Positivo a cocaina e cannabis: Genovese rischia l'arresto

Pietro Genovese è risultato positivo a cocaina e cannabis. Inoltre, era alla guida con un tasso alcolemico di 1,4

Pietro Genovese guidava con un tasso alcolemico di 1,4 e con tracce di cocaina e cannabis nel sangue, quando ha investito e ucciso Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. Gli esami tossicologici hanno dato il loro responso e il ventenne è risultato positivo al test della cocaina e della cannabis.

Ora il figlio del noto regista, indagato per omicidio stradale, rischia l'arresto. L', peraltro, è previsto dalla legge qualora un neopatentato – come nel suo caso – venisse trovato alla guida dopo aver bevuto alcolico. Un neopatentato, infatti, non può superare il livello "zero": se accade è prevista appunto la misura degli arresti. Peraltro, a Pietro era stata sospesa la licenza di guida per 15 giorni a ottobre, per aver cumulato malus su malus in seguito a multe, eccessi di velocità, sorpassi non consentiti e divieti di sosta.

Dagli esami condotti sul giovane, non è ancora del tutto chiaro se fosse otto l'effetto delle sostanze stupefacenti o se le avesse assunte nei giorni precedenti: per accertarlo con esattezza sono necessarie ulteriori verifiche aggiuntive.

La tragedia di Corso Francia

Dai rilevamenti delle forze dell'ordine, l’automobile guidata da Pietro Genovese – una Renault Koleos – viaggiava a circa 80 chilometri orari al momento dell’impatto con le due sedicenni, che stavano attraversando le strisce pedonali con il semaforo però rosso per i pedoni.

"La velocità è stata calcolata sulla base del ritrovamento dei corpi delle due vittime sull'asfalto", si legge nella relazione della Polizia Municipale, come riportato da La Repubblica. "Non mi sono proprio accorto di loro, non le ho viste", ha dichiarato, in lacrime e ancora sotto choc il ragazzo al pubblico ministero.

Camilla e Gaia sono morte sul colpo, ha chiarito l'autopsia: "Le due ragazze sono morte sul colpo. Non ci sono segni di schiacciamento o trascinamento". Dunque, i corpi delle due non sarebbero stati investiti in seguito anche da altre vetture, ma solamente dal veicolo del figlio di Paolo Genovese, giunto sul posto una manciata di minuti dopo in seguito alla chiamata del figlio.

Lo strazio delle famiglie

Dolore insopportabile. I genitori di Gaia e Camilla sono straziati e le parole del padre di Gaia, riportate dal legale della famiglia, sono un pugno allo stomaco. "Adesso non ho ragioni per andare avanti, Gaia era la mia forza dopo l’incidente che avevo subito", all’Eur nel 2011. Sempre tramite l’avvocato, ha parlato anche la mamma di Camilla, che ha chiesto “giustizia, non vendetta”.

Commenti

glasnost

Mar, 24/12/2019 - 11:19

Dato che si tratta di un personaggio del jet set vedrete che se la caverà. Come il figlio di Grillo, mutatis mutandis. Il carcere è riservato alle classi subalterne.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 24/12/2019 - 11:49

### ^(*@*)^ R.I.P. Per le povere ragazze e tu figlio di papà ricordati che hai fatto di tutto,ma proprio tutto per agevolare l’incidente, per fare peggio avresti dovuto fare un corso specifico,poteva capitare anche ad uno sobrio, vero, ma tu ci hai messo l’impegno massimo. Ed ora ? Ora in questa giustizia italica i genitori delle vittime, massacrati dal dolore, dovranno prendere fior d’avvocati per difendere le loro ragazze morte. Difendere ??!!??!! MA CERTO IL PRESUNTO COLPEVOLE È UN FIGLIO DI PAPÀ!! Chissà quanti conoscono per eventuali “ vediamo cosa si può fare, ci pensiamo noi” , i genitori delle povere vittime che probabilmente NON conoscono nessuno , che in Italia è già una tara un’aggravante a prescindere dovranno vedere i sorci verdi. Per ora rischia, un povero diavolo rischierebbe o sarebbe già in manette ma vai a sapere?

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 24/12/2019 - 12:07

"rischia" il carcere...guidava ubriaco,e con qualche dose...ma che bisogna fare per andare in carcere?

Klotz1960

Mar, 24/12/2019 - 12:39

Parliamoci chiaro: la colpa dell'inconsistenza, mancanza di ambizioni e decadenza dei millennials e' principalmente nostra, ossia dei genitori nati negli anni 60. Noi ci eravamo ribellati all'educazione autoritaria dei nostri padri e cosi', una volta divenuti genitori, abbiamo commesso l'errore opposto, quello di una educazione troppo permissiva. Ora possiamo tutti vedere chiaramente che il permissivismo ha fatto risultati peggiori dell'autoritarismo in cui eravamo cresciuti noi. Magra soddisfazione, ormai i danni non sono piu' rimediabili. Abbiamo sbagliato e basta.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mar, 24/12/2019 - 12:45

patente ritirata per varie effrazioni al codice stradale, possesso di cannabis... credo che un ragazzo di quell'età non abbia fonti economiche personali se non quelle del padre, il quale avrebbe dovuto fermare suo figlio, rieducarlo, sequestrargli la macchina, carta di credito e contanti, allontanarlo dalla droga di cui era a conoscenza e prestare maggiore attenzione, saremmo andati avanti anche senza un suo film. Cosa pensava che si sballasse solo fuori dall'auto e tornato alla guida non avrebbe superato il limite consentito? Esistevano tutte le avvisaglie che potesse accadere una disgrazia, le ha sottovalutate e ignorate.

bernardo47

Mar, 24/12/2019 - 12:48

una tragedia per tre famiglie, purtroppo. Beata gioventu' pero'....

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 24/12/2019 - 12:55

Al di là della tragedia , tremenda tragedia, cosa prevede il codice della strada a proposito del comportamento di auto e PEDONI????????

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Mar, 24/12/2019 - 13:04

Rischia?!? Ah vero, non siamo un paese civile noi...

acam

Mar, 24/12/2019 - 13:09

perché rischia soltanto?

hectorre

Mar, 24/12/2019 - 13:47

ed è questo che non va!!!!....rischia l’arresto?????....deve andare in galera e per un bel po di anni!!!!.....tasso alcolemico 1.4...coca e canne!!!....le due ragazze avranno commesso un imprudenza che hanno pagato a caro prezzo, ma questo ragazzo era una mina vagante!!!..chi viene trovato positivo ritiro della patente per 5 anni e per simili tragedie 10 anni!!...

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 24/12/2019 - 13:53

Ottimo,secondo il detto che DUE IS MEJO CHE ONE:sbevazzato e pure drogato. Difendilo ancora,sorellina,ma sarà dura. L'arresto,a questo punto,sarebbe d'obbligo,dico sarebbe perché viviamo nel paese delle meraviglie.

maurizio50

Mar, 24/12/2019 - 13:53

Rischia l'arresto?? Soggetti di tal fatta devono stare in galera; ne va della pelle della gente "normale"!!!!!

amicomuffo

Mar, 24/12/2019 - 14:02

klotz1960, io sono del 1965 ed ho un figlio di 21 anni, il quale è venuto su bene, senza tanti grilli per la testa. Sta terminando il servizio civile per lo Stato in una struttura di ascolto per persone disagiate e sta cercando lavoro. Non è che siano i figli di papà i più colpiti dal pervissimismo? Mio figlio è un normale ragazzo, non si droga, non fuma e beve moderatamente...Mosca bianca? Spero di no! I nostri ragazzi, sono il futuro e se queste sono le avvisaglie è meglio che L'Italia chiuda baracca! Con I figli, come dice mia moglie...bisogna dialogare!

agosvac

Mar, 24/12/2019 - 14:02

Se guidava sotto il duplice effetto di droghe ed alcol è sicuramente colpevole. Ma non è colpevole di omicidio ma di guida sotto effetto di droghe ed alcol. Anche se fosse stato del tutto sobrio, questo incidente, purtroppo, non l'avrebbe potuto evitare. Infatti nessuno poteva essere in grado di frenare in tempo utile con due ragazzine che ti attraversano la strada all'improvviso quando hai semaforo verde in una strada a scorrimento veloce. E' stata una tragedia e dovrà pagare, ma non per un omicidio stradale inesistente, bensì per l'uso di droghe durante la guida, reato gravissimo.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 24/12/2019 - 15:08

....20 anni già drogato duro,...sbevazza,...alla guida di un SUV,...a mezzanotte(dopo aver cenato).....se ne sta andando ad una "festa",....soldi,"vita sregolata" facile!(tanto per imitare l'altro furbo "cantante"...),...la sorella lo difende,arrampicandosi sui vetri con falsità...ed i genitori?....Che educazione hanno dato al loro rampollo?....E le ragazzine?,...16 anni,...anche loro a mezzanotte a sbevazzare,.....Che educazione stanno dando gli attuali "genitori" ai loro figli?..Che valori?...Che morale?

nessundorma1

Mar, 24/12/2019 - 16:03

concordo con klotz1960 cmq, stamattina mentre passavo con la mia auto con il semaforo verde, l'ennesimo pedone idiota di turno si è lanciato con il rosso in mezzo alla strada. Sono riuscito ad evitarlo per un pelo nonostante andassi piano, altrimenti mi avrebbe mandato in galera. Carcere duro per chi è positivo ad alcol e droga test, ma mandiamo in galera anche quei pedoni che provocano incidenti a causa della loro incoscienza e che invece la passano sempre liscia. E non venitemi a dire che chi guida deve fare attenzione perchè quando i pedoni si LANCIANO di corsa davanti alla tua auto od alla tua moto, non c'è prudenza che tenga. Io vivo a Roma e di casi come questi ne vedo tutti i giorni. I vigili non devono fare multe solo alle auto in sosta vietata, devono multare anche i pedoni quando ce n'è bisogno.

stefi84

Mar, 24/12/2019 - 16:36

Ogni giorno si legge una versione diversa, ieri avevano attraversato fuori delle striscie scavalcando il guardrail, adesso invece sulle strisce, ma col rosso... Per il conducente si tratta di guida sotto l'effetto di alcool e di droga,non però omicidio stradale, in quanto in quelle condizioni meteorologiche , passando col verde e trovandosele davanti all'improvviso non era possibile evitarle. Comunque una bella sospensione di 5 anni o la revoca patente ci sta, visto che ha avuto precedenti infrazioni.

Divoll

Mar, 24/12/2019 - 16:41

Vergognoso che ci si metta alla guida in quelle condizioni, ma anche le due ragazze sono state molto incaute. Di questi tempi bisogna essere non attenti, ma super-attenti.

Divoll

Mar, 24/12/2019 - 16:42

@ Klotz1960 - concordo.

Divoll

Mar, 24/12/2019 - 16:53

In alcuni paesi vengono multati anche i pedoni indisciplinati che mettono in pericolo se stessi e gli altri. Ma in questo caso una multa non avrebbe salvato le ragazze, purtroppo.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 24/12/2019 - 17:02

@nessundorma1 16:03...certo,per non parlare di quelli che ora,tutti assorti nel "cliccare",nel solito telefonino,si lanciano sulle strisce bianche(anche se le vedono solo loro...),non curanti(qualcuno alla Cinese,al massimo anzichè guardare alla sua sinistra,per sincerarsi che...guarda a destra....),...forse pensano che attraversando in questo modo,di essere protetti da qualche fantascientifico "scudo magnetico"!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 24/12/2019 - 17:12

Allora, o le ragazze hanno attraveersato col rosso e quindi in assenza di guardeail oppure hanno scavalcato il detto guardrail. In entrambii i casi la loro responsabilità é evidente, questo al di llà del dramma consumato. Tecnicamente la responsabilità, che piaccia oppure no, é innanzi tutto la loro, poi il guidatore ha le sue di responsabilità, la velocità, la guida sotto effetto di sostanze, leggi alcol e stupefacenti. Andrei pano nel addossare tutto il peso delle responsabilità ad un solo attore della tragedia.

Ritratto di hardcock

hardcock

Mar, 24/12/2019 - 18:06

siredicorinto tutto il peso semplicemente perchè Genovese, stante le sue condizioni, non doveva essere là. Chi si mette alla guida in condizioni di essere un pericolo per se e sopratutto per gli altri è colpevole a prescindere. Se poi uccide qualcuno lo è doppiamente. In condizioni normali ed a velocità contenuta si è in grado di evitare anche chi ti si butta sotto. Mao Li Ce Linyi Shandong China

STREGHETTA

Mar, 24/12/2019 - 18:21

" Quelli che solo rischiano " - Rischia, avete scritto bene, perchè il figlio di un regista che si gingilla con la droga per non annoiarsi e solo casualmente ha messo sotto le ruote una ragazza di 16 anni..beh, è il candidato ideale sia per un'assoluta comprensione che per una pronta scarcerazione. Magari lo metteranno un po' ai domiciliari, giusto per salvare le apparenze, e lì continerà a farsi i cavolacci suoi. Speriamo che nella prossima uscita sia meno fatto e non ne accoppi un'altra.

zen39

Mar, 24/12/2019 - 18:55

Quello che mi fa inc...... è che con tutta la tecnologia di cui le auto oggi sono dotate non è ancora stato fatto un dispositivo che rivela il tasso alcoolico all'interno della vettura tale da impedire la messa in moto. La stessa cosa potrebbe essere fatta per la droga attraverso l'immagine dell'occhio o qualcosa di simile. Di gente che si droga ce ne sarà sempre di più quindi il problema va affrontato. Le case automobilistiche si diano una regolata meglio questi dispositivi che altre ca.... . Come pure cellulari: obbligo di impianti fissi viva voce e mani sempre sul volante, ce n'è da fare ! Non commento il resto se non per esprimere tanta vicinanza alle famiglie distrutte dalla disgrazia. La perdita di un figlio è il più grande dolore che ad un essere umano può capitare. Non ci sono altre parole.

ST6

Mar, 24/12/2019 - 19:07

Ah beh un bel curriculum di infrazioni alla guida... La condanna gli servirà di lezione.

Frankdav

Mar, 24/12/2019 - 19:08

Sembra che ogni giorno che passa la situazione si aggrava... 80 km orari su una strada che ne prevede 50 sono davvero tanti per di più sotto l’effetto di droga e alcool, non so se un conducente sobrio e rispettando i limiti questo incidente si sarebbe potuto evitare ma le conseguenze potevano essere meno tragiche Spero che che brutta vicenda faccia riflettere tutti quanti su come un’imprudenza può portare ad una tragedia e rovinare più di una vita

ST6

Mar, 24/12/2019 - 19:11

amicomuffo: no. I figli di papà non sono categoria dpeciale cone pensi. Là fuori c'è il pieno di operai e manovalanza tossicodipendent e che si sputtana tutto lo stipendio in stupefacenti. Ma non fanno notizia.

ST6

Mar, 24/12/2019 - 19:13

anticalcio: "ma che bisogna fare per andare in carcere?" Stare in fdi e comprare voti dalla ndrangheta? Essere Fabrizio Corona? Vedi tu.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 24/12/2019 - 19:46

MA COME SAREBBE A DIRE ??? È FIGLIO DI UNA PERSONA NOTA E TESSERATA AL "pci"!!! Fosse stato un comune italiano, avrebbe fatta la fine di Cucchi!!!

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Mar, 24/12/2019 - 19:48

Ha bevuto,"dopo". Si è drogato, "dopo". Correva troppo, "dopo". Ma perché "prima" si è permesso ad un neopatentato di salire su un SUV e uscire dal garage alla guida di un bisonte ? Certe cose accadono solo là dove c'è la certezza dell'impunità, che è il peggior male dell'Italia. E l'impunità c'è solo dove c'è collusione. E la collusione, o è violenta (dove regna la mafia) o è culturale (dove regna la sinistra).

ziobeppe1951

Mar, 24/12/2019 - 19:53

ST.....6....19.13....con magistratura rossa non andrete mai in carcere..neanche con amicizie altolocate..tipo Buzzi -Carminati....il partito di Bibbiano e la mafia nigeriana...ma..fischia il vento e infuria la bufera......

maxfan74

Mar, 24/12/2019 - 20:28

Bisogna rendere obbligatorio ogni anno per chi guida un test per l'uso di sostanze stupefacenti. Se sei positivo via la patente a vita. Vuoi drogarti fallo ma vai a piedi.

Frankdav

Mar, 24/12/2019 - 20:51

C’è gente che guida anche dopo che gli hanno ritirato la patente se è per questo e hanno trovato ”tracce” di droghe che potrebbero essere state assunte giorni prima non necessariamente quella sera... Alcool e velocità troppo elevata sono comunque più che sufficienti a causare incidenti di questo tipo, non è semplice risolvere questo tipo di problemi, adesso c’è tolleranza zero per i cellulari (come è giusto che sia) ma vedo ancora troppi automobilisti che lo usano mentre guidano

Ritratto di Gius1

Gius1

Mar, 24/12/2019 - 22:02

cannabis ? ma la sinistra non voleva legalizarla la settimana scorsa ? meno male che la destra lo ha impedito.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Mar, 24/12/2019 - 22:22

Quelli che guidano come disgraziati , senza regole , ne' rispetto per la vita altrui , lo fanno sempre , sia da sobri che da ubriachi. L'investitore ricade in pieno in questa categoria , a giudicare dal suo curriculum di multe e ritiri patente. Le due ragazze hanno fatto un gesto a dir poco scellerato , dalle foto risulta che in quel punto fosse come attraversare in tangenziale .

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 24/12/2019 - 22:38

Tra i fumi dell'alcool, comprova 1,4 tasso alcolemico, strada disturbata dalla pioggia con riflessi delle luci ampliati dall'acqua sul suolo, velocità sostenuta, vedasi rispetto dei limiti velocità e conseguenze dell'impatto, per viaggiare in quelle condizioni nei limiti di sicurezza per se stessi ed eventuali altri soggetti interessanti la viabilità ... ci vuole una bella sala di regia.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 24/12/2019 - 22:57

I "rilievi" di nessundorma1 e agosvac sono pertinenti: sovente sono i pedoni che tagliano la strada alle macchine per cui in queste circostanze vi è un concorso di colpa ... attraversamento della strada nel momento vietato o in tratto vietato e la velocità superiore a quella consentita dalla segnaletica stradale oltre alle condizioni oggettive dei luoghi che imporrebbero di moderare la velocità, condizioni meteo o illuminazione, e non di meno la "trasgressione" a precise norme del codice della strada. Vediamo in sede giudiziaria chi avrà la coperta più lunga dalla sua parte.

igiulp

Mar, 24/12/2019 - 23:07

Per una corretta disamina della tragedia sarebbe giusto che gli esami fatti al conducente fossero estesi anche alle vittime. Così, tanto per obiettività. @Maxfan74 - Un drogato che va a piedi è comunque un pericolo per se stesso e gli altri.

Gianca59

Mer, 25/12/2019 - 00:25

Le ragazze hanno commesso sicuramente un' impudenza, ma il ragazzetto con alcol e droga nelle vene diventa automaticamente accusabile di ogni nefandezza- Staremo a vedere come va a finire davanti dai un giudice.

ruggerobarretti

Mer, 25/12/2019 - 00:53

Frankdav, è un po di tempo che fortunatamente non passo per quella strada ed in generale non frequento più Roma, però essendo una strada considerata a scorrimento veloce mi suona strano il limite di 50 kmh. Detto che in certi orari i 50 te li sogni, hai idea cosa significa viaggiare con quei limiti quando invece il traffico diventa scorrevole??? Diventerebbe un auto scontro da luna park. Altri puntano il dito sul SUV: falso problema, le scatolette per neopatentati sono ancora più pericolose e non e'che siano fatte di gomma piuma. Tra tutte le situazioni che emergono queste due sono a mio modo di vedere irrilevanti. È certamente importante il tasso alcolemico, ancora più delle droghe per le quali non è al momento certo il periodo dell' assunzione. Tutta questa serie di circostanze dovrebbe portare certamente al ritiro della patente a tempo indeterminato. Non propendo in questo caso alle tesi più estreme che emergono in questo forum: purtroppo l' esito fatale è dipeso anche e forse soprattutto per una leggerezza di quelle due sventurate ragazze. Buon Natale a tutti i forumisti.

ruggerobarretti

Mer, 25/12/2019 - 01:09

La cosa più demente, scusatemi ma la vedo così, in una situazione del genere è buttarla in disputa politica. Buttateci dentro anche Moggi vs Moratti, 'a magica e 'a lazio così il quadro è più completo.

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Mer, 25/12/2019 - 07:08

Non sarò mai abbastanza grato a mio padre per avemi assestato due pesanti calci in cxxo quando, da ragazzo. ,sono tornato a casa tardi . Mi hanno resettato , per fortuna ,il cervello. L’ho capisci dopo.

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Mer, 25/12/2019 - 08:20

Rimane il fatto che le due vittime stavano attraversando con il verde per le auto e il rosso per i pedoni. I loro genitori non avevano inculcato loro sufficienti nozioni di educazione civica.

Surfer67

Mer, 25/12/2019 - 09:40

Si guida solo da sobri altrimenti anche se nel giusto si passa automaticamente nel torto. La vita è una sola per tutti non roviniamocela e roviniamola agli altri!

Calmapiatta

Mer, 25/12/2019 - 10:31

E se anche lo arrestassero? Due minuti dopo sarebbe ai domiciliari, nella ricca, calda e accogliente casa di papà. Questo assassino, perché tale è, non farà un giorno di prigione.

Calmapiatta

Mer, 25/12/2019 - 10:36

@agosvac Non so se conosci il luogo dell'incidente, ma se un avesse percorso quella strada, sobrio non drogato e rispettando i limiti di velocità, al massimo si sarebbe potuto lamentare qualche osso rotto. Ma guidare con quel tempo, drogato e ubriaco a chissà quale velocità è di fatto omicidio. Ricorsa che sono morte, entrambe, sul colpo, questo ti testimonia della violenza dell'impatto. Niente giustificazioni.

Boxster65

Mer, 25/12/2019 - 10:49

Non credo lo arrestano, di solito quella misura è riservata a casi estremi (in particolare a chi fugge dal luogo del sinistro) ma di certo la situazione per il pargolo si aggrava di ora in ora.

savonarola.it

Mer, 25/12/2019 - 11:27

Drogati e ubriaconi alla guida rischiano poco anche adesso. La sinistra pesca voti proprio fra questa varietà di personaggi. Figuratevi se avrà il coraggio di penalizzati.