La petizione anti-accise: "Stanco di pagare la guerra d'Etiopia"

Una petizione diretta al ministro dell'Economia Padoan e al premier Renzi per chiedere l'abolizione delle accise sulla benzina. Con le imposte vengono finanziate la guerra di Etiopia e la crisi di Suez

A lanciare l'appello contro le odiose accise, sulla popolare piattaforma Change.org, è Roberto Beninato che si definisce un "consumatore" stanco di "pagare la guerra d'Etiopia quando faccio il pieno". Ad aderire all'iniziativa, online da circa due settimane ma esplosa solo negli ultimi giorni, sono finora oltre 108mila sostenitori, un numero destinato a crescere considerando la quantità di firme in sostegno, raccolte di ora in ora.

La crociata di Beninato è quindi supportata da dati ben precisi che dimostrano come si continui a finanziare guerre e disastri ormai conclusisi da tempo. Un esempio eclatante è la guerra di Etiopia del 1935, oppure il disastro del Vajont del 1963. Dunque, oltre che inutili sarebbero anche anacronistiche. Senza contare che le tasse vanno a colpire tutti indistintamente: dal povero al ricco. "Mi chiamo Roberto e, come tutti, sono un consumatore. Tra le tante voci che pesano sul bilancio di tutti noi, ancora più in tempo di crisi, ce ne è una che proprio non riesco a capire: quella del prezzo dei carburanti. Un prezzo gonfiato da elevate tassazioni e dalle accise. Per intenderci: ogni volta che facciamo benzina continuiamo, nel 2016, a pagare il finanziamento della guerra d’Etiopia del 1935. Da allora sono passati 80 anni: direi che è giunta l’ora di smettere. Paghiamo la crisi di Suez del ’56, il disastro del Vajont, il terremoto in Irpinia di 36 anni fa, la missione in Bosnia", si legge nel testo della petizione.

Beninato dimostra come l'economia gioverebbe dal taglio dei balzelli: "Le accise risalenti a oltre 20 anni fa, ormai obsolete, potrebbero essere abolite: il prezzo dei carburanti - continua - scenderebbe favorendo l'economia in generale. Inoltre le nuove accise introdotte dovrebbero estinguersi entro un termine di legge (ad esempio 20 anni) o fino al raggiungimento di un importo necessario per finanziare il progetto. Insomma cosa aspettiamo? Chiediamo all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, al Ministero dell’Economia e al governo tutto di porre finalmente fine a queste tasse inique, vecchie e decisamente ridicole", conclude Beninato.

Di seguito, tutte le accise sulla benzina:

€ 0,000981: finanziamento della guerra d’Etiopia del 1935-1936;

€ 0,00723: finanziamento della crisi di Suez del 1956;

€ 0,00516: ricostruzione post disastro del Vajont del 1963;

€ 0,00516: ricostruzione post alluvione di Firenze del 1966;

€ 0,00516: ricostruzione post terremoto del Belice del 1968;

€ 0,0511: ricostruzione post terremoto del Friuli del 1976;

€ 0,0387: ricostruzione post terremoto dell’Irpinia del 1980;

€ 0,106: finanziamento della guerra in Libano del 1983;

€ 0,0114: finanziamento della missione in Bosnia del 1996;

€ 0,02: rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004;

€ 0,005: acquisto di autobus ecologici nel 2005;

€ 0,0051: terremoto dell’Aquila del 2009;

€ 0,0073: finanziamento della manutenzione e la conservazione dei beni culturali, di enti ed istituzioni culturali nel 2011;

€ 0,04: arrivo di immigrati dopo la crisi libica del 2011;

€ 0,0089: alluvione in Liguria e Toscana nel novembre 2011;

€ 0,082 (€ 0,113 sul diesel): decreto “Salva Italia” nel dicembre 2011;

€ 0,02: finanziamento post terremoti dell’Emilia del 2012.

Commenti

Pelican 49

Mer, 13/01/2016 - 13:37

Se il petrolio continua a calare di prezzo, alla fine in Italia, alla pompa .....venderanno "accise" ...con e senza piombo!

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 13/01/2016 - 13:58

La più eclatante (ben 10 centesimi al litro) quella del finanziamento della guerra in Libano del 1983.....onore al merito della iniziativa anche se molte accise pesano sul totale per cifre irrisorie.

Tom Hagen

Mer, 13/01/2016 - 14:09

45 centesimi per litro. Se un pieno è 70 litri, tutte le volte gli regalo 31,5 euro. Giusto per ricordarselo

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mer, 13/01/2016 - 14:11

Noto con piacere che nella suddetta lista non ci sono le tasse per recupero spese delle guerre puniche. Certo è che pagare le tasse e sapere che vengono spese per mantenere (ripeto: mantenere) una vagonata di incompetenti fa veramente incazz.....

pbartolini

Mer, 13/01/2016 - 14:23

E' una vergogna che il governo italiano non tolga le accise , almeno in gran parte, se la benzina calasse consistentemente gli italiani viaggerebbero di più ed a guadagnarci sarebbero tutti gli operatori del turismo interno ( ristorazione, hotels) nonché i costi dei trasporti delle merci sul territorio calerebbero, visto che il costo Trasporti é una quota % importante del prezzo al consumo , per ultimo anche le entrate per i pedaggi autostradali avrebbero un incremento e per questo le Società potrebbero diminuire i costi unitari.

pbartolini

Mer, 13/01/2016 - 14:26

inviate a tutti i lettori che postano, la petizione che verrà firmata immediatamente senza esito alcuno. Conditio necessaria.....

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 13/01/2016 - 14:45

Petizione impostata in modo ingenuo. Va a fa finire che Renzi ci toglie solo quelle 0,000981€ di accise, per farci bella figura. Nel frattempo le avrà aumentate del 20-30% da quando è ha usurpato il potere.

giottin

Mer, 13/01/2016 - 14:46

...e poi dicono che c'è l'evasione, a vedere simili ladrate per forza, speriamo aumenti ancora, l'evasione!

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 13/01/2016 - 15:13

Per il viaggio dei mille di Garibaldi nulla? Va bene che foraggiamo gli ex garibaldini ogni anno, ma mi piacerebbe sapere chi sono e quanti anni hanno ognuno.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 13/01/2016 - 15:15

In realtà anche questo governicchio , essendo abusivo, è come un'accisa. Li dobbiamo mantenere lautamente, mentre invece sarebbe opportuno .... eliminare le accise, tutte, perchè sono solo una ruberia.

agosvac

Mer, 13/01/2016 - 15:17

Mi sembrerebbe più che giusto eliminare TUTTE le accise sulla benzina e sul gasolio. A parte che sono obsolete, sono anche stupide. Un minor prezzo dei carburanti contribuirebbe ad un aumento dei consumi. Infatti in Italia la maggior parte dei beni di consumo viaggia per ruota e non più per ferrovia. Purtroppo ogni riduzione di qualsivoglia tassa andrebbe a confliggere con l'amore delle tasse dei sinistroidi al Governo!!!!!!!

Alessandro660

Mer, 13/01/2016 - 15:26

Per la precisione, oggi il carico fiscale sui carburanti, comprensivo di tutte quelle voci antiquate è di: 0,728 euro/litro per la benzina; euro 0,617/litro per il gasolio; euro 0,147/litro per il gpl; euro 0,021/kg per il metano auto. Aggiungiamoci l'aliquota IVA al 22%, che grava anche sulle accise (la "tassa sulla tassa") e otterremo l'incidenza totale delle tasse sui carburanti. Renzi che le abbassa? Renzi deve trovare alla svelta 15 miliardi di euro entro quest'anno, altrimenti, con le "clausole di salvaguardia" che lui stesso ha confermato e, solo per quest'anno, neutralizzato, ci troveremo aumenti progressivi fino a 15 cents il litro nei prossimi anni, a partire dal 2017.

gneo58

Mer, 13/01/2016 - 15:30

vorrei ricordare che in qui in Liguria (altre regioni non so) la benzina costa in media 20-30 cent/litro in più rispetto al Piemonte o alla Toscana.

ilbelga

Mer, 13/01/2016 - 16:20

e quando il barile tornerà a 110 dollari, che prezzo ci sarà alla pompa?

cgf

Mer, 13/01/2016 - 16:20

ma Monti non aveva fatto la furbata di aver raggruppato un'unica accisa 'equivalente'? vale a dire una sola voce che, guarda caso, era la somma di tutte le altre. Non che voglia difendere Monti, anzi non mi sembra che benzina costi alla pompa come costava nel 2004, per niente

Rossana Rossi

Mer, 13/01/2016 - 16:21

Diteci come si fa a firmare........e lo schifo pd continua.........

Anonimo (non verificato)

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Mar, 23/08/2016 - 14:01

qua in FVG sono anni che ci stanno prendendo per i fondelli con la benzina ... ci hanno dato una tessera per lo sconto sulla benzina e cosa succede ? l'hanno aumentata in modo che poi alla fine la paghiamo più che non in Veneto ..... esempio in FGV a prezzo intero costa per esempio 1,50 al litro con lo sconto 1,48 in Veneto 1,38 ....