Orrore a Prato: regolamento di conti tra pachistani: tre accoltellati

Le tre vittime hanno cercato di fuggire allontanandosi dalla stazione, ma poche decine di metri dopo sono state raggiunte dai connazionali, che hanno estratto i coltelli

Notte di puro terrore a Prato, a causa di una violenta rissa che si è scatenata nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Porta al Serraglio intorno alle 21, davanti ad una folla di passanti attoniti.

Il tutto ha avuto origine da un’aggressione, molto probabilmente un regolamento di conti, perpetrata da alcuni pakistani ai danni di tre connazionali i quali, alla fine, hanno avuto la peggio.

Le vittime, di 21, 25 e 27 anni, sono state circondate dagli assalitori, che hanno infierito su di loro con calci e pugni, costringendoli a fuggire per cercare scampo. La ritirata si è comunque arrestata all’altezza di piazza Ciardi, quando gli aggressori sono riusciti nuovamente a raggiungere i fuggitivi. Dopo aver estratto dei coltelli che tenevano nascosti, hanno infierito su di loro prima di allontanarsi e di far perdere le proprie tracce.

Alcuni dei passanti e dei residenti, infatti, avevano già chiamato le forze dell’ordine, che in breve sono arrivate sul posto con alcune ambulanze del 118. I feriti sono stati trasportati in codice giallo all’ospedale di Santo Stefano, ma nessuno si trova in gravi condizioni. La polizia, che ha confermato in un comunicato di non esser riuscita a rintracciare i colpevoli, già dileguati al momento dell’arrivo delle volanti, sta ancora indagando sul caso.

Commenti

Aegnor

Ven, 17/08/2018 - 00:52

Tranquilli, il bel addormentato non fiata, quindi, nessun far-west