Popolare di Vicenza, clienti rovinati ma all'ex presidente va un milione

A Gianni Zonin un compenso in linea con il 2014, nell'anno peggiore nella storia dell'istituto di credito

Gianni Zonin, ex presidente della Popolare di Vicenza

I risparmi spariti dai conti dei correntisti valgono un totale di cinque miliardi di euro. Una cifra che ha fatto dell'ultimo anno il peggiore nella storia della Banca popolare di Vicenza, ma che non ha portato a nessun cambiamento in quello che percepirà l'ex direttore Gianni Zonin.

Non più alla guida della banca dallo scorso 23 novembre, Zonin riceverà un milione di euro di compenso, perfettamente in linea con il 2014, anche per il 2015. Poco conto quello che è successo nel frattempo all'istituto di credito.

È il Corriere della Sera a dare la notizia, anticipando una comunicazione che arriverà in via ufficiale nell'assemblea di bilancio convocata per il prossimo 26 marzo. Le cifre che andranno ai vertici sono già contabilizzate, spiega il quotidiano. E così anche il milione di Zonin.

Commenti
Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Gio, 10/03/2016 - 12:00

E' proprio una schifo.

marygio

Gio, 10/03/2016 - 12:40

vomitevole. è in buona compagnia.....da colaninno ( oltretutto ha sistemato il figliolo! nel pd e gli hanno pure "donato"...la piaggio.....ma è da capire...aveva solo devastato telecom mica ammazzato nessuno) a profumo ....la fila è lunga, interminabile....ahhhhh

pupism

Gio, 10/03/2016 - 12:54

In Usa l'avrebbero già ingabbiato per alemno 20 anni....qui lo premiano pure....

bimbo

Gio, 10/03/2016 - 13:14

UN MILIONE SOLO E SOLAMENTE PER MERITO, PER GLI ALTRI SOLO GLI SPICCIOLI.

marygio

Gio, 10/03/2016 - 13:48

bisisogna capire che nelle devastazioni tanti si rovinano ma qualcuno straguadagna. montepaschi e gli uomini forti del pd con colaninno hanno fatti guadagni colossali. in montepaschi poi si son montati la testolina da pdidioti e hanno combinato un patatrac complice anche il crollo usa sui derivati...altrimenti forse la facevano pure franca

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 10/03/2016 - 14:38

Possibile che a nessuno venga in mente una "leggina" per rimediare a questo schifo? Prima o poi la tollerenza finisce.

timba

Gio, 10/03/2016 - 15:38

Marygio. Pienamente ragione. Hai notato dove sono finiti o con chi sono immanicati la maggior parte dei cognomi che hai elencato? Esatto! PD. E poi danno dell'evasore, del corrotto, dell'incapace al Berlusca. E chi c'era in Banca Etruria: genitori o comunque amici di amici del PD. Chi nel MPS? Tutta gente legata al PD. E le cooperative fallite che si sono portate dietro stuoli di poveracci: rosse. Niente da fare, quando ci sono di mezzo loro, è una Waterloo. Assolutamente incapaci ad amministrare e ladri come non mai. Un mix letale.