Presi i 'pendolari' dei furti: banda di algerini rapinava i passeggeri a Fiumicino

La polizia ha arrestato 5 criminali e ne ha denunciati altri 7. I membri della banda facevano la spola dai loro Paesi di residenza, per rubare nell'aeroporto romano

Venivano chiamati i "pendolari del crimine", perché effettuavano furti in tutta Italia, pur risiedendo in Francia e Spagna. La polizia di Frontiera dell'aeroporto di Fiumicino è riuscita a sgominare la banda, formata da 12 borseggiatori, di nazionalità algerina.

Le indagini hanno ricostruito il modus operandi dei criminali: prendevano di mira i passeggeri più facoltosi, in partenza o in arrivo all'aeroporto di Fiumicino, soprattutto russi e arabi, e li rapinavano. I membri della banda erano abili a camuffarsi e cambiare abiti in pochi minuti. Se sorpresi, inoltre, si spacciavano per cittadini di nazionalità libica, così da evitare il rimpatrio. Per compiere i colpi, facevano la spola tra i loro Paesi di residenza e l'Italia: per questo venivano chiamati i pendolari del furto.

Dopo mesi di indagini, pedinamenti, controlli e visione delle immagini delle videocamere di sorveglianza dell'aeroporto, gli agenti della polizia di frontiera hanno arrestato 5 borseggiatori, per furto aggravato, con precedenti penali. Altri 7 membri della banda sono stati denunciati.

Solo nelle ultime due settimane, i borseggiatori algerini erano riusciti a mettere a segno fino a tre furti di seguito in poche ore, accumulando un bottino di 50mila euro.

Commenti

Giorgio5819

Lun, 07/10/2019 - 15:07

FUORI DALL'ITALIA QUESTI RIFIUTI !!!!!

dagoleo

Lun, 07/10/2019 - 15:31

ma sono sicuro che vi sbagliate. questi sono venuti per pagarci le pensioni. l'ha detto e ripetuto anche la Boldri. volete che si sbagli? lei che perdona i peccati a Grillo e lo redime.