango per loro e per quello che gli accoglienti prospettano alle future generazioni:DEGRADO E INCIVILTA'!

Ritratto di E5150

E5150

Mer, 17/04/2019 - 18:59

navajo, ziopippa1951: in realtà le sto provando tutte per postare commenti, sto addirittura usando un profilo ombra ma niente... il moderatore oggi mi fa passare solo le battute su Rocco Siffredi e una su Selfini ma in quanto a interventi su temi dell'immigrazione, nisba! Sto anche cercando di correggere il titolo "Abusa di tre bambine 11 anni per il catechista ITALIANO" ma non mi permette nemmeno questo. Magari se vi riesce provateci voi dato che oggi il dissenso alla linea editoriale non è tollerato!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 17/04/2019 - 19:51

Se guardate un documentario del National Geographic sulla savana africana constaterete che è comportamento abituale dei grandi primati quella di attaccare quando irritati, "a morsi". Nulla di strano dunque.

uberalles

Mer, 17/04/2019 - 20:03

Il processo (eventuale ma non certo) sarà celebrato in Vaticano, le risorse boldriniane saranno difese da un certo avv. Bergoglio, sembra che in tribunale sia un dio...

rocchetti

Mer, 17/04/2019 - 20:04

il nigeriano sarà libero ancor prima che gli agenti vengano dimessi dall'ospedale. In questi casi vince la velocità dei giudici per 3 a 0 rispetto agli ospedali. Siete pregati di continuare così che andiamo di bene in meglio.Si avvicina purtroppo il giorno che anche le forze dell'ordine, invece di eseguire controlli, volteranno la faccia dall'altra parte. Forse, a quel punto, qualcuno capirà che con l'accoglienza abbiamo sbagliato.

giancristi

Mer, 17/04/2019 - 20:57

Nessuna meraviglia! I cani rabbiosi mordono!

Treg

Mer, 17/04/2019 - 23:00

Se fossi un agente mi rifiuterei di portare una pistola nella fondina.

nino49

Mer, 17/04/2019 - 23:57

Questi fatti sono solo un assaggio di quello che ci aspetta prossimamente in Italia. Presto diverranno maggioranza, grazie alla loro prolificità, e allora toccherà a noi emigrare!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 18/04/2019 - 00:15

Fateci cortesemente conoscere l'esito del processo, per eventuali successive considerazioni. Grazie

SeverinoCicerchia

Gio, 18/04/2019 - 00:23

Motivi umanitari, ahah..

Cristina_M

Gio, 18/04/2019 - 09:49

Dopo aver letto l'ennesimo post di Salvini, vorrei ricordare che il problema dell'insicurezza a Vicenza, soprattutto in quel parco centralissimo, dura da anni e, nonostante il blitz ad effetto "voluto" da Salvini qualche mese fa (e ampiamente pubblicizzato dall'attuale giunta leghista), non è cambiato assolutamente niente. Come i famosi campi rom che dovevano essere smantellati in quattro e quattr'otto: è tutto come prima. Salvini faccia veramente qualcosa, a parte parlare nei talk show e sui social.