Ponte Morandi, i testimoni: "Il crollo causato da un fulmine"

Tra i motivi che potrebbero avere causato il crollo del ponte Morandi, spunta l'ipotesi di un fulmine che avrebbe colpito un pilone del viadotto. A sostenerlo alcuni testimoni oculari. Intanto la società Autostrade nega ogni responsabilità

Mentre proseguono le operazioni di soccorso nella zona di Genova dove alle 10.30 di martedì mattina è crollata una parte del ponte Morandi, con un bilancio ancora provvisorio di 11 morti e diversi feriti, tra i possibili motivi del cedimento del ponte spunta l'ipotesi di un fulmine. Lo sostengono alcuni testimoni oculari intervenuti durante le dirette tv delle emittenti locali Primocanale e Telenord. Una versione ancora da verificare che ha trovato altri riscontri, come scritto anche da Repubblica.

Il ponte Morandi è crollato. Da anni i genovesi si interrogavano sulla stabilità del viadotto e sulla possibilità di un suo cedimento strutturale, dovuto a difetti di realizzazione oppure a una manutenzione insufficiente. All'inizio, nei minuti immediatamente successivi alla tragedia, il pensiero della città è andato subito ai diversi piccoli, grandi interventi realizzati a partire dagli anni Ottanta per consolidare la struttura, la più importante di tutta l'Autostrada A10 Genova-Ventimiglia.

Successivamente, però, alcune persone che vivono nei pressi del viadotto Polcevera hanno segnalato come il crollo del viadotto sarebbe stato preceduto di pochi secondi da un fulmine di grande intensità che avrebbe colpito la base del pilone che poco dopo è venuto giù portandosi dietro 150 metri di strada e una ventina di veicoli che vi stavano transitando nel momento del crollo. "Abbiamo visto una scarica di luce colpire il ponte", poi il cedimento improvviso e il collasso di parte della struttura. Da capire se si tratti di una suggestione o di qualcosa di più. Intanto circolano su internet alcuni video che ritraggono la tragedia nella sua parte finale, con l'ultimo pezzo di viadotto venire giù. Ma ora è il momento del cordoglio e non delle polemiche.

Polemiche che Autostrade per l'Italia ha respinto con forza. In una nota pubblicata sul suo sito, la società Autostrade ha spiegato che sul viadotto Polcevera "erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione". Inoltre, "I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova. Le cause del crollo saranno oggetto di approfondita analisi non appena sarà possibile accedere in sicurezza ai luoghi", mentre l'ad Giovanni Castellucci ha dichiarato che non gli risultava che "il ponte fosse pericoloso" nonostante le ripetute segnalazioni.

Commenti
Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mar, 14/08/2018 - 16:15

Non date retta alle fesserie... i fulmini gli fanno un baffo a quelle strutture... date un occhiata alla sezione di quel ferro semmai. Poi, può anche darsi che sia stato il fulmine per aggirare responsabilità, assicurazioni e quant'altro, Ma a occhio, da addetto ai lavori, vi dico che una struttura di quel tipo, NON può collassare su se stessa in quel modo. per me il cedimento è da ricercarsi nelle bretelle di sostegno aggiunte in un secondo tempo e che potrebbero aver snaturato il progetto originale riguardo la rigidità e la sospensione dei due bracci di ogni pilone. Il fulmine ipotetico avrebbe potuto al massimo danneggiare qualche orditura della gabbia in ferro. Quelli sono fili di ferro, mentre sulle travate verticali ci dovrebbe stare ferro di una sezione 6 o 7 volte superiore e molto più "fitta" tanto per parlare in termini comprensibili ai più.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 14/08/2018 - 16:36

Fulmini ? e le messe a terra non hanno funzionato ? Il ponte ha problemi da decenni con costi di manutenzione esorbitanti . Progettato da Morandi ,Ingegnere Romano di fama ,è nato male ed è stato "rinforzato" peggio.

Jon

Mar, 14/08/2018 - 16:37

Ponti sempre stracarichi di veicoli, con strutture vecchie, sottodimensionate e cemento che si sgretola e cade a pezzi mostrando il tondino arrugginito. Si puo' verificare su qualsiasi ponte in Liguria..!! E poi vogliamo fare la Tav, quando la rete autostradale cade a pezzi, lasciando miliardi di margine agli amici di Del Rio, chi non fanno manutenzione..

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 14/08/2018 - 17:04

Come no..è stato Zeus in persona a scagliarlo!!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 14/08/2018 - 17:19

In un video messo in rete, qualche attimo prima del crollo vi sono effettivamente dei bagliori. Ma diamo tempo all'inchiesta. Quanto alla manutenzione, chiediamo lumi a DelRio e vediamo se si è preoccupato tanto della manutenzione delle infrastrutture - di cui era ministro - quanto della campagna PD-iota per lo ius soli e l'accoglienza indiscriminata.

stefi84

Mar, 14/08/2018 - 18:14

La forza d'urto di un fulmine è in grado di scardinare parte del sostegno di un pilone e per come è fatta l'opera se cede un pilone altri ne seguono a catena e per di più era in atto un forte nubifragio. Detto questo resta il fatto che il ponte aveva cinquant'anni e quindi una certa usura non pericolosa in condizioni normali, ma in condizioni critiche si e ne abbiamo visto altri esempi. Quindi i ponti non sono eterni e ogni qualche decina d'anni vanno sostituiti con un altro, in questo caso doveva essere costruita la famosa "gronda", purtroppo il partito del non fare l'aveva avuta vinta. io sono sempre per il progresso , per il fare e le grandi opere. L'Italia a riguardo è il fanalino di coda dell'europa. Purtroppo l'attuale governo o meglio la parte M5S non fa sperare bene.

cir

Mar, 14/08/2018 - 19:22

alfredido2 . e si ne ha fatto un altro in america latina, vai a vedere che fine ha fatto !

maricap

Mar, 14/08/2018 - 22:55

cir Mar, 14/08/2018 - 19:22 Caro el me pxxxa, una petroliera da 36mila tonnellate fuori controllo, ha impattato contro un pilone di quel ponte disintegrandolo. Quindi per quello, è tutta un'altra storia. Te capì caro el mè pisquano?

tonixx

Mer, 15/08/2018 - 00:51

Un fulmine o una bomba?

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 15/08/2018 - 01:17

Non sono ingegnere, ma tutte le strutture di cemento armato soggette ad intemperie nei pressi di località marine hanno bisogno di continui controlli e manutenzione, i tondini di ferro vengono attaccati dalla salsedine e frantumano il cemento che li circonda! Basta guardare qualsiasi manufatto nelle vicinanze del mare per rendersene conto! Per dindirindina ma che ca@@@ di tecnici fanno i controlli! Un fulmine a mala pena può fare un graffio mica si tratta di un ramo di un albero!

umberto nordio

Mer, 15/08/2018 - 07:10

Certo, e gli asini volano....Non è stato certamente un fulmine ad abbattere il ponte ma difetti progettuali ,ripetutamente rattoppati e la stupidità umana che ha impedito la costruzione di un'alternativa e quindi del suo pensionamento.

Anonimo (non verificato)

audace

Mer, 15/08/2018 - 11:23

Perchè divulgare notizie false? Un fulmine è solo uno starnuto per un ponte di quel genere. Siate seri.

montenotte

Mer, 15/08/2018 - 11:33

Quello che dicono alcuni testimoni di aver visto un fulmine colpire la struttura, non è plausibile poichè da un video si vedono dei lampi dopo il crollo e questo è dovuto al fatto che parte dei detriti hanno colpito la catenaria elettrica della ferrovia sottostante a 3kv in corrente continua tranciando i cavi e provocando un potente corto circuito che sembrava un fulmine.

cir

Mer, 15/08/2018 - 11:34

maricap : balle , la petroliera ha urtato il ponte poiche' troppo basso . informati !