Picchia il medico che gli impedisce di stare con la moglie morente

A Belluno i carabinieri hanno denunciato un uomo che ha preso a pugni il medico che gli vietava di entrare in sala emergenze insieme alla moglie

Il medico gli ha impedito di entrare in sala emergenza dove la moglie era stata ricoverata in gravissime condizioni e lui, in preda della disperazione, ha reagito aggredendo il dottore con un pugno.

I carabinieri del nucleo radiomobile di Belluno, in Veneto, hanno denunciato un uomo di 59 anni originario della Valtellina che domenica pomeriggio ha pestato un medico in ospedale. Nel primo pomeriggio la consorte si era sentita male mentre si trovava a un bar nel pieno centro della città veneta.

Quindi, trasportata d'urgenza all'ospedale San Martino, era stata trasferita dal pronto soccorso alla sala emergenze per essere intubata. Il marito, in un forte stato di agitazione, pretendeva di poterla accompagnare ma di fronte al rifiuto del medico ha reagito nel peggiore dei modi. Con un pugno ha colpito il professionista, rimediando una doppia denuncia a piede libero per violenza e per minaccia a pubblico ufficiale.

Dall'ospedale si cerca di gettare acqua sul fuoco: il medico colpito non ha voluto farsi refertare e l'Usl non ha voluto rispondere alle domande dei giornalisti sull'accaduto. L'aggressore ha comunque tenuto a scusarsi con l'uomo che aveva picchiato e con il personale del pronto soccorso.

La moglie dell'uomo denunciato - una 49enne originaria della Valbelluna - è purtroppo morta lunedì sera all'ospedale di Treviso in seguito ad una emorragia cerebrale.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 11/12/2018 - 18:11

guarda che roba!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 11/12/2018 - 20:27

Se non portava la moglie in ospedale era meglio. Se moriva in casa sua c'era suo marito e forse anche un prete. Tuttavia il decesso potrebbe essere stato causato per vendetta . Non c"era forse un medico che avvelenava i pazienti senza alcuna ragione?