Porno-tv dell'arcidiocesi per sanare conti in rosso

L'arcidiocesi slovena di Maribor avrebbe trasmesso programmi porno sulla propria televisione pur di ripianare il buco di bilancio da ottocento milioni

Tra le tante spese pazze che emergono dal nuovo scandalo Vatileaks ne emerge una che, se non fosse tragicomica, quasi farebbe sorridere.

Come svela il libroVia Crucis di Gianluigi Nuzzi, in vendita dal 5 novembre per Chiarelettere, l'arcidiocesi di Maribor, in Slovenia, avrebbe accumulato un buco di bilancio di tali dimensioni da tentare investimenti che definire folli è poco. Ottocento milioni di rosso avrebbero spinto la chiesa locale a trasmettere sulla propria televisione addirittura dei programmi pornografici, nel vano tentativo di risollevare gli ascolti e con essi i ricavi pubblicitari.

Senza nulla togliere al libro di Nuzzi, però, bastava una semplice ricerca su Google per verificare come le condizioni miserevoli dell'arcidiocesi slovena fossero note a tutti da tempo. Come riportava ad esempio il Piccolo nell'ottobre 2013, "L’Arcidiocesi di Maribor, dopo il crack miliardario seguito al fallimento delle sue due finanziarie Zvon 1 e Zvon 2 a seguito di investimenti folli sul mercato immobiliare, nelle fibre ottiche, nelle telecomunicazioni e perfino in programmi porno, è alle porte del fallimento."

Secondo un'inchiesta dell'Espresso del settembre 2013 sarebbe stato lo stesso Francesco ad adoperarsi per favorire un prestito a tasso zero di ben 40 milioni che lo Ior avrebbe elargito all'arcidiocesi slovena nel tentativo di ripianare i debiti almeno in parte.

Sempre a causa del dissesto finanziario il Papa, nell'estate di quell'anno, accettò le dimissioni dell'arcivescovo di Lubiana mons. Anton Stres e di quello di Maribor, mons. Marjan Turnsek.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 04/11/2015 - 10:21

Gli ecclesiastici fanno peccato, però si danno subito l'assoluzione.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 04/11/2015 - 10:41

Cose da pazzi!!! Ed oltre a quei ladri al governo, dobbiamo mantenere pure questi LURIDI APPROFITTATORI ??? Comincio veramente a credere sulle dicerie di NOTRADAMUS !!!

eloi

Mer, 04/11/2015 - 11:53

lo swcrittore Gianluigi Nuzzi verrà "scomunicato" E chgi se ne frega.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 04/11/2015 - 12:25

Certo che l'ipocrisia della Chiesa è enorme e pazzesca. Ma è sempre stato così, nulla di nuovo, semmai i presunti fedeli, quelli che credono, è bene che sappiano che razza di intermediari utilizzano.

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Mer, 04/11/2015 - 13:28

Meno peggio dell'appartamento del cardinale bertone da 350 mq risistemato con i soldi di una onlus dedicata a minori disagiati.

marygio

Mer, 04/11/2015 - 13:43

LA FEDE E' UN FATTO INTIMO PERSONALE. IO DI COSTORO ME NE SONO SEMPRE FREGATO E CONTINUERO' A FREGARMENE

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 04/11/2015 - 14:18

Con questi fatti, vale il detto:"NON C'E' PIU' RELIGIONE"

Libero1

Mer, 04/11/2015 - 14:49

Vatti a fidare di loro.Quando vai in chiesa fai la tua modestissima offerta che poi loro la usano per modernizzare il loro appartamento o mandare in onda film porno.

giovaneitalia

Mer, 04/11/2015 - 15:07

E´ proprio vero quando si dice...predicano bene, razzolano male! Povero Vaticano...a questo´ora Gesú Cristo si starà rivoltando nella tomba.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 04/11/2015 - 15:17

marygio, condivido. Alla fine poi ciascuno dovrà dar conto delle proprie azioni, questo è ciò che vale. Non vale la pena rinnegare la propria fede e dannarsi a causa di questi esseri umani depravati in tonaca che non sanno nemmeno loro perché si trovano lì ad occupare posti che spetterebbero ad altri.