Il piano del governo contro i "furbetti" del weekend

Il Codacons protesta contro il provvedimento allo studio del ministero della Pubblica amministrazione per contrastare i 'furbetti' del weekend

Non convince il Codacons il provvedimento allo studio del ministero della Pubblica amministrazione per contrastare i 'furbetti' del weekend, ossia i lavoratori che saltano ripetutamente il lunedì e il venerdì. ''Sono anni che si parla di misure in tal senso ma mai nessun Governo ha saputo attuare una stretta all'assenteismo, perché farlo vorrebbe dire colpire anche i dirigenti di uffici pubblici le cui poltrone sono assegnate direttamente dai politici - spiega il presidente Carlo Rienzi - Quello che realmente serve in Italia, è un provvedimento contro i '' furbetti del cartellino'' di tutti i giorni, ossia quei dipendenti - sempre più numerosi come dimostrano le recenti inchieste della magistratura - che timbrano per poi uscire e andare a fare la spesa o a giocare al gratta e vinci, o che timbrano anche per i colleghi assenti". "Soggetti che spesso non subiscono alcuna punizione e che nemmeno perdono il lavoro - prosegue Rienzi - Al contrario nei loro confronti il Governo dovrebbe introdurre sanzioni pesantissime, compreso il recupero degli stipendi percepiti dalla P.A. nei casi di assenteismo accertato''.