Il prete arcobaleno sfida la curia fiorentina:"Lavanda dei piedi a rom e gay"

Il fiorentino don Alessandro Santoro oggi ha fatto la lavanda dei piedi anche a una coppia gay con figli, a rom musulmani e ortodossi e immigrati senza permesso di soggiorno.

Messa del Giovedì Santo “sui generis” a Firenze. Don Alessandro Santoro, il prete del quartiere delle Piagge alla periferia di Firenze, noto per le sue posizioni vicine alla sinistra e alla comunità lgbt, ieri ha avuto l’ennesimo confronto-scontro con l’arcivescovo del capoluogo toscano, Giuseppe Betori.

Santoro, con una lettera, aveva annunciato che tra gli “apostoli” nella messa del Giovedì Santo ci sarebbe stata anche due gay, padri di due figlie, una donna africana, una rom musulmana, due rom storici ortodossi senza permesso di soggiorno, due mamme del Comitato 'no inceneritorè, una donna in cura per ludopatia e un disoccupato a cui saranno lavati i piedi.

“È la messa della lavanda dei piedi dove Gesù si spoglia delle sue vesti, si mette il grembiule, si inginocchia davanti ai piccoli e scalzandoli lava i piedi, facendosi servo di tutti", scrive il prete. "Loro sono il popolo delle Piagge, le persone di questa comunità - prosegue il sacerdote - a tutti loro Gesù lava i piedi e consegna il suo amore senza fine e dà piena accoglienza d'amore nella sua Chiesa", con loro "condividerà il pane" in piena fraternità, "per ricordarsi e ricordarci che la Chiesa di Gesù o sarà una chiesa del grembiule e di infinita fraternità o non sarà". A questa lettera l’ufficio stampa dell’arcidiocesi risponde che: "Quale sia la posizione dell' arcivescovo, e quindi della Chiesa cattolica, circa ciò che è implicato nelle scelte di don Alessandro Santoro per il Giovedì Santo è a tutti noto perché più volte già esplicitato". Il riferimento è al contrasto tra don Santoro e la curia fiorentina che risale al 2011 quando il sacerdote era stato allontanato per alcuni mesi dalle Piagge dopo aver unito con rito religioso una donna nata uomo e il suo compagno.

Commenti
Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Gio, 24/03/2016 - 21:53

Se il suo vescovo fosse una persona seria l'avrebbe già spretato oppure l'avrebbe fatto trasferire a Karagandà

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 24/03/2016 - 21:53

Ma cosa è questa mania improvvisa della lavanda dei piedi?Son diventati tutti feticisti i preti?

@ollel63

Gio, 24/03/2016 - 21:54

basta con 'sti pretacci: siano ricacciati nell'inferno come diavoli fanatici.

killkoms

Gio, 24/03/2016 - 21:54

magari l'anno prossimo!!solo ai veri cristiani non saranno lavati i piedi..!

venco

Gio, 24/03/2016 - 22:00

E anche questo un falso prete, non sa cosa sia la fede e la Chiesa.

lorenzovan

Gio, 24/03/2016 - 22:16

quanto e' dificile seguire la parola VERA di Cristo...e non i bla bla bla dei duemila anni dopo di lui

giovanni235

Gio, 24/03/2016 - 22:34

Volevo fare un commento per niente piacevole su codesto prete ma dopo averne letto il cognome ci rinuncio.

amicomuffo

Gio, 24/03/2016 - 22:47

un altro prete fulminato! Povero Gesù Cristo!

Ritratto di DVX70

DVX70

Gio, 24/03/2016 - 23:39

Sono ateo e, fortunatamente, non credo ad una qualsiasi possibilità di vita oltre la morte. Ma se un giorno dovessi riconoscere il Cristo come il Redentore del genere umano, diverrò sicuramente cristiano Ortodosso (non certo cattolico), allo scopo di non essere costretto a riconoscere l'autorità di papa Cecco (e sicuramente anche il suo successore) e preti (indegni di essere chiamati sacerdoti) come questo santoro. Nel frattempo l'8x1000 è degli ortodossi.

Ilcamerata

Gio, 24/03/2016 - 23:45

Questi sono i migliori amici dell'isis

BiBi39

Ven, 25/03/2016 - 00:59

Cosa non si fa per un po' di esibizionismo e di visibilita'. Anche questo prete sarebbe un ottimo venditore di pentole.

justic2015

Ven, 25/03/2016 - 02:36

Un piccolo essere inutile all'umanita niente altro.

seccatissimo

Ven, 25/03/2016 - 03:38

Che schifo!

grazia2202

Ven, 25/03/2016 - 09:41

ecco la torre di babele. sodoma e gomorra è qui. da normale, ubbidiente a regole civili e civiche religiose e sociali mi sento un pesce furo d'acqua. ma chi sbaglia io o questi personaggi da operetta che sbagliano tempo e luogo. mandatelo via. potrebbe fare carriera in qualche onlus. che schifo

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Ven, 25/03/2016 - 09:44

Fino a qualche decennio fa c'erano i PRETI CORAGGIO come Don Pino Puglisi che strappavano a forza i giovani dalle mani delle mafie. Quel Santo Uomo ha sorriso al suo Killer dicendogli semplicemente...:"Ti stavo aspettando".La sua immensa fede gli fece da corazza, lui sapeva che la morte non avrebbe mai spento la fiamma del suo ardore evangelico. Quanti ragazzi gli devono la vita!!!! Questi invece sono tempi bui e noi CATTOLICI siamo diventati "un gregge senza pastori".Alla mercé degli adoratori del vitello d'oro

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Ven, 25/03/2016 - 09:50

DUX 70 SIAMO GIA' TANTI , MA SAREMO SEMPRE DI PIU' A DESTINARE IL NOSTRO 8 PER MILLE ALLA CHIESA ORTODOSSA !!!!

marytr

Ven, 25/03/2016 - 10:24

i vostri commenti fanno paura, non trovo nessuna differenza tra voi e quelli dell'isis, l'unica cosa che manca è che vi siete dimenticati di chiudere i vostri commenti con la frase : dio è grande! ( allah akbar)

mb87

Ven, 25/03/2016 - 11:09

Betori .. E' ora di prendere delle posizioni un po' serie oltre il semplice allontanamento

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Ven, 25/03/2016 - 13:24

@marytr Lei ha ragione, mi scusi per la dimenticanza....DIO E' GRANDE !!!!!