Perseguitava Dj Francesco A processo 44enne napoletana

Messaggi, ritagli di giornal, foto pornografiche e minacce anche nei confronti del padre Roby. La donna è accusata di stalking, ed è già in carcere per il tentato omicidio della madre

Un migliaio di messaggi, telefonate, lettere con minacce e foto pornografiche a dj Francesco che, dopo sette anni di persecuzioni, è arrivato anche a chiedere il porto d'armi. Con l'accusa di stalking è finita sotto processo una donna napoletana di 44 anni, già detenuta a Palermo per il tentato omicidio della madre.

Il giudice monocratico di Como oggi ha disposto una perizia psichiatrica per stabilire la capacità della donna di intendere e di volere.

In aula il conduttore ha spiegato di avere ricevuto da cinque a sette lettere alla settimana nella sua abitazione di Mariano Comense contenenti minacce di morte, foto di croci, ritagli di articoli di giornale, tra cui quello che riporta il fatto per cui l'imputata è in carcere, il tentato omicidio della madre. Ma non è stato l'unico ad essere preso di mira: minacce sono arrivate infatti anche al padre Roby e ad altri componenti dell'entourage dei Pooh.

Per porre fine a quella che ha definito una persecuzione, Francesco Facchinetti nel 2012 ha denunciato il tutto ai carabinieri, che sono risaliti alla presunta responsabile. "L'ho fatto per tutelare mia figlia", ha spiegato ancora in aula il conduttore tv.

Il processo è stato così rinviato per giudicare la capacità di agire dell'imputata.

Commenti

ORCHIDEABLU

Mar, 28/04/2015 - 18:19

Povero Francesco,niente di peggio che lo stalking,ti auguro un sereno anno finalmente.