Perché sicurezza non può fare rima con sinistra

Sicurezza solo ora diventa una preoccupazione a fini elettorali, come per i sindaci Pd di Bologna e Milano, costretti dalla piazza a chiedere le sempre vituperate ronde e i militari per strada

Uno dei paradossi più demenziali germogliati in Italia negli ultimi decenni è quello della sicurezza strabica. Ci si è convinti che il tema interessi solo a destra, come se gli elettori di sinistra non vedessero l'ora di essere sgozzati da un jihadista. Il fatto dunque che il ministro dell'Interno Marco Minniti abbia dichiarato all'Espresso che «la sicurezza è pane per i denti della sinistra» non può che fare piacere. Al netto del fatto, che suona surreale come la canzone di Gaber, non si è mai visto nessuno chiedere l'appartenenza politica al proprio salvatore: la sicurezza è un valore, l'importante è che sia garantita.

Il problema, però, è che queste cose il ministro deve spiegarle - anzi, rinfacciarle - a chi teoricamente dovrebbe interpretare e rappresentare le istanze della sinistra. Perché è grazie alla propaganda di certa politica che finora «sicurezza» non è stata una parola di sinistra. Non lo è stata perché al suo posto sono state scelte «accoglienza», «integrazione», «solidarietà» e Boldrini predicando. E perché ogni volta che qualcuno ha timidamente segnalato l'inquietante aumento degli episodi di estremismo religioso legati al boom dell'immigrazione, da sinistra si sono levate accuse di intolleranza e allarmismi «infondati»; così come dopo ogni attentato jihadista sempre certa sinistra si è distinta per distinguo e giustificazionismi terzomondisti.

Sicurezza non è stata battaglia di sinistra perché la sinistra ha paura di chiamare le cose con il loro nome e il terrorismo è «islamico» ma solo a denti stretti. Perché di sinistra sono stati i tagli alle spese di Difesa, la demonizzazione delle «barbe finte» e lo smantellamento dell'intelligence. Perché - dai tempi di Pasolini fino ai poliziotti che hanno abbattuto il killer di Berlino - le forze dell'ordine sono «fasciste» a prescindere, lasciate senza risorse e guardate con scetticismo.

Sicurezza soprattutto non è stata di sinistra perché di fronte all'emergenza la sinistra non vuole la sospensione di Schengen, le leggi speciali per sorvegliare i sospetti, i controlli sul proselitismo in moschea, i respingimenti alle frontiere. Sicurezza solo ora diventa una preoccupazione a fini elettorali, come per i sindaci Pd di Bologna e Milano, costretti dalla piazza a chiedere le sempre vituperate ronde e i militari per strada.

Quindi, se il ministro vuole recuperare l'anima più «law & order» della sua parte politica e promette sicurezza, ben venga, tutti saranno con lui. Basta che lo sia anche quella sinistra che oggi della sicurezza fa una sua parola d'ordine, pur non avendone mai fatto una sua priorità.

Commenti

Tuthankamon

Sab, 07/01/2017 - 14:23

E' la sinistra radicale italiana che non intende fare niente di efficace. Se lo facesse attuerebbe misure di ... destra! Come per le tasse, per fare un parallelo!

ziobeppe1951

Sab, 07/01/2017 - 19:24

È come trovare un sinistardo intelligente

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 07/01/2017 - 20:29

La parola sinistra nell'immaginario comune è qualcosa di negativo. Appunto.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 07/01/2017 - 20:31

LA BOLDRINI AVRA' LE SCALMANE....E ANCHE NAPOLITANO...

lavieenrose

Sab, 07/01/2017 - 20:31

Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare.

MOSTARDELLIS

Sab, 07/01/2017 - 22:02

Povero Minniti, lo facevo meglio, dopo tanti anni con i Servizi, pensavo che avesse imparato qualcosa. Invece l'unica cosa che sa dire è "la sicurezza è pane per i denti della sinistra". Purtroppo la sinistra è sempre su scherzi a parte, è in un altro mondo.

Ritratto di SantiBailor69

SantiBailor69

Sab, 07/01/2017 - 23:36

Tutto inutile! Dalla sinistra uscirà sicurezza per quanto succo da un limone secco! Certo la parola sicurezza, così come il concetto di forza dell'ordine spaventa i sinistri nei cui cuori arde ancora la brace dell' ideologia anarchica! Ribadisco: rivolta di piazza; governo nazionalista; leggi speciali!

Ritratto di gangelini

gangelini

Dom, 08/01/2017 - 00:44

A questo punto urgono scuse sinistre alla Lega ed a tutti i leghisti, con Santo Salvini nomination.

steacanessa

Dom, 08/01/2017 - 00:51

Sono tutti dei meschinetti, falsi e bugiardi.

manfredog

Dom, 08/01/2017 - 00:56

..la loro sicurezza più 'al sicuro' è sicuramente..l'ipocrisia. mg.

paolonardi

Dom, 08/01/2017 - 08:11

Siamo alla fase 2 del disegno della sinistra per impadronirsi del potere come gia' sperimentato dai nazifascisti negli anni venti del secolo scorso e dai comunisti nell'Europa dell'est nel dopo guerra. Fase 1: occupare giornali scuola e magistratura; creare caos e disordine sociale e demonizzare gli avversari politici; gia' fatto con successo per poi proporsi come l'unica soluzione capace di riportare ordine, sicurezza e pace sociale. Sono un facile profeta: Il riconoscere il problema e' solo l'inizio, a breve verra' tutto il resto

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 08/01/2017 - 08:20

Perché sino ad ora quanti attentati sono avvenuti in Italia con i governi a maggioranza PD?

Epietro

Dom, 08/01/2017 - 09:25

Povero Minniti. Un altro fenomeno che, in vista delle elezioni, cerca per l'ennesima volta di prendere per il sedere gli italiani. Vedremo quanti pesciolini abboccheranno.

Ritratto di aquila

aquila

Dom, 08/01/2017 - 16:17

non ci illudiamo sicurezza per loro significa aumento delle loro scorte e a quelle di parenti e amici. la loro eventuale perdita sarebbe un danno irreversibile per il Paese e per la kultura tutta. per fortuna oggi abbiamo i GRILLAIOLI che hanno menti vuote come le bolle di sapone ma le mani lunghe. siamo messi male...molto male grazie all'emerito Re Giorgio ed affiliati che andrebbero spediti in Siria a divertirsi invece di passare il tempo ad ingozzarsi alla bouvette del Senato magari dimenticandosi di pagare perché troppo oberati dai pensieri inutili con cui hanno distrutto e svenduto l'Italia ai burocrati europei!!!.

Ritratto di aquila

aquila

Dom, 08/01/2017 - 16:23

Cara Riflessiva... ti vorrei ricordare che con i Governi di Centro destra l'unico attentato fu quello a Berlusconi e fu fatto da uno che la pensa come te... quindi prima di parlare accertarsi che il cervello sia inserito...anche se con voi è un'impresa impossibile..