Perché non ci uniamo al volo degli avvoltoi

Dicevano i vecchi saggi che se miri a una preda la devi uccidere, perché lasciarla vagare ferita nella foresta la rende per il cacciatore un nemico molto più ostile e pericoloso di quanto non fosse in forze. L'immagine si addice a Matteo Renzi, braccato dai suoi nemici interni ed esterni al partito dopo la ferita subita con la sconfitta al referendum. Lo stanno circondando, politicamente e sul piano personale, in attesa di sferrare il colpo del ko. Fanno paura, i cacciatori, tanto che alcuni fedelissimi dell'ex premier si stanno guardando in giro per cercare un nuovo padrone finché sono in tempo.

È la dura legge della giungla politica, che piaccia o no. Ma anche in questo il caso Renzi non insegna nulla di nuovo. È una dinamica che purtroppo abbiamo già visto nel centrodestra quando un Berlusconi ferito da giochi di palazzo e dalla magistratura venne abbandonato da più di un beneficiato. Oggi Berlusconi è in sella più che mai e a quei signori il destino, per la verità, non ha riservato grandi fortune politiche e personali. Basti pensare ad Alfano, ridotto alla marginalità, e a Verdini, ieri condannato a nove anni per bancarotta (cosa di cui, sul piano personale, sono sinceramente spiaciuto perché non rinnego di esserne stato amico sincero e disinteressato).

Dico questo perché non sono convinto che Renzi sia finito, comunque vada a finire la vicenda giudiziaria del padre e del ministro Lotti, braccio destro di una vita, coinvolto nella stessa inchiesta. Non vorrei essere nei panni dell'ex premier: per un uomo la sola ipotesi di dover scegliere tra mollare al loro destino il padre e l'amico per provare a salvarsi e mollare il potere è già in sé una condanna terribile. Per questo non mi unisco al volo degli avvoltoi sui Renzi (e su Verdini), ai quali noi non abbiamo risparmiato critiche anche dure, ma quando erano nel pieno del loro potere e apparivano come i padroni indiscussi del Paese.

Adesso è facile fare i fenomeni. Semmai questa vicenda dimostra, ancora una volta, l'inconsistenza del progetto politico della sinistra, andata a sbattere sul muro dell'ipocrisia e di una superiorità etica e morale che in realtà non esiste. E non certo da oggi, come questo Giornale sostiene in solitudine da oltre quarant'anni.

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Ven, 03/03/2017 - 12:22

Questo non ci voleva per il povero Renzi mentre sta tentando la rentrée, ma è colpevole di leggerezza perché non ha pensato a frenare il padre che penso conoscesse molto bene lasciandolo invece con la briglia sul collo.

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Ven, 03/03/2017 - 12:45

Perchè è furbo ma non intelligente.

squalotigre

Ven, 03/03/2017 - 12:59

Ero convinto che l'ipocrisia e l'atteggiamento di superiorità etica e morale fosse prerogativa solo della sx, poi è sorto il movimento 5 stelle e ho cominciato a riflettere. Se poi penso alla categoria dei giornalisti (il riferimento a Travaglio, a Gomez ed a tantissimi altri è voluto)i dubbi si sono fatti imponenti ma sia la sx, sia il movimento pentastellato, sia i giornalisti, tutto sommato, non fanno tantissimi danni, perché per quanto si sforzino non hanno grande potere. Il potere in Italia è nelle mani dei magistrati che non rispondono dei loro atti ad alcuno e se ne fregano del popolo in nome del quale fingono di emettere le loro sentenze. L'ipocrisia e la superiorità morale ed etica in questa casta (pardon categoria) raggiunge vette insuperabili.

dagoleo

Ven, 03/03/2017 - 13:15

Mi sorge però e francamente qualche bel dubbione sul fatto che il padre di Renzi faceva "affari" in ambito Consip ed il figliolo premier non ne sapesse nulla. In mezzo peraltro c'è pure il socio Lotti, amico d'infanzia e compagno di merendine del Matteuccio. Voglio far finta di far lo stupido, ma francamente non ci riesco, perchè far lo stupido finto su cose di cotal evidenza è davvero ignobile.

dagoleo

Ven, 03/03/2017 - 13:18

Della fine di Verdini siamo tutti felici. E' quanto meritava ed il tempo, almeno questa volta ed in questa mànche, è stato galantuomo. Non c'è stato avv. Coppi che tenesse; Verdini è stato colpito come era giusto che fosse. Speriamo che in appello non ribaltino tutto. Oggi ha vinto un pò di giustizia.

stefano.colussi

Ven, 03/03/2017 - 13:42

Lei non si unisce Direttore .. ma il Sottoscritto si unisce .. prima mi hanno liquidato Benedetto Craxi poi mi hanno liquidato Silvio Berlusconi .. adesso basta. Dopo 25 anni tocca all'Ulivo. Amen. La cosiddetta 2da Repubblica forse forse è alla Fine. Amen. Colussi, cervignano del friuli, udine, italy

vale.1958

Ven, 03/03/2017 - 14:09

Se il BOMBA fosse furbo,mollerebbe come promesso tutto e si faccia un altro lavoro.Noi italiani saremmo felicissimi e lui eviterebbe la gogna mediatica..tra l altro arriveranno a chiedergli conto dei bonifici di 60.000 € alla sua fondazione OPEN...sicuro come l oro!

Ritratto di sepen

sepen

Ven, 03/03/2017 - 14:11

Tutto ciò ricorda molto il crepuscolo dell'URSS. Un partito-stato in preda a lacerazioni, corruzione, clientele ecc, ed una società totalmente priva di anticorpi contro queste minacce gravissime. E Renzi sembra proprio a Gorbachev: l'unico ad aver capito che così non si va avanti, ma prigioniero di quella inconfessata 'fiducia' nel partito che alla fine lo sta fregando. Insieme a noi tutti.

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 03/03/2017 - 14:47

"Bastona il can che affoga" (Mao). Speriamo che qualche comunista DOC lo faccia con Renzi, per salvare la faccia del PD, prima che questo muoia democristiano. Non capisco bene il punto su Alfano "ridotto alla marginalita`", quando costui, creatura appunto di Berlusconi, ex-Delfino rivelatosi poi Scorfano, e` addirittura Ministro degli Esteri, rappresenta il nostro Paese, e gestisce tutti gli intrallazzi commerciali miliardari con Paesi piu` o meno democratici. Quanto a Verdini, avra` notato Sallusti, come i suoi lettori gioiscano la sua condanna, ma non perche' abbiano beccato un delinquente, noooo, solo perche' hanno condannato uno che ha tradito. Se fosse stato ancora col Capo, avrebbero gridato ai giudici comunisti. Questo e` l'ethos dei suoi lettori, senza capo ma con la coda.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 03/03/2017 - 15:15

----sallusti lei non si unisce agli avvoltoi perchè è più intelligente dei commentatori destricoli che la seguono e sa benissimo che fino ad ora sull'affaire consip -a parte le dichiarazioni di un imprenditore corruttore conclamato(da prendersi dunque con tutta la cautela del caso)--sul padre di renzi da un punto di vista penalmente rilevante finora non c'è una cippa ma solo illazioni--lei insomma direttore non è come il commentatore dagoleo che già assegna al padre di renzi la patente di delinquente ma addirittura si avventura anche nella nota proprietà transitiva --come faceva il figlio a non sapere---si rasenta il ridicolo perchè renzi padre mentre parlo deve ancora essere sentito---sul giudizio su alfano condivido pravda---se il ministero degli esteri è un incarico marginale allora andiamo tutti a casa--hasta

mimmo41

Ven, 03/03/2017 - 15:53

Elkid--Il ministero deegli esteri per alfano e' solo un contentino,tanto per quello che contiamo....!per alfano e' come l'ultimo pasto del condannato: appetitoso, bello a vedersi, ma non arrivera' alla digestione.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 03/03/2017 - 16:07

non lo fai perchè non sai volare. resti in attesa nel fango come al solito.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Ven, 03/03/2017 - 16:27

scusi Direttore, ma i probblemi degli italiani? stiamo assistendo all'ultimo atto (spero) di una sceneggiata drammatica, perchè di comico non vedo nulla. Invece di preoccuparsi di fare uscire questa disgraziata nazione dalla palude, ancora dobbiamo assistere a questa lotta per il potere di questa classe politica VECCHIA, INCAPACE e LADRA. e già, gli Italiani possono attendere.

VittorioMar

Ven, 03/03/2017 - 16:32

..ANCHE IN QUESTO CASO SI DEVE AVERE UN COMPORTAMENTO DISTACCATO: E' DIVENTATO UN MINESTRONE DI FATTI ...PERSONAGGI..DICHIARAZIONI...INTERCETTAZIONI...CARABINIERI...PROCESSI GIA' FATTI...SPIFFERI DI NOTIZIE...e poi un certo pm....aspettiamo almeno UNA PRIMA SENTENZA...!!!

gedeone@libero.it

Ven, 03/03/2017 - 16:50

Verdini condannato a 9 anni e se ha fatto quel che ha fatto, mi sta più che bene. Maa ed MPS??? e Banca Etruria??? e babbo Boschi??? e potrei continuare sui pesi e misure diverse...

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 03/03/2017 - 17:20

gedeone@libero.it - A lei, che parla di pesi e misure diverse, e` sicuramente sfuggito questo fatto curioso: Il Giornale ha iniziato ad occuparsi con continuita` dell'affaire MPS con parecchio ritardo rispetto all'evoluzione della vicenda. Il momento X e` stato quando Verdini ha defezionato. Verdini era coinvolto. Ma era uno del cerchio magico di Berlusconi. Anche lei e` contento che Verdini sia stato beccato non perche' sia delinquente ma perche' e` traditore, mentre se non avesse tradito, la delinquenza non sarebbe stata tale? Che tristezza...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 03/03/2017 - 23:16

@Pravda - segui Mao. Appunto. Da buon? comunista.

DemyM

Ven, 03/03/2017 - 23:38

X pravda. lei e talmente fazioso che somiglia alla moneta (metallica) da 4 euro. Si calmi e poi, per favore, cambi il nome pravda (verita) visto che dice solo corbelllerie. Per non dire altro. Lei, anche se si parlasse di tennis o formula uno, inserirebbe sempre, e comunque Berlusconi in senso negativo. Ma,......cosa le ha fatto, non lo ha "sistemato e/o favorito"?

Tarantasio

Ven, 03/03/2017 - 23:41

una serie di scandali inanellati, le mani in pasta di quà e di là, le amicizie pericolose, costume usuale in un paese in cui lo fanno tutti dirà qualcuno... ma lei, Sallusti perchè vuole togliere ai tartassati anche il piacere di dire ciò che pensano di questi bellimbusti, che siano ministri o loro parenti ... con quello che ci costano ne avremo ben il diritto,,,, T

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 04/03/2017 - 00:23

Oddio... sul fatto che Berlusconi sia sulla cresta dell'onda (alla sua età fare surf è pericoloso!) avrei qualche riserva, ma meglio di me parleranno le urne. Quanto al furbetto fiorentino, non condivido la sua delicatezza, caro Sallusti, per il semplice motivo che lui questa delicatezza non l'ha mai usata, ne' verso i suoi avversari, ne' verso noi Italiani. E' sempre stato uno sprezzante dittatorello, imbonitore e dispensatore di balle a raffica e apparentemente gentile solo con chi al momento gli poteva essere utile, salvo poi buttarlo via come uno straccio sporco quando non gli serviva più. Adesso è il suo turno e deve soffrire, anche se resto convinto che la spunterà ancora... almeno all'interno del suo partitaccio.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 04/03/2017 - 00:25

@dagoleo fine di verdini? Temo che lei si faccia delle grosse illusioni, amico mio! Per seppellire esseri così ci vuole altro che una condannucola in primo grado!

mariomorra

Sab, 04/03/2017 - 01:50

direttore trovo che con questo articolo lei passera'gistamente per IPOCRITA .Siamo stati informati sulla RAGGI persino quando buttava la immondizia, al confronto con quello che hanno fatto il clan renzi la Raggi e' biancaneve,pero' lei dice ,direi molto pattonazzareno, aspettiamo,non giudichiamo,IPOCRITA E VIGLIACCO .E'per opportunisti cosi'che abbiamo mollato il centro destra e la destra e' indovini a chi diamo il voto ?? tiri fuori gli attributi e' la smetta di zerbineggiare Silvio,ci ha fatto perdere anni ed e' pure uno dei deficenti che ci ha venduto CON LA FORNERO..QUANTI ANNI IMPIEGHEREBBERO I M5S A FARE DANNI ALL'ITALIA COME IL DUO RENZUSCONI??almenoun MILLENIO

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 04/03/2017 - 03:38

Direttore , Renzi è finito perchè è un INCAPACE. Ma lo ha visto ieri sera dalla Gruber ? Goffo, ingrassato , sovraeccitato, che ripeteva le litanie che ha ripetuto per tre anni. Era ridicolo . Tutte le sue riforme sono fallite, gli 80 euro a chi ha meno di 8000 euro di reddito dovranno essere restituiti, ha allargato il debito pubblico di 60 miliardi o giù di li, le case dopo il terremoto non le hanno ricostruite, un DISASTRO ! Renzi è una uomo senza qualità degno del romanzo di Musil.

Accademico

Sab, 04/03/2017 - 05:25

Suggestivo quest'articolo dai toni scopertamente quaresimali del Direttore, scritto come si diceva un tempo "con bella penna". Ma non convince. E non convince neppure nel nobile passaggio, quando a proposito del Verdini "ieri condannato a nove anni per bancarotta" il Direttore si affretta a precisare "sul piano personale, sono sinceramente spiaciuto perché non rinnego di esserne stato amico sincero e disinteressato". Ed è strano anche che il Direttore abbia tralasciato di esprimersi con analoga misericordiosa impostazione , appena l'altra sera in tv quando, pur sempre in quaresima, ha gratuitamente attaccato Cuperlo dandogli dell' avvoltoio. Offrendolo così, pur se casualmente, a un Fiano che interviene a bella posta, vie brevi, per azzannare a sua volta sempre lo scissionista Cuperlo. Imperturbabile e distante dal Fiano anni luce, quanto a onestà intellettuale.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Sab, 04/03/2017 - 07:39

Scoprendo l'acqua calda, esistono due problemi di fondo: 1. la società italiana è corrotta fino al midollo (..... eccetto quella che vota a sinistra che è pura!). 2. La magistratura detta i tempi della politica italiana confondendo, accusando (ma senza accettare accuse per comportamenti identici), manipolando e soprattutto "interpretando". Renzi ha la stessa colpa di Berlusconi, non ha riformato alla radice la magistratura e non si è concentrato sull'"educazione civica" del cittadino. DEl resto perchè per fare l'idraulico c'è bisogno di inutili patenti e certificazioni mentre chiunque può fare il politico, senza uno straccio di corso o preparazione?

rossini

Sab, 04/03/2017 - 07:51

Caro Sallusti, francamente non la capisco. Matteo Renzi, con la sua propensione alla menzogna e con l'assenza completa di qualsiasi senso della decenza e del pudore che lo caratterizza, è il politico più pericoloso per la democrazia italiana. Non dimentichiamoci che, per vincere le elezioni europee, si è comprato, con gli 80 € al mese, il voto di milioni di italiani. Una cosa così non l'aveva mai neppure concepita nessuno. Neanche Achille Lauro, che si limitava alle scarpe pagandole, oltretutto, di tasca propria. Farlo fuori politicamente è un dovere morale per tutti. Con qualsiasi mezzo e in qualsiasi modo. Altro che avvoltoi!

paolonardi

Sab, 04/03/2017 - 08:07

Personalmente mi piacerebbe essere uno degli avvoltoi per infierire su questa massa ipocrita di raccattati che si credono superiori a tutti gli altri. In questo coacervo rientrano a pieno titolo anche i numerosi magistrati che, come lucidamente mette in evidenza squalotigre, si sono impossessati, con l'attiva complicita' del PCI e derivati, di un potere che non competerebbe loro.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 04/03/2017 - 08:22

A vele spiegate il mio entusiasmo per l'opinione di Sallusti, che più nobile di mente non si può. Mi ritrovo in pieno nella sua reprimenda a Cuperlo. E, pur otturandoci il naso, anche nell'obiettività verso Verdini. -riproduzione riservata- 8,22 - 4.3.2017

Treg

Sab, 04/03/2017 - 09:26

Mi pare di aver sentito una frase illuminante di Renzi dalla Gruber: "....quando sono i loro (magistrati) allora piena fiducia nella magistratura, quando sono degli altri allora magistratura di parte ". Questa frase di uno di sinistra è la prima esplicita ammissione che la Magistratura è politicizzata e non imparziale, che è ciò che il centrodestra ha sempre sostenuto attirandosi gli strali di tutti.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Sab, 04/03/2017 - 09:33

Il suo articolo, egregio Direttore, è ammirevole ma, tuttavia, fa sorgere qualche perplessità. Ella attacca chi se la prende con Renzi perché nelle mire dei giudici è stato messo il suo papà e il suo braccio destro. con ciò ha operato la trasfigurazione del Berlusconi in Renzi e questo può essere parzialmente comprensibile per posizione di parte. Non è invece comprensibile tale nobiltà d'animo come atteggiamento generalei quando la virtù della pietas non appartiene alla lotta politica e mai è stata esercitata nella pratica giornalistica per tanti personaggi colpiti, direttamente o indirettamente, da vicende giudiziarie. Il primo "cacciatore" è stato proprio il "Rottamator" per antonomasia: ne paghi le conseguenze.

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 04/03/2017 - 09:51

Checché ne dica il direttore ed i kompagni nauseabondi che partecipano a questo forum, io sono contentissimo del rimescolamento di tanti escrementi politici ed affaristici. Finalmente i politici, da dx a sx, metteranno mano alla riforma della giustizia (magistratura in primis) per eliminare questi attacchi mirati alla politica e lo sporco gioco dei poteri forti. Sono un garantista e, percio', io aspetto le sentenze e, se il caso, mi troverete a difendere il PAGLIACCIO.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 04/03/2017 - 10:14

Perché voi che pensate alla politica per curare gli interessi del vostro padrone il buffone siete perfettamente uguali a quelli che supportano a Renzi.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 04/03/2017 - 10:16

DemyM - Primo: Il mio nick pravda non si riferisce al fatto che sia comunista ma alla natura di disinformazione e propaganda del Giornale, che richiama appunto l'organo sovietico. Secondo: Io ho citato un FATTO: fintanto che Verdini era con Berlusconi il Giornale ha praticamente ignorato l'affaire MPS. Fazioso? Peccatore perche' ho pensato male? Ai posteri...Terzo: Se io citassi Berlusconi parlando di tennis va bene, ma se lei mi da del fazioso perche' cito Berlusconi parlando di Verdini (suo braccio destro per anni), allora lei o e` stordito o e` intellettualmente disonesto. Quarto: Non ho mai avuto bisogno di essere "sistemato e/o favorito" da alcuno, figuriamoci poi da un pregiudicato. Quelli come lei invece...

Ritratto di gangelini

gangelini

Sab, 04/03/2017 - 10:35

Le solite procure che fanno terrorismo giudiziario. Però questi PD, M5S, sinistri compagni sono proprio dei mascalzoni e la loro superiorità morale è solo di facciata. Un singolo sinistro è peggio di tutti gli altri politici messi assieme, colluso, mafioso, delinquente.

zuma56

Sab, 04/03/2017 - 10:39

Ah, e io che pensavo che fosse un modo per sdebitarsi dell'aiuto arrivato dal governo per la vicenda Vivendi, UNO SQUALLIDO MODO DI SDEBITARSI !

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 04/03/2017 - 11:00

Le ifa l'anima candida direttore , ma il giornale non mi sembra . Altro che avvoltoi, quelli sono innocui rispetto ai numerosi pezzi di sputtanamento che quotidianamente questo foglio sforna a getto continuo come salatini da tempo. la politica dei 2 forni come il "ghe pensi mi".

lorenzovan

Sab, 04/03/2017 - 11:32

tutto bene Sallusti ..ma i tuoi lettori lo sanno ??? mi sembra che malgrado "l'autorevole" fama dell'investigatore Woodcock molti hanno gia' emesso la condanna a morte...chssa' ch non siano piu' grillini che destricoli

DemyM

Sab, 04/03/2017 - 11:45

X pravda99 -...omissis...Quelli come lei invece...Quelli come me hanno incominciato a lavorare all'eta di 19, trascorrendo sul mare circa 40 anni, ed allora Berlusconi nessuno lo conosceva, me incluso. Detto questo, confermo la mia opinione : lei e fazioso. Verdini era presidente della banca in questione dal 1990....prima della discesa in capo di Berlusconi;anche Renzi e amico di Verdini da vecchia data. Personalmente non gioisco per la sentenza su Verdini perche ha tradito gli elettori, ma perche, con il suo comportamento delinquenziale, ha commesso un reato che, se confermato, e giusto che vada in galera. La stessa cosa, se provata, per alcuni componenti il famoso giglio magico, senza distinzione di colore politico.Berlusconi e fuori dalla politica da circa 6 anni, e duraante questo periodo il debito/Pil e aumentato a dismisura nonostante il salasso delle tasse. PS: Io non voto in Italia.

Sabino GALLO

Sab, 04/03/2017 - 11:53

La realtà italiana desta paura, perché non si vede una via di uscita! La politica non è più politica. I confronti costruttivi non esistono. I problemi del paese sono evocati solo per scambiarsi delle colpe. Difficile distinguere i politici di buona volontà, anche essi costretti a difendersi da accuse vere o false. Ed i cittadini si chiedono: che dicono, che fanno, che vogliono? Qualche politico mostra buona volontà, ma si capisce che "va avanti con dubbi e per necessità"! Poche eccezioni! Una sua proposta appare accettabile? la reazione dell'"altro", in agguato, è immediata e distruttiva. Al voto? Per cambiare cosa? E quando? E come? E con chi? Una evidenza : la politica è stata occupata da una maggioranza di persone che non ne conoscono il significato! Questa è la convinzione dei cittadini più sensibili. Il rischio maggiore? E' quello del .."popolo...sovrano!" che cerca, trova e cambia i "masanielli di turno !

Ritratto di Rames

Rames

Sab, 04/03/2017 - 13:09

Comunque siamo arcistufi di come la politica viene gestita in questo paese.La debolezza regna sovrana.Renzi,poveretto,gli manca l'intelligenza.Ma a suo vantaggio possiede la furbizia.

soldellavvenire

Sab, 04/03/2017 - 13:18

ordine del boss: "non infierire sul suo picciotto"

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 04/03/2017 - 15:19

DemyM - Vede che a generalizzare senza sapere si sbaglia spesso?