Portici, picchia la compagna in un negozio: arrestato

Entra in un negozio di Portici, picchia la compagna e, poi, viene arrestato dalla polizia. Nei mesi scorsi, l’uomo era stato fermato per un episodio di violenza

È entrato come una furia nel negozio e, davanti agli occhi increduli dei clienti, non ha esitato a picchiare la compagna. Per questo motivo, i poliziotti del commissariato Portici- Ercolano hanno arrestato un uomo di 33 anni con le accuse di maltrattamenti in famiglia e percosse.

Il nuovo grave episodio di violenza contro una donna si è verificato nella serata di domenica a Portici, comune in provincia di Napoli.

Per motivi ancora da chiarire, l’aggressore è corso all’interno dell’esercizio commerciale situato in piazza San Pasquale e, incurante della presenza di altre persone che in quel momento erano impegnate in acquisti, si è scagliato con violenza contro la sua fidanzata, scaraventandola anche a terra.

Gli uomini delle forze dell’ordine, allertati probabilmente da qualcuno dei presenti, sono giunti prontamente sul posto e, dopo aver individuato il responsabile del folle atto, lo hanno bloccato.

Reso inoffensivo il 33enne, gli agenti hanno rivolto l’attenzione alla vittima del brutale pestaggio sul cui corpo vi erano segni inequivocabili delle percosse appena subite. Così, i poliziotti hanno arrestato l’aggressore, N. L., che è stato già giudicato con rito direttissimo.

Non era la prima volta che l’uomo è accusato di tenere un comportamento violento. Alcuni mesi fa, infatti, era stato arrestato dai carabinieri di Portici per i reati di lesioni personali aggravate e sequestro di persona.