Il Principe D'Aosta: "La monarchia è moderna. In Italia può tornare"

Principe Amedeo D'Aosta: "Una certa storiografia, quella dei vincitori, ha un po' esagerato sul ruolo e i caratteri della monarchia"

"Le monarchie sono moderne. La nostra Costituzione vieta una revisione della forma repubblicana. Ma per i 70 anni che ho vissuto di storia della Repubblica non mi meraviglierei di un suo ritorno. Non ci vedrei nulla di male, la monarchia non è delle elite ma appartiene al popolo". Ne è convinto il Principe Amedeo D'Aosta, intervistato da La Stampa.

Sulla parata militare del 2 giugno, il principe ha detto: "È sempre una iniziativa nobile da vedere. La storia fino al 1946 l'hanno scritta i monarchici. Dopo i repubblicani. Una certa storiografia, quella dei vincitori, ha un po' esagerato sul ruolo e i caratteri della monarchia. Avrei preferito una via di mezzo".

E poi racconta: "Anche la mia famiglia ha sofferto la guerra e le sue conseguenze. Alla fine della guerra io e la mia famiglia fummo presi prigionieri e portati in Germania. Forse sono il prigioniero più giovane della storia. Avevo solo 8 mesi".

Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/06/2016 - 10:48

Ehi principe... va' a lavorare.

spiva

Ven, 03/06/2016 - 10:53

se per non vedere presidente come Scalfaro Napolitano e in certi versi Mattarella potrei essere d'accordo ma per tutto il resto no. viva la Repubblica

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 03/06/2016 - 11:10

PRINCIPE AMEDEO TU SEI IL RE !

Aleramo

Ven, 03/06/2016 - 11:17

I Savoia hanno pagato un caro prezzo alle vicende del '900. Tutti ingigantiscono gli errori che possono forse avere commesso, ma nessuno ne ricorda i servigi resi alla Patria, dal Risorgimento alla Guerra di Liberazione. Monarchia o non monarchia, è ora che i Savoia ritornino sulla scena politica, difendano il loro passato e contribuiscano alla rinascita della Patria.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 03/06/2016 - 11:17

@Dreamer_66 , Per tua informazione Egli lavora. Sua Altezza, gestisce una comunissima attivita' nel campo dell'agricoltura. Persona seria, onesta e misurata. Ti prego di mantenere un minimo di rispetto.

macchiapam

Ven, 03/06/2016 - 11:21

Il duca d'Aosta è personaggio degnissimo e, se le circostanze (ora improbabili)lo suggerissero, sarebbe un eccellente nuovo re d'Italia.

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Ven, 03/06/2016 - 11:32

Eh, caro principe, la Storia a voi Savoia ha fatto le pulci. Vi siete meritati tutto a fronte delle vostre nefandezze compiute dalla cosiddetta 'unità'. A voi altri, caro principe, fischiano ancore le orecchie delle profezie di don Bosco, puntualmente avveratesi, compresa quella più importante, quella della perdita del potere. Detto questo, mi sento molto legato alla Monarchia, per me la forma di governo giusta. E se un domani dovesse tornare, la domanda è: chi può assumere il trono? Gli eredi del 'mezzo feto', come l'aveva definito Ezra Pound? Non posso prevedere cosa ci riserverà il futuro, ma è certo che il mondo come lo vediamo oggi cadrà e vivremo, presto, un cambiamento epocale al pari della caduta di Roma. Allora, forse, in un futuro un Re ritornerà, ma non sarete voi Savoia.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/06/2016 - 11:40

marco piccardi: e allora continuasse pure a fare l'agricoltore.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Ven, 03/06/2016 - 11:42

al suo posto direi le stesse cose!!!

arkangel72

Ven, 03/06/2016 - 11:45

Un re si prepara da bambino con studi mirati e precettori scelti. E' sopra le parti, perché deve durare più dei governi e dei parlamentari. Non vota e non partecipa alla vita politica, difende il popolo contro i poteri forti e sta dalla sua parte quando un governo, pur eletto democraticamente, si impone con leggi e tasse che soffocano e umiliano il popolo. Una famiglia reale accompagna tutto il popolo nel suo viaggio attraverso i secoli e la storia stessa del Paese a cui tutti appartengono. Il popolo risponde con affetto e rispetto verso questa istituzione che non è invischiata nel triste teatrino della politica. Un presidente di repubblica è impreparato al suo ruolo. E' ricattato e ricattabile dalle forze politiche che lo hanno portato alla sua elezione. E' sempre condizionato dalle vicende e dalle beghe dei partiti, per cui di fatto non è mai sopra le parti e il popolo non si sente rappresentato da chi non non prende mai le sue difese e sopratutto è un illustre sconosciuto!

arkkan

Ven, 03/06/2016 - 11:46

I monarchi sono fuori dal tempo. Non esiste una superiorità di una persona su altre per diritto di discendenza. Potrei accettare un monarca solo se eletto ogni 4/5 anni, quindi ricadiamo sulla repubblica presidenziale. Le monarchie sono un orpello per tutti i popoli, inglesi compresi.

Ritratto di tethans

tethans

Ven, 03/06/2016 - 12:01

Don Bosco non fece predizioni ma maledi i Savoia perché cancellarono molti ordini religiosi che costavano al popolo , padre pio disse un ramo se seccherà e il cadetto germoglierà fino a riportare il sole e il potere in famiglia , concludo d'amore i Savoia con i danni nel regno delle due Sicilie VI DIMENTICARE SPESSO COSA FECE BONAPARTE !! Vi saccheggio e vi rifuse sll'astrico ., quella parte di storia e nel dimenticatoioo ..

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 03/06/2016 - 12:03

@Dreamer_66 infatti lo fa e non si puo' dire che la Sua presenza sia ingombrante visto che non appare mai sulla scena al contrario di comici sguaiati che offendono le idee altrui, come crozza, grillo e benigni (I quali veramente non hanno mai lavorato.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/06/2016 - 12:20

arkangel72: Mi hai convinto! W il Re a tre condizioni: 1. qualsiasi cittadino, donna o uomo, potrà ambire alla carica di monarca (il mio vicino di casa sarebbe adatto); 2. la durata del mandato sarà stabilita a priori (casomai il Re dovesse scappare a Brindisi); 3. alla fine del mandato il Re dovrà essere confermato, tramite voto diretto o indiretto, dal popolo o sostituito con un altro (sarebbe buona regola considerare un massimo di due mandati). Mi sembrano condizioni ragionevoli per un paese democratico... o sbaglio?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/06/2016 - 12:25

marco piccardi: e allora non vedo problema... lui segue il mio consiglio continuando a fare l'agricoltore, Grillo Crozza e Benigni proseguono con i lori insulti sguaiati e l'Italia va avanti secondo le regole della Repubblica. Direi che è perfetto.

Ritratto di MLF

MLF

Ven, 03/06/2016 - 12:31

RE, presidente, capo dello stato non eletto... cosa cambia? Al momento, per la verita', gli stati monarchici europei sono quelli che funzionano meglio.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 03/06/2016 - 12:31

@Aleramo LA PARTIA UNITA ? LA PATRIA UNITA ED IL RISORGIMENTO L'HANNO FATTA CAVOUR MAZZINI GARIBALDI E I TANTISSIMI GIOVANI COME GOFFREDO MAMELI E LE CAMICE ROSSE GARIBALDINE CHE GENEROSAMENTE HANNO COMBATTUTO !!! NON CERTO I PARASSITI SABAUDI CHE MIRAVANO SOLO AD ACCRESCERE IL LORO POTERE !

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 03/06/2016 - 12:37

@spiva Pienamente d'accordo con Lei. D'altronde in Italia più che un referendum c'è stata una abdicazione causa VILTA'.

agosvac

Ven, 03/06/2016 - 13:38

La differenza tra Monarchia e Repubblica rappresentativa è semplicemente che un RE deve rispondere solo al popolo mentre un Presidente eletto dalla maggioranza del Parlamento deve rispondere alla maggioranza che lo ha eletto. Diverso è il caso di una Repubblica Presidenziale dove ad eleggere il Capo dello Stato NON è il Parlamento ma sono i cittadini. Tra Repubblica rappresentativa e Monarchia costituzionale, molto meglio la Monarchia. Tra Monarchia e Repubblica Presidenziale, meglio quest'ultima anche perché il Capo dello Stato che sarebbe anche il Capo del Governo, dovendo rispondere a chi lo ha eletto se fa scemenze può essere sbattuto fuori.

Cuore_Blu

Ven, 03/06/2016 - 19:16

Amedeo è duca d'Aosta ma certo non principe. In caso gli italiani scegliessero una monarchia, il re sarebbe scelto ex novo, il portiere di casa mia, come il discendente di Arduino di Ivrea, uno dei Borbone o un Savoia. ELEZIONE e non più diritto di nascita. Per dirne una il PAPA viene eletto così. Ogni volta.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 03/06/2016 - 19:42

@ agosvac HAI LE IDEE UN PO CONFUSE. UN RE E' TALE A VITA E PER DIRITTO DI NASCITA NON RISPONDE NE AL POPOLO NE A NESSUN ALTRO. MOLTO MEGLIO UN PRESIDENTE ANCHE SE ELETTO DAL PARLAMENTO CHE A SUA VOLTA E' ELETTO DAL POPOLO. UN RE NON E' ELETTO DA NESSUNO LO RIMANE A VITA E QUINDI NON RISPONDE A NESSUNO. LA MONARKIA E' UN'ABERRAZIONE GIURIDICA ROBA DA SELVAGGI E INDEGNA DI UN PAESE DEMOCRATICO. ASSOLUTAMENTE INDIFENDIBILE. GIUSTO DEI SELVAGGI POSSONO ACCETTARE UN CAPO KE E' TALE SOLO PER NASCITA !!