Picchia la compagna incinta: pregiudicato marocchino viene espulso dall’Italia

Il violento ha 30 anni e una sfilza di precedenti penali sul territorio italiano

Dopo aver picchiato ripetutamente la sua compagna incinta, un marocchino è stato arrestato ed espulso dall’Italia.

La storia di violenze arriva da Bassano del Grappa (Vicenza), dove l’uomo è persona più che nota alle forze dell’ordine: si tratta, infatti, di un pluripregiudicato con una fitta lista di precedenti penali quali furto, ricettazione, spaccio di droga e percosse.

Da quanto emerso dalle indagini degli inquirenti, l’immigrato avrebbe alzato più volte le mani sulla fidanzata italiana, con la quale convive(va). La donna, solo dopo le ultime botte subite dal magrebino, ha trovato il coraggio di denunciare, dopo essere stata per l’ennesima volta medicata al pronto soccorso.

Per il nordafricano è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso della giustizia italiana: il tribunale ha dto il "la" alla sua espulsione, che è stata immediatamente eseguita. Il marocchino, infatti, è stato imbarcato su un aereo all’aeroporto di Bologna con destinazione la sua madrepatria, come scrive Il Gazzettino.

Commenti

manson

Gio, 06/09/2018 - 11:37

questo vuol dire che se si vuole le espulsioni si possono fare quindi PROCEDIAMO