Il porno passa dal tablet

Aumentano gli accessi da dispositivi mobili ai contenuti per adulti: entro la fine del 2013 cresceranno del 30%

Nuovi strumenti, "vecchio" uso. Tablet e smartphone, sempre più diffusi, vengono infatti utilizzati per l'accesso a contenuti per adulti. Lo dice uno studio della Juniper Research, secondo cui entro la fine del 2013 circa 250 milioni di persone utilizzeranno i dispositivi mobili per visitare siti porno, con un incremento di oltre il 30% rispetto ai livelli attuali.

Il rapporto Mobile Adult Content ha rivelato che quello dei dispositivi mobili diventerà un canale di distribuzione chiave per i contenuti per adulti, dato che questi sono spesso utilizzati solo da un singolo individuo e quindi sono molto personali. La ricerca suggerisce che i contenuti per adulti dovrebbero continuare a migrare verso i dispositivi mobili, in particolare per quanto gli utenti iscritti ai servizi specifici. Secondo il rapporto, in Europa e nel Regno Unito alcuni operatori impongono blocchi ai contenuti per adulti, ma la ricerca ha rilevato che questi sono solitamente accessibili tramite reti Wi-Fi in cui è improbabile che esista blocchi di questo genere.