Portogallo, ritrovata una piramide sul fondale delle Azzorre

La piramide si estende su una superficie di 8.000 metri quadrati ed è alta 60 metri

Una scoperta che spiazza gli scienziati. Una piramide a circa quaranta metri di profondità nel mare delle Azzorre. È questa la scoperta che avrebbe fatto un marinaio, come riporta la tv di Stato portoghese. La piramide si estende su una superficie di 8.000 metri quadrati ed è alta 60 metri. Silva Diocleziano, questo ilò nome della marinaip, con la sua nave si trovava nell’arcipelago delle Azzorre e tra le isole Terceira e San Miguel, grazie ad un grafico batimetrico, strumento che scandaglia i fondali marini, ha individuato una strana struttura nel fondale. Le leggende sull’esistenza di una civiltà preistorica avanzata, denominata comunemente Atlantide circolano da secoli e da sempre i ricercatori provano a mettersi sulle tracce dell'antica realtà. (Gallery)

Ma una scoperta davvero importante potrebbe portare ad una svolta decisiva nella ricerca della civiltà perduta. La struttura è stata localicazzata esattamente sul fondo delle acque che circondano le Azzorre, nei pressi del vulcano Dom João de Castro Bank, tra le isole di São Miguel e Terceira. Le autorità portoghesi hanno subito fatto sapere che il sito verrà analizzato dagli esperti con l'aiuto della Marina. Ma Luiz Fagundes Duarte, segretario Regionale della Pubblica Istruzione, è prudente: tenuto conto della posizione della struttura, potrebbe trattarsi di una formazione di origine naturale.

Commenti

marcogd

Gio, 16/07/2015 - 17:23

ma... questa è una notizia web del 2013... scomparsa poi nel nulla...

killkoms

Gio, 16/07/2015 - 19:33

èuna di quelle notizie che appaiono e scompaiono(non solo sul web)!da anni si parla(anche da prima della rete)di ruderi sui fondali dell'atlantico,tra cuba e le bahamas,con tanto di foto aeree,ma nssuno va a scavare..!

Ritratto di acroby

acroby

Gio, 03/03/2016 - 08:58

Ma il Giornale non ha un correttore per correggere le "localicazzate" che scrive? Ahaha