Quel prete contrario al rosario per Formigoni

Roberto Formigoni potrebbe finire in carcere, ma un prete si è detto contrariato per un rosario organizzato in sostegno del Celeste nel Santuario di Caravaggio

Roberto Formigoni, ex governatore della regione Lombardia, è in attesa del giudizio della Cassazione, ma ai suoi amici è stato quasi impedito di pregare per lui all'interno del Santuario di Caravaggio.

I lettori ricorderanno come, per via del processo riguardante alcune accuse di corruzione, l'ex esponente del Popolo della Libertà possa essere condannato in maniera definitiva a 7 anni e mezzo di carcere. La giornata in cui dovremmo saperne qualcosa di più è quella di giovedì. Fatto sta che alcuni cattolici, per lo più provenienti dal mondo di Comunione e Liberazione, avevano deciso di pregare, sperando - magari - che questo potesse in qualche modo contribuire al possibile annullamento della sentenza.

A raccontare questa storia, tra gli altri, è stato il quotidiano Libero, che ha riportato come Don Cesare Nisoli non sia sembrato particolarmente felice di ospitare quella che voleva essere una preghiera benaugurante per il futuro giudiziario del Celeste. "Io - ha dichiarato il sacerdote in questione a Il Fatto Quotidiano - non posso però permettere che la preghiera diventi uno strumento politico per Formigoni". C'è, poi, un certo doppiopesismo segnalato, considerando che il medesimo Santuario - si legge sempre sul quotidiano diretto da Feltri - è balzato alle cronache per aver ospitato, neppure troppo tempo fa, una manifestazione promossa da fedeli riconducibili al mondo Lgbt. Ma Nisoli, in questa circostanza, ha addirittura inoltrato un comunicato stampa, con lo scopo di distanziarsi dall'iniziativa pro Formigoni. Il prete ha detto di essere un "seguace di papa Francesco", facendo in qualche modo riferimento alla misericordia, ma in questo specifico caso non è sembrato incline ad assecondare il dettame pontificio. Vale la pena sottolineare come la preghiera pro Formigoni abbia avuto luogo nonostante le ritrosie del parroco.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Mer, 20/02/2019 - 13:05

Purtroppo per il vecchio paolotto oggi non ci sono più i preti di una volta, ora sono immigrazionisti filo islamici. Tempi duri per i rosari.