Picchia un poliziotto: "È profugo, niente cella"

Pena sospesa a un nigeriano perché è un richiedente asilo

Strano Paese. C'è una professoressa che festeggia su Facebook la morte di un carabiniere ucciso con dodici coltellate, ci sono i giornali che processano i carabinieri per aver bendato l'assassino di uno di loro invertendo i ruoli di vittime e carnefici. E ci sono - è notizia di ieri - giudici che non mandano in carcere uno che ha menato dei poliziotti perché «essendo profugo» ha diritto alle attenuanti e a rimanere a piede libero.

Carabinieri e poliziotti come carne da macello. Se non hanno il rispetto dei professori cui è demandata l'educazione dei nostri figli, degli opinionisti che dovrebbero indirizzare il sentire dell'opinione pubblica e dei magistrati che agiscono «nel nome del popolo italiano» perché mai delinquenti e spacciatori dovrebbero fermarsi a un loro alt.

Il politicamente corretto sta distruggendo anche una delle poche cose - le nostre forze dell'ordine - che al netto delle inevitabili mele marce, immancabili in ogni ambito, resistevano pur se a fatica al degrado delle istituzioni.

Non sto dicendo che se un carabiniere sbaglia non debba pagare. Dico che ci vogliono pesi corretti nel valutare le vicende. In quella di cui stiamo parlando, la benda agli occhi di un sospettato di omicidio è questione marginale. E mi meraviglia che tra chi la pone invece, non senza enfasi retorica, come prioritaria per «una questione di civiltà» ci sia anche chi rivendica il diritto di sparare a vista al primo che varca non autorizzato una sua proprietà.

Le forze dell'ordine devono comportarsi civilmente, è ovvio. Ma per favore, non facciamo i moralisti: fare la guerra ai cattivi è un lavoro «sangue e merda» (come Rino Formica diceva della politica) non fioretto e galateo. Se poi il «sangue» è quello reale di un tuo fratello d'armi ci sta che ti vada alla testa e ti faccia non torturare ma bendare per un attimo un arrestato senza apparente motivazione logica.

E puniamolo 'sto carabiniere bendatore, così saziamo la sete di giustizia dei pantofolari garantisti con gli assassini ma non con lui. Però vorrei altrettanta severità con chi ai carabinieri e ai poliziotti gli sputa e gli mena, a maggior ragione se parliamo di un ospite non desiderato ma in qualche modo mantenuto. Il comandante generale dei Carabinieri ieri ha chiesto di non sferrare la dodicesima coltellata di questa vicenda. Non parlava ai delinquenti ma a tutti noi assetati di sangue mediatico. Ascoltiamo.

Commenti

Zizzigo

Mar, 30/07/2019 - 18:03

E non dimentichiamo, Direttore, il fatto "marginale" che i carabinieri, anche se si portano a spasso il chilogrammo abbondante dell'inutile pistola (sarà per fare ginnastica), non la possono usare... è come mandare, nella gabbia dei leoni, il domatore, con la zavorra da sub e a mani nude.

cgf

Mar, 30/07/2019 - 18:26

voglio essere profugo e picchiare un... non si può lo stesso? ma che giustizia... egoista

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 30/07/2019 - 18:56

Un solo uomo, un solo individuo, una sola persona vale molto più dell'universo intero; difendiamo l'individuo e amiamo Dio che ci ha creato. Shalòm.

venco

Mar, 30/07/2019 - 19:19

Abbiamo capito, i presunti profughi possono compiere crimini deliberatamente.

caste1

Mar, 30/07/2019 - 19:41

Quando parla di queste cose Sallusti è un valore assoluto!

porcorosso

Mar, 30/07/2019 - 19:42

È ora di ridurre (od addirittura annullare) il servizio di scorta ai magistrati ed il servizio di controllo delle Forze di PPSS nei Tribunali: così i diretti interessati capirebbero (forse) qualcosa di ordine pubblico.

kennedy99

Mar, 30/07/2019 - 19:52

peccato che i due americani che hanno ucciso il povero brigadiere non fossero richiedenti asilo.

alox

Mar, 30/07/2019 - 19:59

Purtroppo l'Italia non ha la pena capitale per certi assassini...detto questo sentire che un agente le prende mi fa' sorgere la domanda: sono preparati queste persone ad affrontare la violenza?

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mar, 30/07/2019 - 21:09

Il Comandante generale dei Carabinieri farebbe meglio a pretendere e imporre una radicale modifica delle regole d'ingaggio dei suoi uomini; regole che devono essere uguali a quelle dei civilissimi COPS americani

andy15

Mar, 30/07/2019 - 22:25

Bene, Sallusti, cosi' mi piace. Questi sono i temi che ci interessano. E lasci in pace Salvini, anzi, se puo' gli dia una mano, perche' e' l'unico politico attualmente impegnato a cambiare proprio le storture culturali e giudiziarie di cui Lei parla nel suo editoriale.

alox

Mer, 31/07/2019 - 00:11

@Legio ben scritto...e i COPS girano pure da soli e nel dubbio ti puntano l'arma; oltre ad essere ben messi...

skywalker

Mer, 31/07/2019 - 01:10

Se in questo anno passato al governo Capitan Coniglio avesse fatto una nuova legge, questa persona sarebbe andata in galera. E' inutile prendersela con la magistratura, che applica le leggi che ha a disposizione. Basterebbe definire meglio le pene, riducendo i margini di discrezionalità, per evitare simili vergogne.

Brutio63

Mer, 31/07/2019 - 01:23

Una sentenza scandalosa che cozza oltre ogni limite con il buon senso comune degli Italiani La giustizia va amministrata nel nome del popolo e non contro il suo volere Le porcherie della gestione delle nomine del CSM sono scomparse dai media ma le sentenze scandalose continuano senza sosta per favorire la sostituzione etnica degli italiani Vergogna!!!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 31/07/2019 - 03:12

Direttore, ma la legge non è uguale per tutti ? Forse lo è anche ma di certo i giudici non lo sono. Il vero problema non è la benda , il vero problema sono i giudici che appaiono ai cittadini corrotti ideologicamente. Cosi da considerare la legge diversa se si è un rom o un richiedente asilo o magari un sostenitore della Lega o di un altro partito non gradito. BAsta vedere la vicenda di Carola Rackete e del GIP che ha palesemente piegato il diritto alle sue convinzioni ideologiche. E giunto il tempo per il popolo sovrano di dire basta.

Destra Delusa

Mer, 31/07/2019 - 04:52

Articolo ridicolo

oracolodidelfo

Mer, 31/07/2019 - 10:24

skywalker 1,10 - lei potrà addossare le colpe a Capitan Coniglio quando lo stesso avrà la maggioranza assoluta e potrà agire senza la tara che deve rimorchiare. La Magistratura non applica le leggi che ha ma le interpreta a seconda del Magistrato. Diversamente, non si spiega come mai a parità di circostanze e di reato, le pene comminate sono agli antipodi. Saluti, Capitan Fracassa.

Ritratto di Gianluca_Pozzoli

Gianluca_Pozzoli

Mer, 31/07/2019 - 12:21

un particolare ringraziamento alla magistratura per la sua preziosa opera di polizia morale

nopolcorrect

Mer, 31/07/2019 - 12:53

Come al solito magistrati lautamente da noi Italiani ma terzomondisti sempre contro i nostri interessi.

Giorgio Colomba

Mer, 31/07/2019 - 14:17

L'antitalianità le toghe ce l'hanno nel genoma. Mica per caso il loro precursore e Guardasigilli Togliatti rinnegò la cittadinanza tricolore per acquisire quella sovietica.