Potenza, condannata ex dirigente dell'Agenzia delle Entrate

Lucia Muscaridola è il suo nome e fu già arrestata nel 2011

È accusata di accesso abusivo a sistemi informatici, Lucia Muscaridola, ex dirigente dell’Agenzia delle entrate, condannata dal Tribunale di Potenza a un anno e sei mesi di reclusione (pena sospesa). Muscaridola fu arrestata già nel luglio 2011, nell’ambito di un’inchiesta della Procura su presunte informazioni date a imprenditori locali su eventuali controlli fiscali da parte dell'ente.
Secondo quanto emerse nel corso delle indagini, agli imprenditori venivano forniti consigli su come evitare i controlli. In cambio Muscaridola otteneva favori o denaro. Alcuni di quei capi di imputazione sono finiti in prescrizione.

Ma non è il primo caso simile. A febbraio scorso è stato arrestato a Salerno il dirigente in carica dell'Agenzia delle Entrate. Emilio Vastarella, questo il suo nome, è coinvolto nell'inchiesta della Dda di Salerno che ha portato all'arresto anche dell'imprenditore Gianluca La Marca e l’ex collaboratore di giustizia Giovanni Maiale. Le accuse sono, a vario titolo, di corruzione, turbativa d’asta e minacce. L'ex dirigente dell'agenzia pubblica, ora ai domiciliari, avrebbe praticato uno sconto non dovuto a un imprenditore caseario in cambio di oggetti preziosi.