Pisa, dopo piede mozzato ritrovato in spiaggia teschio con vertebre

Nuovo macabro ritrovamento presso la spiaggia del Gombo: dopo il piede mozzato in stato di decomposizione rinvenuto un teschio con vertebre

Nuovo macabro rinvenimento avvenuto a San Rossore (Pisa), per la precisione presso la spiaggia del Gombo, nelle vicinanze della base di addestramento degli incursori della marina.

Qualche giorno fa era stato segnalato, sempre nella stessa zona, il ritrovamento di un piede umano in avanzato stato di decomposizione all’interno di un calzino. Questa volta, invece, un passante si è imbattuto in un teschio con delle vertebre ancora connessese, mentre passeggiava lungo la battigia, nei pressi di alcuni cumuli di detriti trascinati a riva da una forte mareggiata. Spaventato, l’uomo ha allertato immediatamente le forze dell’ordine. Sono arrivati sul posto i carabinieri forestali, che hanno riconosciuto nei resti in questione la parte posteriore di una calotta cranica con 5 vertebre ancora attaccate alla sua base.

I reperti sono stati fotografati e poi recuperati; si trovano ora all’istituto di medicina legale di Pisa, dove verranno sottoposti a delle analisi che possano aiutare ad avere qualche chiarimento in merito.

Commenti

fer 44

Gio, 09/08/2018 - 09:03

Le mareggiate portano a riva di tutto!

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 09/08/2018 - 09:15

siamo in bassa patania, tutto è possibile!

Magosirian

Gio, 09/08/2018 - 11:53

Mangiate pesce fresco dei nostri, il sapore della freschezza è una garanzia.

Magosirian

Gio, 09/08/2018 - 11:56

Molti anni fa e non eravamo in queste emergenze un mio parente raccogliendo le reti incappò in un braccio completo con la mano.