Ponte Morandi, che gaffe: l'ad di Autostrade rompe il plastico di Renzo Piano

Alla presentazione del progetto dell’archistar Giovanni Castellucci urta e rompe il modellino. E Piano: "Fa niente, porta bene"

Semplice, in acciaio e che durerà mille anni. Parola di Renzo Piano, che ha regalato a Genova il suo progetto per costruire il nuovo cavalcavia sul Polcevera, che andrà a sostituire il Ponte Morandi nel 2019, come assicura il presidente Toti.

Ecco, diciamo che quest’oggi il piano di ricostruzione non è iniziato nel migliore dei modi. Su una tragedia del genere non si può scherzare, ma c’è stato un siparietto "simpatico" al termine della conferenza stampa di presentazione del progetto dell’archistar.

Cosa è successo? L’amministratore delegato di Autostrade, Giovanni Castellucci – tra gli indagati nell’ambito dell’inchiesta sul crollo del cavalcavia Morandi - ha urtato e rotto il plastico realizzato dallo staff dell’architetto genovese per l'occasione.

L’ad ha toccato con mano una parte del plastico, facendolo cadere e mandandolo in pezzi. Divertente la reazione di Piano, a pochi centimetri dalla gaffe; l’architetto ha sdrammatizzato con un sorriso, dicendo: "Porta bene".

Commenti

vottorio

Ven, 07/09/2018 - 23:03

Non c'era proprio nulla da ridere se il compagno Renzo Piano e l'AD Giovanni Castellucci non avessero dimenticato i morti del disastro.

rokbat

Sab, 08/09/2018 - 10:00

Proprio l'AD delle autostrade che rompe il plastico e tutti se le ridono ! Che divertimento folle ! "Chi vuol esser lieto sia" ! Chiedo scusa, ma manco volendo non si puo essere più imbecilli di quello li !