Pesaro, anziano soffocato, moglie in stato confusionale, indagini

Gli anziani da troppo tempo non rispondevano alle telefonate dei parenti: i militari entrano da una finestra e trovano l’uomo morto sul letto e la donna in totale stato confusionale

Tragedia a Frontone (provincia di Pesaro e Urbino), scoperta questa mattina dai carabinieri, sulla quale sono in pieno svolgimento le indagini. I militari del comando di Pesaro sono stati allertati dai figli di una coppia di anziani che si trovavano in vacanza presso la sopra menzionata località. I due, originari di Roma ma trasferitisi per il periodo estivo nella casa di loro proprietà situata nella piccola frazione di Sant’Eusebio, da troppo tempo non rispondevano alle telefonate dei loro parenti.

Una volta giunti sul posto, i militari hanno provato a bussare all’uscio e, non ricevendo alcuna risposta dall’interno dell’abitazione, si sono visti costretti ad entrare da una finestra. In posizione supina, sul letto della coppia, è stato rinvenuto il marito, un uomo di 80 anni, privo di vita. Accanto, seduta per terra ed in totale stato confusionale, la moglie, una donna di 85 anni.

Stando ad un primo esame condotto dal medico legale, la morte dell’anziano sarebbe avvenuta per soffocamento ma, dato che l’abitazione era perfettamente chiusa dall’interno, è ovvio che la scena del probabile delitto sia da definire con ulteriori elementi d’indagine, a partire dagli esami autoptici sul cadavere. La donna è stata trasportata all’ospedale di Pergola.