Il presepe "islamico" in chiesa: Maria col burqa e un barcone

A Potenza un presepe con il barcone di profughi, la bandiera arcobaleno e Maria con un velo "islamico"

Ad ognuno il suo presepe, per carità. A Napoli inseriscono Maradona, a Potenza invece si adoperano per farlo somigliare ad un "presepe islamico": la Madonna col burqa, San Giuseppe che sembra più un imam che un falegname, un tenda beduina al posto della grotta e una bandiera arcobaleno in sostituzione della stella cometa.

Chissà cosa avrebbe pensato San Francesco nel vedere il "suo" presepio ridotto in questo stato nella parrocchia di Sant'Anna a Potenza. Quando a Greccio mise in scena per la prima volta la natività (guarda il video), Gesù, Giuseppe e Maria avevano volti e sembianze occidentali. I pastori pure. Le pecore anche. È la tradizione italiana, dove non c'era nessun'altra intenzione se non quella di raccontare al popolo la grandezza della nascita di Cristo, il Salvatore.

Oggi invece tra chi decide di non farlo e chi lo usa per altri scopi, il presepe sta diventando la macchietta di ciò che era. Inutile girarci attorno: fa impressione vedere la Vergine che si copre il volto col burqa e tutto il resto. Qualcuno di voi dirà: a quel tempo le donne erano solite farlo. Anche fosse, nelle immagini sacre della tradizione occidentale, Maria ha sì un leggero velo, ma sempre con il volto scoperto. Quella di don Franco Corbo a Potenza è una voluta forzatura con l'intento di spedire un messaggio di integrazione. Così come lo sono la tenda beduina al posto della grotta, la scritta "Costruiamo ponti, non muri" sopra la Sacra Famiglia e il barcone di profughi in sostituzione dei pastorelli.

Nel pubblicare per prima le foto del presepe di Potenza su Imola Oggi, Marialuisa Bonomo fa giustamente notare che la Chiesa non può cadere nell'errore di scambiare la pietà cristiana e il rispetto verso i musulmani nella legittimazione della fede islamica. Perché se credere in Maometto o Gesù diventa "la stessa cosa", allora crollano le radici stesse della Chiesa, il significato profondo della Fede che deve necessariamente celebrare Cristo come unico salvatore del mondo.

I musulmani riconoscono Gesù come profeta e la Vergine è citata nel Corano? Vero. Ma nell'islam Maria non ha mai partorito il Figlio di Dio e il Nazareno ha indicato Maometto come "sigillo dei Profeti". Può un cristiano legittimare questo? No, non dovrebbe. Ma se non siamo in grado di fare un presepe "tradizionale", figuratevi difendere i fondamenti della Fede.

Commenti
Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 27/12/2016 - 10:49

"Guardare quello che unisce": sarà giusto. E poi? Si deve pur rimanere cristiani!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 27/12/2016 - 10:49

Quando ero bambino nel presepe mettevo anche gli indiani, nascosti sulle colline, e senza farmi scoprire dai miei genitori, nascondevo un paio di cowboy in una casetta... per protegere Gesù. Cosa c'entra con l'articolo? Nulla, solo la nostalgia di momenti di festa che la società attuale si sta prodigando per distruggere e che i nostri figli vivranno in un contesto di conflittualità e non di pace.

cabass

Mar, 27/12/2016 - 10:56

Che cazzata! Non tanto per il messaggio ideologico buonista, quanto per il fatto che, se proprio si voleva venire incontro all'islam, lo si è fatto in modo inopportuno... Per quella religione, radicalmente iconoclasta, la riproduzione di figure viventi, ivi comprese le statuine del presepe, è una bestemmia poiché l'uomo si arrogherebbe così il diritto divino di creare esseri animati, pur limitatamente alle fattezze esteriori.

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 27/12/2016 - 11:17

povera italia come ti ha ridotto il comunismo dei pidioti rossi

effecal

Mar, 27/12/2016 - 11:29

politicamente corretto e radical chic, hanno rovinato anche il presepe

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 27/12/2016 - 11:30

ma quanto siamo buonisti.

Nemesi66

Mar, 27/12/2016 - 11:33

Cabass, anche la religione cristiana "imporrebbe" di non adorare le immagini. Con questo non difendo l'islam, nè nessun'altra religione, TUTTE sono sru

Nemesi66

Mar, 27/12/2016 - 11:35

Cabass, anche la religione cristiana "imporrebbe" di non adorare immagini e statue. Con questo non difendo l'islam, TUTTE le religioni sono da sempre responsabili della manipolazione dei popoli, troppo spesso a fini puramente politici. Andrebbero abolite tutte

istituto

Mar, 27/12/2016 - 11:40

Presepe Catto Comunista.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 27/12/2016 - 11:50

@riprovo. La barca dei migranti c'è pure a San Pietro perchè con le barche i migranti morivano muoiono e purtroppo moriranno. Per quanto riguarda la Madonna avete visto ancora una sua statua o un suo ritratto senza velo? Anche Michelangelo era mussulmano quado ha scolpito la pietà? Le nonne del mio paese di tutta Italia sono ed erano mussulmane perché portavano lo scialle che copriva la testa??

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 27/12/2016 - 11:51

I Cristiani vedono Dio, che si fa uomo, in Gesù Cristo, ma Ebrei e islamici no, dicono che il Padreterno non si è fatto ne uomo ne donna. Invece nei Paesi Baltici i pagani del Dievturi vedono Dio da per tutto, nella natura, nei boschi, nei fiumi, nel mare, nella terra e quant'altro. Ora, mi pare che la fede cristiana sia la più equilibrata.

baio57

Mar, 27/12/2016 - 11:56

Eccesso di zelo di un povero prete komunista e pure idiota.

il_viaggiatore

Mar, 27/12/2016 - 11:57

Prete musulmano. Sii onesto e serio, cambia religione.

maurizio50

Mar, 27/12/2016 - 12:10

BUFFONI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VittorioMar

Mar, 27/12/2016 - 12:18

...SQUALLIDO...INSIPIDO...INSIGNIFICANTE!!....sembra un teatrino di marionette!!

@ollel63

Mar, 27/12/2016 - 12:26

A tutto ciò contribuisce ampiamente questo papa argentino. Povera chiesa cattolica come ti sei ridotta male.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 27/12/2016 - 12:46

Le due statuette, in sè, potrebbero anche stare in un presepe, diciamo, di larga massima, 'tradizionale' come lo intendiamo da qualche decennio. Ma si vede chiaramente che NON possono essere Giuseppe e Maria, perchè sono due classici pastori 'portatori' (la donna ha una sporta e l'uomo un cesto con l'offerta). Quindi, oltre a non rappresentare la Sacra Famiglia, non sono neanche adatti a rappresentarli nella situazione più opportuna e classica, cioè inginocchiati nell'atto di presentare e adorare Gesù Bambino. C'è una ignoranza di fondo del presepe classico. Ognuno, naturalmente, ha la libertà di fare il presepe come più gli piace, anche coi tappi dello spumante, ma ci sono regole fondamentali, che riconducono, inevitabilmente alla Madonna in adorazione ma col velo solo a coprire la testa e non il volto e San Giuseppe in posa a Lei simmetrica ma col bastone e non col cesto! Scusate se sono così 'privo di fantasia'!

Ritratto di acroby

acroby

Mar, 27/12/2016 - 12:49

Evidentemente molti preti e parroci sono "deversamente intelligenti" e seguono il signor papa. Ma il problema sono anche i fedeli che continuano ad andare nelle loro chiese

no_balls

Mar, 27/12/2016 - 12:57

ma il burka dove lo avete visto ? un normale velo come lo erano in quel tempo.... guardate che la madonna non e' nata a berlino ma in medioriente..... non era bionda e non aveva gli occhi azzurri.... ma aveva le sembianze di quelli che voi oggi ritenete tutti islamici. E' gesu' cristo non era un vichingo... alto bello e biondo.

PaoloPan

Mar, 27/12/2016 - 12:58

Questo è il presepe che piace all'imam argentino di bianco vestito!

il corsaro nero

Mar, 27/12/2016 - 12:59

@riflessiva: Scusa, ma mica glielo impone nessuno di venire in Italia, rischiano di morire perchè sanno perfettamente che se gli va bene saranno mantenuti a vita da noi! Per quanto riguarda la seconda considerazione, dovresti sapere che una cosa è il velo e un'altra è il burqa!

giovauriem

Mar, 27/12/2016 - 13:10

il vero presepio napoletano non esclude nessuno , i musulmani ci sono sempre stati , io ricordo che mio padre (anni 50) costruiva anche un minareto sul presepio ,nel presepe solo una cosa non è negoziabile , la centralità (anche geometrica) della sacra famiglia .

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 27/12/2016 - 13:13

riflessiva,conviene che faccia lavorare il neurone: che c'azzecca lo scialle od il velo con il burka???Capisco che brami indossarlo e scendere nella scale sociale dopo la pecora ma de gustibus...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 27/12/2016 - 13:40

@giangol - concordo, come hai ragione!

Antenna54

Mar, 27/12/2016 - 13:58

Il pretuncolo dovrebbe cambiare mestiere, lo vedrei bene come predicatore ... musulmano!

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 27/12/2016 - 14:29

il rispetto non e'mettersi a 90 razza di pirlotti.

Blueray

Mar, 27/12/2016 - 14:38

Siccome è un falso storico di un prete comunista e per giunta ignorante non vale nemmeno la pena di perderci tempo. I parrocchiani cambino chiesa, così i preti comunisti resteranno isolati e capiranno che tutto ha un limite, l'accoglienza buonista come la pazienza dei cattolici.

Tuthankamon

Mar, 27/12/2016 - 14:46

Retorica buonista della peggior specie che NULLA ha a che fare con il Cristianesimo. Tra islam e Cristianesimo esiste un tale abisso morale e culturale che richiede secoli di "buona volontà" per essere colmato!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 27/12/2016 - 14:56

riflessiva lei è una supposta islamica??? Viva il Natale come vuole,faccia o no il presepe,non ci interessa,ma se le nostre nonne portavano il velo ora non lo portano più,noi ci siamo evoluti.Lei non lo so..............................

alby118

Mar, 27/12/2016 - 15:15

Le manca un kalashnikov in mano e una cintura esplosiva ai fianchi per essere più realista.

baio57

Mar, 27/12/2016 - 15:46

@ riflessiva (allieva di conviene) - A parte i presepi,in quanto donne dovreste guardare il film "La bicicletta verde", girato da una coraggiosa regista Saudita .E' uno spaccato sulla condizione femminile in Arabia Saudita che racconta la storia di una ragazzina della periferia di Riyadh ,tra le mille contraddizioni e vessazioni che le donne subiscono sotto il regime oscurantista islamico .

Fjr

Mar, 27/12/2016 - 16:01

Tutti bravi a fare i predicatori col velo degli altri

bobots1

Mar, 27/12/2016 - 16:10

Venti anni, trenta anni fa un presepe fatto così ci avrebbe fatto solo sorridere. Oggi ci fa incazzare perchè rappresenta quelli che entrano illegali con i barconi nel nostro paese e che noi non vogliamo !!! La stragrande maggioranza degli italiani non li vogliono...fateci votare...facciamo un referendum...ma dobbiamo fare qualcosa...

renato1943

Mar, 27/12/2016 - 16:15

Fra non molto ti faranno vedere gesu Bambino con una bomba a mano e la madonna con il mitra......

colomparo

Mar, 27/12/2016 - 16:19

I queso pazzo mondo non rimane più niente di genuino e autentico !! Rimarranno solo le schifezze amorfe della globalizzazione che travolgerà tutto e tutti.

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Mar, 27/12/2016 - 16:27

I presepi "etnici" sono sempre stati fatti, senza nessun scandalo di nessuno. Ricordo che, tantissimi anni fa, nel collegio dei Gesuiti che frequentavo, fu allestito un presepe eschimese, con l'igloo al posto della capanna e le foche a quello delle pecorelle. Come si sono sempre fatti quelli africani, indiani, cinesi, lapponi, indios, ecc., senza che nessuno si sia mai scandalizzato. Chi ha l'età se lo ricorda. MA NON E' QUESTO IL PUNTO. Il fatto è che quello del parroco scemo vuol (rip. vuole) essere una provocazione assolutamente da imbecilli, perchè oggi la guerra tra religioni è dichiarata, non per colpa dei cristiani, e schierarsi apertamente a esaltare improbabili e buonisti "ponti" verso chi li sta perseguitando e massacrando (parole di Francisco) è da idioti, incoscenti e irresponsabili. E complici dei persecutori.

Happy1937

Mar, 27/12/2016 - 16:51

Preti mentecatti. Oppure fanno parte di quelli che mangiano sui contributi che lo stato versa alle cosiddette "Associazioni Caritatevoli" ( Rosse e Bianche) per il mantenimento dell'orda di immigrati che non sfuggono da nessuna guerra o persecuzione?

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 27/12/2016 - 16:56

Per chi scrive questo articolo. La invito formalmente a visitare la mostra dei presepi di Valbrembo (BG). Potrà farsi una cultura. Vedrà presepi di tutte le culture ed etnie. Poi riscriva il pezzo e basta polemiche astruse per favore. basta non vi portano da nessuna parte

rocky999

Mar, 27/12/2016 - 17:08

Tutto ciò mi fa schifo! Che si vergognino!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 27/12/2016 - 17:38

Io credo in Dio Padre e suo figlio Gesù e in Maria Vergine, e non accetto che si manchi di rispetto nei nostri valori e nelle nostre credenze. È peggio di una bestemmia.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 27/12/2016 - 17:44

@Tutankhamon: ben detto, proprio così.

angelo1951

Mar, 27/12/2016 - 18:04

Questo va oltre l'idiozia, è lavorìo per formare il basismo a favore del musulmanesimo e dei suoi fanatici criminali.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 27/12/2016 - 18:38

Gent. @riflessiva, io sono un totale amatore del presepe, ma Le dirò una cosa che troverà forte opposizione: sarò un ignorante, ma a mio parere il presepe, come Sacra Rappresentazione, realizzazione plastica e tangibile, che affonda le radici nella plurisecolare tradizione di Greccio, con veri personaggi o statue e paesaggio, ha senso solo nella tradizione italiana, in particolare napoletana o pugliese o molto sporadicamente nella sponda europea del mediterraneo. Nelle altre culture può esserci un presepe a figure, o vivente, ma è solo un fatto imitativo, di curiosità per il vasto pubblico e per intrattenere e richiamare turisti durante le feste. Naturalmente ognuno ha il diritto di fare il presepe pellerossa o eschimese, nel vecchio televisore o nella lavatrice, ma rientra nella mera curiosità. Lo si farà per decenni e, spero, per secoli, ma non è che abbia molto senso se non, appunto, come attrazione.