Poggibonsi, caos in strada e aggressione a militari: presi stranieri

I fratelli 38enni hanno cercato in ogni modo di entrare nella casa delle ballerine di un night. Respinti, i due sudamericani, completamente ubriachi, hanno aggredito i carabinieri, cercando addirittura di impossessarsi di una pistola: i militari feriti sono finiti al pronto soccorso

Nuova aggressione ai danni dei rappresentanti delle forze dell'ordine, andata in scena a Poggibonsi (Siena).

L'episodio, che si è verificato all'alba dello scorso sabato intorno alle 5:30, ha visto come protagonisti in negativo due fratelli 38enni di nazionalità dominicana.

Secondo quanto riferito dalla stampa locale, entrambi avrebbero raggiunto una palazzina di viale Trieste in cui vivono delle ragazze che lavorano come ballerine in un night, con l'intenzione di entrare all'interno dell'appartamento.

Completamente ubriachi, i due stranieri hanno dato in escandescenze quando le loro avances nei confronti delle ballerine sono state rispedite al mittente. Le giovani, stanche dopo aver appena finito di esibirsi, non avevano alcuna intenzione di accoglierli all'interno dell'abitazione.

I dominicani non hanno preso bene il rifiuto, iniziando a sbraitare ed urlare in mezzo alla strada, risvegliando l'intero quartiere e facendo scattare l'allarme tra i residenti.

Sul posto i carabinieri del comando di Poggibonsi e quelli del nucleo operativo radiomobile, accolti con forte ostilità dai due 38enni. Prima gli insulti nei confronti dei militari, infine l'aggressione fisica.
Pugni e testate nei contro gli uomini dell'Arma, ma soprattutto, ed ancor più grave, il fallito tentativo da parte di uno dei due fratelli di impossessarsi di una pistola d'ordinanza. Per fortuna il facinoroso è riuscito solo a rompere la fondina dell'arma, ma sarebbe potuta andare molto peggio.

Finiti in manette, i sudamericani sono finiti dietro le sbarre di una cella di sicurezza nell'attesa della celebrazione del giudizio direttissimo. Per loro l'accusa di tentata rapina aggravata, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale e disturbo della quiete pubblica.

Due i carabinieri feriti nello scontro. Finiti al pronto soccorso di Campostaggia, per entrambi i medici hanno determinato una prognosi di 7 giorni.

Dure le parole dell'ex candidato sindaco Riccardo Galligani, che accusa la sinistra e senza peli sulla lingua parla di prostituzione. "Ore 6.00 del mattino. Storie di prostituzione, di extracomunitari e di integrazione. All'arrivo dei carabinieri hanno aggredito perfino loro. Questa è l'integrazione raggiunta grazie alle politiche lassiste e buoniste della sinistra.", lamenta Galligani, come riportato da "Valdelsa.net". "Fuori dai c******i questa gente! Mi aspetto maggiore controllo della prostituzione in città e immediato daspo urbano per queste risorse".

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 28/07/2019 - 17:59

Extracomunitari? Certo. Ma extracomunitari come i due che hanno fatto la pelle al carabiniere a Roma.

venco

Dom, 28/07/2019 - 18:29

Ci pensano ben i nostri giudici a rilasciarli al più presto

kennedy99

Dom, 28/07/2019 - 20:54

bisogna lasciare le mani libere alle forze dell'ordine. e riformare questa magistratura che è una vergogna per l'italia. in futuro diventerà sempre peggio. i carabinieri per fermarli sono stati feriti. dopodomani i dominicani saranno già in libertà con tante scuse.