Potenza, paura al Cpr: scoppia rivolta dei migranti contro rimpatrio

Momenti di forte tensione nella notte al Cpr di Palazzo San Gervasio: mentre le forze dell’ordine provvedevano a portare via dalla struttura sei nigeriani destinati al rimpatrio, gli ospiti del centro hanno scatenato una rivolta, appiccando addirittura un incendio

Paura nella notte al Cpr di Palazzo San Gervasio (Potenza), dove si è scatenata un’autentica rivolta finalizzata ad impedire che alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine provvedessero al rimpatrio di sei nigeriani.

Stando a quanto riferito dai quotidiani locali, tre carabinieri e due poliziotti si stavano accingendo a scortare via gli stranieri destinati a fare ritorno al loro paese d’origine, quando all’interno della struttura è divampato un incendio.

Per evitare che le autorità potessero procedere con la procedura di rimpatrio, qualcuno ha infatti avuto l’idea di appiccare fuoco alla mobilia presente in due degli edifici abitativi del centro.

Ad aggravare ulteriormente la situazione, oltre al violento rogo da sedare, le autorità sono state prese d’assalto da un gruppo di rivoltosi.

I cinque uomini in divisa sono stati brutalmente aggrediti, e bersagliati con ogni genere di oggetto.

Immediato l’intervento dei rinforzi, accorsi in difesa dei colleghi. Sul posto si sono presentati la polizia scientifica ed i vigili del fuoco, che hanno spento l’incendio.

Sedata la ribellione, è stato possibile risalire in breve ai diretti responsabili. Si tratta di almeno una quindicina di richiedenti asilo che, saliti su un tetto, hanno attaccato le forze dell’ordine per impedire che queste adempiessero al loro dovere.

Fra i sovversivi, due connazionali dei sei nigeriani destinati al rimpatrio, un 23enne ed un 38enne, i principali istigatori della sommossa. Con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, la coppia di facinorosi è finita in manette.

Gli agenti ed i militari aggrediti hanno fortunatamente riportato solo qualche lieve ferita. Gravi i danni in alcuni locali del centro, che sono stati letteralmente devastati.

Oltre al fuoco ed alle suppellettili distrutte, si parla anche di alcuni corridoi rimasti allagati.

Immediato l’intervento dell’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (Asgi), che come riportato su “Barilive”, ha commentato: “Rivolte e proteste all’interno dei centri di permanenza per i rimpatri (CPR) di Bari e di Potenza hanno portato alla luce per l’ennesima volta l’inadeguatezza delle politiche repressive italiane in materia di immigrazione. Ricordiamo che i CPR sono strutture di detenzione amministrativa riservate esclusivamente alle persone straniere che, pur non avendo commesso alcun reato, sono prive di permesso di soggiorno. È significativo che le proteste di Bari e Potenza siano esplose a pochi giorni dalla conversione in legge del d.l. 113/2018, ovvero del cd. Decreto sicurezza voluto dall’attuale Governo italiano”.

Commenti

Reip

Sab, 15/12/2018 - 20:58

Di male in peggio... Gli unici a fare la “rivoluzione” saranno gli africani finti profughi clandestini, ai quali tutto gli e’ dovuto! E a occhio e croce, grazie al fallito sistema lassista buonista e cattocomunista italiano, otterranno pure quello che vogliono, una casa e un reddito, ovviamente a spese degli italioti, che al massimo riescono a manifestare uniti quando vanno allo stadio!

Giorgio5819

Sab, 15/12/2018 - 21:07

D O V E T E S P A R A R E ! ! Queste bestie capiscono una sola legge, una sola regola. Non c'é nessuna possibilità di comprensione con questi parassiti, si fermano solamente se hanno PAURA .

tuttoilmondo

Sab, 15/12/2018 - 21:18

Qualcuno, non tutti, hanno voluto la bicicletta e adesso che fanno? FANNO PEDALARE GLI ALTRI! Molti UTILI IDIOTI si sono svegliati, con il cervello ancora intossicato dal lungo sonno mortifero, cominciano a capire che non bisogna votare per i tutti uguali che col cavolo che siamo uguali. E la sinistra di vertice, anch'essa composta in gran parte da IDIOTI, fa fatica a capire che l'invasione non porterà più voti ma la fine misera di sciagurati mangiapane a tradimento, dediti alla menzogna a mezzo slogan. Maggio è vicino. Forza! Fate qualche bel rogo di macchine, qualche manifestazione violenta e colorata. A LAVORAREEEEEEEE!!

Massimom

Sab, 15/12/2018 - 21:39

Tutta brava gente amica dei pidioti.

Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 15/12/2018 - 21:41

"le forze dell’ordine" !?!?!?! sono donne! fate pena! i migranti fanno cio' che vogliono. Ste "forze dell’ordine" col tampax non valgono una cicca!

giancristi

Sab, 15/12/2018 - 21:54

Cacciarli via tutti a calci in c**o! Sono persone schifose. Fannulloni e prepotenti che dovremmo mantenere vita natural durante.

Ritratto di pascariello

pascariello

Sab, 15/12/2018 - 21:56

Urgono MG 42

Divoll

Sab, 15/12/2018 - 22:03

La polizia dovrebbe poter usare il taser, o almeno avere il diritto di sparare in aria. Altrimenti ci vuole l'esercito.

mariod6

Sab, 15/12/2018 - 22:05

Tutti gli ospiti non voluti del CPR vanno rimpatriati immediatamente e vanno fatti accompagnare dai loro amici della ASGI, fomentatori di odio razziale contro gli italiani e ovviamente pagati da chi vuole che l?italia prima e l'Europa poi, diventino nazioni mussulmane e criminali. Fuori dal paese tutti questi azzeccagarbugli e richiedenti asilo economico, principalmente quelli che provengono da paesi anche più ricchi dell'Italia e che non sono in guerra con nessuno, se non con loro stessi.

Una-mattina-mi-...

Sab, 15/12/2018 - 22:31

FUORI TUTTI GLI ABUSIVI INGRASSATI AD UFO E SENZA MEZZI DI SOSTENTAMENTO, NESSUNO GLI HA CHIESTO DI VENIRE! VIA, SCIO', PUSSA VIA!

bernardone

Sab, 15/12/2018 - 22:51

E'significativo in quanto la sinistra borghese aizza le loro amate risorse proprio dalla approvazione del decreto sicurezza, ma questo non fermerà la regolazione dei conti con loro e con le amate risorse che sono troppo stupide per capire che nelle mani dei bianchi progressisti sono solo dei numeri!

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Sab, 15/12/2018 - 23:05

Sparare

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 15/12/2018 - 23:08

Praticamente se sfasci tutto comandi tu. Questa è la logica.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 15/12/2018 - 23:15

Questa ASGI, come si finanzia!!! AMEN. TAGLIARE COMANDANTE TAGLIARE!!!!

Macrone

Dom, 16/12/2018 - 00:24

Nei loro paesi sono abituati alla violenza, non capiscono quando non se la usa nei loro confronti. Pensano che sei debole.

fabiano199916

Dom, 16/12/2018 - 01:43

hanno appiccato un incendio? Rimpatriate i colpevoli immediatamente.

istituto

Dom, 16/12/2018 - 07:26

Se ho ben capito, SOLO 2 che erano sul tetto a devastare sono finiti in manette, gli altri no. COMPLIMENTI!!!! ASGI. Associazione Studi Giuridici sull'immigrazione. Secondo questi piddini quindi la colpa di questa rivolta è SOLO di Salvini che ha certificato che un clandestino è un clandestino e non può né deve essere regolarizzato. Il punto vero è che la Sinistra voleva REGOLARIZZARE TUTTI I CLANDESTINI SBARCATI IN ITALIA PER LA SOSTITUZIONE ETNICA. Ma il colpo gli è andato male. E adesso cominciano i mal di pancia come volevasi dimostrare....

istituto

Dom, 16/12/2018 - 09:00

Per Hernando45. P.S. sai la prima battaglia che fece OPEN SOCIETY FOUNDATION ITALIA appena fondata in Italia? Contro Berlusconi!!!! Lo si ricava dal sito della sezione italiana della fondazione. Fa benissimo Orban a combatterli !!!!

istituto

Dom, 16/12/2018 - 09:10

Per Hernando45. È poi oltre la OPEN SOCIETY FOUNDATION di Soros c'è come SPONSOR per la A.S.G.I. anche la Fondazione Charlemagne dietro cui non si sa bene chi ci sia ( nonostante organigramma pubblicato sul sito) http://www.fondazionecharlemagne.org/identita/