Perché l'amicizia erotica è una vacanza

Non prevede condivisione di problemi. Per quello c'è l'amicizia vera. O l'amore

L'amicizia è fondata sulla fiducia e si costruisce poco a poco con l'esperienza. L'innamoramento invece nasce da una attrazione misteriosa. L'amicizia è sicurezza, l'amore rischio. Non puoi restare amico di uno che non ti è amico, mentre ti puoi innamorare di qualcuno che non ti corrisponde. Quando incontriamo un amico, anche dopo anni, è come se lo avessimo lasciato un momento prima. Del nostro amato vogliamo sapere tutto quanto ha fatto. Ora è possibile una amicizia in cui oltre ai sentimenti amicali c'è anche l'attrazione e la pratica sessuale? Non parlo dell'innamoramento. O c'è l'uno o c'è l'altra. Domandiamoci se un rapporto di amicizia è compatibile con la sessualità. Sì, è possibile, ma è difficile. Perché gli amici si raccontano tutto e si sentono impegnati ad aiutarsi. Quando è in gioco l'erotismo, invece, noi cerchiamo soprattutto il piacere e non vogliamo essere turbati dai problemi. Non vogliamo che l'altro avveleni il nostro incontro scaricandoci addosso le sue incomprensioni familiari, le sue difficoltà con i colleghi, i suoi problemi economici. Non sempre abbiamo voglia di aggiungere le sue alle nostre preoccupazioni.

Se andiamo ad un incontro erotico è per tuffarci, almeno per qualche tempo, nel piacere, dimenticando i fastidi ed i dissapori, mandandoli a quel paese. L'erotismo aspira ad essere una vacanza da cui è bandita ogni sgradevolezza. Per far continuare la relazione ciascuno deve evitare di parlare di tutto quanto potrebbe costituire motivo di eccessivo disturbo. Per questo l'amicizia erotica deve essere discontinua. Se chi vi è coinvolto si vede ogni giorno, il loro rapporto diventa di convivenza, e quindi con regole, impegni e doveri. Nell'amicizia erotica i due amici vivono la propria vita, hanno mariti, mogli, fidanzati, amanti, altri amici. E l'incontro avviene quando ne hanno voglia, quando capita e non sempre fanno l'amore, ma solo quando lo desiderano. E spesso ad un certo punto non lo fanno nemmeno più e resta solo la serena solida amicizia tradizionale.

Commenti

sparviero51

Dom, 08/05/2016 - 18:52

EGREGIO PROFESSORE,E' UNA VITA CHE SOGNO E INSEGUO UNA TALE SITUAZIONE. FORSE NON È UNA COSA DI QUESTO MONDO !!!

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 08/05/2016 - 22:46

Su questa storia ci hanno fatto un film 25 anni fa, “Harry, ti presento Sally”, diventato ormai un cult della storia del cinema. Il concetto alla base della sceneggiatura è lo stesso di questo articolo, ma il film era più divertente. In altre parole, per dirla alla maniera di Massimo Catalano di Quelli della notte: “Meglio una che scopa e non ti crea problemi, di una che ti crea problemi e non scopa.”.

Opinionista*in*erba

Lun, 09/05/2016 - 09:01

Il poliamore è l'idea secondo cui possa capitare, e sia biologicamente e spiritualmente accettabile, di amare più persone contemporaneamente con la forza e la serietà del partner della vita, o di aver un partner fisso e poi storie di sesso parallele, ma alla luce del sole, possibilmente coinvolgendolo. Io ne sono un sostenitore. Ho perfino scritto dei pamphlet. Ma questo articolo non mi è piaciuto. C'è un'eccessiva leggerezza nell'etichettare i problemi di una persona o le regole che definiscono una coppia come il veleno che uccide l'amore. Il veleno sono la possessività, la pretesa che il partner viva per noi, o anche il fatto che dopo una settimana non sappiamo più portare niente di fresco nella coppia. Se ascoltare l'altro è qualcosa da cui dobbiamo andare in vacanza allora siamo fritti.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 09/05/2016 - 12:31

Una domanda facile facile per chi si scandalizza per le immagini di ragazzine nude in rete e ci fa lo scoop sulle "bibbie" delle minorenni. Questo è un articolo serio di un sociologo serio che parla di una cosa seria come l’amicizia. Perché c'è una grande foto con un fantasmagorico culetto femminile in bella mostra? E perché il corpo nudo femminile lo troviamo ovunque per qualunque scopo? E perché, dovremmo scandalizzarci se le ragazzine, nate e cresciute in una società dove mostrarsi nude sembra essere un dovere sociale ed i nudi li troviamo ad ogni piè sospinto, ad ogni angolo di strada, in ogni pagina web, su tutti i canali TV, imparando presto la lezione ed imitando il mondo degli adulti, fanno i selfie erotici e li mostrano al mondo? Perché? Qualcuno può fornirmi una risposta plausibile?