Prato, sesso con minore: si apre il processo per la donna

Prima udienza del processo che vede imputata la 31enne, accusata di atti sessuali e violenza sessuale nei confronti di un ragazzino, oggi 15enne, al quale dava ripetizioni e dal quale ha avuto un figlio

Al Tribunale di Prato si è aperto il processo che vede imputata una donna di 31 anni accusata di atti sessuali e violenza sessuale nei confronti di un ragazzino, oggi 15enne, al quale dava ripetizioni di inglese e da cui ha avuto un figlio. L'udienza si svolge a porte chiuse con la sola presenza delle parti coinvolte: la difesa della donna ha chiesto il rito abbreviato, ma non è ancora stabilito quale sarà il rito con cui sarà processata l’operatrice sociosanitaria.

Si è infatti chiusa con un piccolo colpo di scena "tecnico" l’udienza in programma oggi. Il legale dei genitori del ragazzino, che oggi ha 16 anni, ha fatto notare al gip che nel fascicolo del procedimento non è presente la procura speciale dei difensori della donna e del marito (quest’ultimo accusato di alterazione di stato civile): in mancanza di quell’atto la richiesta di rito abbreviato presentata sarebbe nulla.

Il giudice Francesco Pallini così ha disposto un rinvio a venerdì, per verificare la presenza o meno della procura speciale conferita ai difensori (gli avvocati Mattia Alfano e Massimo Nistri) tra la mole di carte depositate. Nel caso in cui la procura necessaria salterà fuori, il processo proseguirà il 10 luglio, con la formula dell’abbreviato richiesta dai difensori degli imputati. In caso contrario, inizierà il primo luglio il processo così come disposto dalla procura di Prato. La donna, tutt’ora agli arresti domiciliari, non era presente all’udienza di stamani. Assente anche il ragazzino, rappresentato dai genitori. È comparso invece il marito della 31enne."Sono tranquillo, ho la coscienza pulita", ha detto l'uomo arrivando al tribunale. "Affronto il processo e la vita a testa alta. Sono rimasto sorpreso per la mia imputazione, non me l'aspettavo".

Commenti

Giorgio5819

Mer, 12/06/2019 - 13:17

"Affronto il processo e la vita a testa alta."... occhio alle porte !

Anticomunista75

Mer, 12/06/2019 - 13:25

mi raccomando, pena lieve in quanto l'imputato\mostro è donna. Come sempre...

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 12/06/2019 - 13:28

forse è meglio avere il riscontro del DNA anche sul primo figlio...sa pa mai!!!

ex d.c.

Mer, 12/06/2019 - 14:47

In effetti la sua responsabilità è molto limitata. Milioni di cittadini riconoscono figli non loro

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 12/06/2019 - 15:02

AVVOCATO ALFANO ??? MA CHI DENTONE VOLTAGABBANA ??!!

Popi46

Mer, 12/06/2019 - 15:24

@ex d.c.: certo, milioni di inconsapevoli, succede. Come è da sempre successo che altrettanti milioni,se non di più, da secoli NON abbiano riconosciuto figli propri....vero,maschietto?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 12/06/2019 - 16:39

acc...se penso alla vecchia megera crucca che mi dava ripetizioni di matematica...

buonaparte

Mer, 12/06/2019 - 17:02

ragazzino? è alto un metro e ottantacinque e pesa 90 chili .per non parlare degli ormoni e tutto il resto..... se vogliamo evitare queste cose facciamo piu vera educazione ed insegnamento di cosa è una famiglia e cosa è sesso e cosa è amore e ecc. lasciamoli stare e non creiamo problemi alle persone coinvolte soprattutto i piccoli.

killkoms

Mer, 12/06/2019 - 18:01

@buonaparte,fanno le cose da grandi,ma per la legge sono sempre ragazzi!

seccatissimo

Mer, 12/06/2019 - 23:13

x killkoms Mer, 12/06/2019-18:01 - Non è esatto dire che fanno cose da grandi, fanno cose naturali da sessualmente maturi, da irresponsabili come sono spesso pure i grandi ! Inoltre la legge è obsoleta e va aggiornata come come d'altronde la maggioranza delle nostre leggi !