"Un profugo a casa mia? Mai" Ecco l'ipocrisia dei radical chic

Dopo l'iniziativa di Rolling Stone e le magliette rosse, il Tempo si finge Ong e chiama i buonisti: "Prenderesti un profugo in casa?". Ma solo in 4 su 100 accettano

Firmare un manifesto anti Salvini o indossare una maglietta rossa è facile. Ma quanti di quelli che ieri sono scesi in piazza (virtuale) accetterebbero di dare una mano concreta ai richiedenti asilo che difendono? Ben pochi. Almeno a guardare i numeri di quelli che hanno risposto positivamente all'iniziativa della (finta) ong che chiedeva di ospitare un profugo in casa propria come atto simbolico.

L'esperimento è stato condotto da il Tempo, che nei giorni scorsi ha chiamato uno per uno cento vip - tra giornalisti, attori, registi, scrittori e intellettuali - che nelle ultime settimane si sono scagliati a vario titolo contro le politiche del nuovo governo. Ebbene - stando al quotidiano - solo in quattro hanno accettato la proposta della sedicente onlus "International Open Blue Sea". "Badate bene", specifica Alessandro Migliaccio, "Non abbiamo chiesto di aprire la casa a una famiglia intera di migranti bensì, per qualche tempo, ad uno solo di loro in difficoltà. Abbiamo spiegato a tutti che si sarebbe trattato di un gesto utile non solo alla persona ospitata ma anche a tutti gli italiani e che ci avrebbe aiutato ad avviare una campagna di sensibilizzazione sulla delicata tematica dei migranti". Insomma, uno spot al pari di quello ricevuto grazie alla copertina di Rolling Stone. Ma un po' più concreto.

Su cento, tra l'altro, appena una cinquantina hanno accettato anche solo di parlare con i presunti volontari della Ong. Ma alla domanda "Ma lei, sarebbe disposto ad ospitare a casa sua uno degli immigrati sbarcati in Italia di cui ci occupiamo per un periodo limitato?", solo in quattro hanno risposto "sì". "Tutti gli altri hanno preso tempo o accampato scuse di vario genere o declinato subito l’invito", aggiunge il quotidiano romano, "C’è chi ci ha detto no spiegando che ospitare a casa sua un immigrato non sarebbe la soluzione al problema e chi si è giustificato dicendo che non può perché ha la casa piccola. Qualcun altro, invece, ci ha tenuto a lungo al telefono a discutere del sesso degli angeli, ovvero i problemi dell’Italia, della figura di Salvini e dell’Europa: tante chiacchiere per addolcire la pillola del secco rifiuto alla nostra proposta solidale. Vi proponiamo, di seguito, tutte le risposte che abbiamo ricevuto. E che dimostrano che una cosa sono le parole ed un’altra i fatti".

I "buoni" - oltre che "buonisti" - sono Stefano Fassina, Erri De Luca, Daria Bignardi e Paolo Cento (coordinatore Sel). Al contrario, sostiene sempre il Tempo, la proposta è stata declinata o rimandata (o nemmeno ascoltata) per vari motivi da molti dei volti noti che in queste ore si sono spesi - a parole - a favore dell'accoglienza. Come Gad Lerner, Linus, lo stilista Ennio Capasa, Marco D’Amore, Costantino Della Gherardesca, Massimo Coppola, Pupi Avati e David Parenzo. Ma anche molti politici di sinistra, come Emanuele Fiano o Valeria Fedeli.

Commenti

euklid

Dom, 08/07/2018 - 21:24

Ipocriti! ...incapaci di governare così come sono incapaci di fare opposizione. Di questo passo la Lega arriverà al 70%. La maglietta rossa però, una funzione ce l'ha. serve per distinguere gli esemplari di una specie in via di estinzione e perciò meritevole di protezione La pacchia è finita!!

Ritratto di Pictures

Pictures

Dom, 08/07/2018 - 21:39

Spet-ta-co-la-re. Grazie dell'iniziativa.

caren

Dom, 08/07/2018 - 21:58

BINGO, o meglio stryke. Vai avanti tu, che a me viene da ridere.

ammazzalupi

Dom, 08/07/2018 - 22:01

BRAVI questi komunisti merdaioli, no?

Trentinowalsche

Dom, 08/07/2018 - 22:01

Di questo mi sarei meravigliato del contrario. Anche nei tratti somatici rappresenta l'ebreo avido e amorale. Questo sarebbe capace di accogliere un profugo e rinchiuderlo in cantina nudo in attesa di venderlo a caro prezzo a qualche associazione criminale o Ong speculativa.

Ritratto di karmine56

karmine56

Dom, 08/07/2018 - 22:04

Chiara, batti il tamburo , bisogna fare una campagna invadente: "ADOTTA UN MIGRANTE". Sai quante risate... sputtanare un ipocrita.

manfredog

Dom, 08/07/2018 - 22:07

..le loro magliette e camicie sono rosse, si, di vergogna..!! mg.

Bisekur1960

Dom, 08/07/2018 - 22:14

La definizione che mi viene sponranea e senza riflettere è: merdacce.!!!

Divoll

Dom, 08/07/2018 - 22:37

Sono sempre quelli piu' ipocriti a fare la morale agli altri.

maricap

Dom, 08/07/2018 - 22:41

Di questi, non si può dire che fanno i fro ci con il coulomb degli altri. Come arcigay usano il loro, peccato che a noi vogliono far mantenere chi a loro fornisce l'attrezzo del divertimento. E si Arcigay si nasce, poi inevitabilmente si vira a sinistra. Ihihihih.

Rottweiler

Dom, 08/07/2018 - 22:44

F r o c i si, ma con il c u l o degli italiani. Sono sempre stati così i cari compagniuzzi....

corto lirazza

Dom, 08/07/2018 - 22:46

aspettiamo le indignate scuse-giustificazioni dei kompagni. Da noi si dice "I en cumpagna chi etar", giocando sul doppio significato di "cumpagna" che in dialetto bolognese vuol dire "come", ma riecheggia il termine "compagni".

pippo.calabrese

Dom, 08/07/2018 - 22:54

Più che la maglietta rossa si dovrebbero mettere la maschera di Pulcinella

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Dom, 08/07/2018 - 22:57

Molti i chiamati, ma pochi gli eletti (Matteo 22,1-14)

guardiano

Dom, 08/07/2018 - 23:24

Lo dissi subito che il compagno Giachetti aveva ragione quando ad una assemblea del pd disse ai suoi compagni avete la faccia come il ulo.

PaoloPan

Dom, 08/07/2018 - 23:57

Anche mons. Galantino, che insieme a Bergolio, vede Gesù nei migranti, ha detto che non ne vuole accogliere neanche uno in casa sua .... tutti uguali i cattocomunisti con le magliette rosse .... IPOCRITI ...

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Lun, 09/07/2018 - 00:11

Lui è l'esempio dello schifo che c'è in Italia. Rimandatelo al suo paese, qui non abbiamo bisogno di aggeggi del genere.

seccatissimo

Lun, 09/07/2018 - 00:12

Trovare uno più ebreo, in tutti i sensi, di questo tizio, credo che sia difficile !

giac2

Lun, 09/07/2018 - 01:40

Di aggettivi la lingua italiana ne è piena, ma quello adatto per Gad Lerner e quelli come lui non esiste. Quindi ne scelgo uno: Ipocriti

apostrofo

Lun, 09/07/2018 - 01:56

La sagra dei "buonisti" con i soldi degli altri, oltre a prenderli loro stessi dallo stato, ossia da noi.

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 09/07/2018 - 06:42

Senza ipocrisia: una profuga ucraina 19-35 io la prenderei.

steacanessa

Lun, 09/07/2018 - 08:12

Complimenti a il Tempo. I quattro dichiaratisi disponibili lo hanno detto perché in cerca di un/una badante in nero o perché hanno intuito la trappola (vista la capacità cognitiva dei soggetti propendo per la prima).

carpa1

Lun, 09/07/2018 - 08:45

Prenderesti un profugo in casa tua? Comodo il condizionale dove, si sa, non si concretizzerebbe mai. La vera domanda è: hai preso e tieni un profugo in casa tua? Meglio se corredata anche di dati quali: è laureato, ingegnere, sa lavorare, oppure è un pezzente nullafacente? Perchè c'è una bella differenze tra l'Italia dei Renzilioni che fa entrare tutta l'Africa e la Germania di una Merkel che prende solo siriani laureati.

ortensia

Lun, 09/07/2018 - 08:45

I soliti borghesi snob che ostentano idee radical. Male comune, anche l' America ne e' spiega. Sembra che persino quell'anatra zoppa della Hillary voglia ripresentarsi come candidata alle prossime elezioni. Donna che ha fatto solo danni ma che ha il supporto dei radical chic con il complesso della finezza.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 09/07/2018 - 09:05

Classica ipocrisia komunista. I tuoi soldi sono nostri, i miei sono miei. Ideologia marcia. E come urlano in piazza per la solidarietà ai migranti, ma vorrebbero che li prendessero gli alrti a casa loro e li mantenessero. Fetenti.

gneo58

Lun, 09/07/2018 - 09:19

ogni "passo" che fanno sono voti in piu' per la lega - proprio furbi questi. E infatti stanno scomparendo.

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 09/07/2018 - 09:46

Capalbio docet. Luogo di villeggiatura della sinistra al cashmere o al caviale(a seconda dell'ora) ha rifiutato di accogliere alcun immigrato. Questi devono stare di preferenza nelle periferie ben lontani dai loro signorili quartieri. Facce di bronzo!!

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 09/07/2018 - 09:56

Invece di fare domande al telefono. avrei inviato una persona di colore a casa di questi signori a chiedere, considerate le loro dichiarazioni, di essere ospitato, in qualità di migrante, per un certo periodo. Quanti pensate che l'avrebbero accolto e fatto entrare in casa?

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 09/07/2018 - 10:01

Ahahahahah....lo sapevamo già, non era necessaria l'iniziativa del Tempo,anche se comunque utile a confermare le nostre convinzioni. Certo un bell'autogol per i sinistrati, che tanto si vantano del loro buonismo senza rendersi conto che è un'arma a doppio taglio. E difatti si sono tagliati....gli zebedei,purtroppo non la loro linguaccia biforcuta. Intanto Salvini sale e la sinistra scende....scende....scende....speriamo arrivi all'inferno.

Ritratto di primulanonrossa

Anonimo (non verificato)

fedeverità

Lun, 09/07/2018 - 10:35

L 'ipocresia in persona...che schifo!!!!

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 09/07/2018 - 10:37

"Prenderesti un profugo in casa?". Ma solo in 4 su 100 accettano". E' ciò di cui sono sempre stato convinto, "Buonisti" solo perchè è la "moda del momento" ma col portafoglio degli altri. A questi "signori" andrebbe contestato il "reato di favreggiamento dell'immigrazione clandestina".

Vigar

Lun, 09/07/2018 - 10:40

Ma perchè c'era bisogno di una simile iniziativa?...Tanto negheranno lo stesso, anche sotto tortura. Ma scusate, Capalbio non vi dice niente???

Ritratto di Finfurfen

Finfurfen

Lun, 09/07/2018 - 10:44

Un grazie alla Sig. Chiara Sarra ottima giornalista e un bell'articolo: ha ha ha che ipocriti egoisti capaci solo di provare a disfare una cultura millenaria per interessi di qualche magnate desideroso di africanizzare lItalia. Proprio dei bei globalisti travestiti da buonisti e prapponi bianchi.

edoardo11

Lun, 09/07/2018 - 10:47

A quelli che hanno risposto che sono d'accordo(4?) bisognerebbe portargliene uno,a caso,di quelli appena sbarcati.Vediamo quanto reggono...con la puzza sotto il naso che hanno.

sandsoftime

Lun, 09/07/2018 - 11:16

Tra l'altro la maglietta rossa é indossata per commemorare il bambino morto in mare 2 o 3 anni fa quando in Italia governava la sinistra e non Salvini. Il loro essere umanitari significa io Italia accolgo tutti in modo che la mia ideologia bacata è soddisfatta. Se poi quei poveretti muoiono durante il viaggio in mare o in Italia stanno peggio che a casa loro ai radical chic frega meno di niente.

Emiliotoscana

Lun, 09/07/2018 - 11:22

Il suo comunismo non ha vinto e le sue strampalate idee non vengono per fortuna più seguite,ma lui ha vissuto alla grandee. Il canale rosso che tanti italiani hanno dovuto pagare per mettere in onda ipocriti con il portafoglio a destra e il poco cervello a sinistra.

kayak65

Lun, 09/07/2018 - 11:43

alle prossime europee portare questo servizio sui manifesti elettorali. senza nulla altro. credo che salvini arrivi tranquillamente al 70%. smascherata l'ipocrisia sinistra radical chic e bergogliana

carlottacharlie

Lun, 09/07/2018 - 11:46

Finalmente qualcuno ha raccolto il consiglio di far un censimento di chi prenderebbe in casa un immigrato già che i giornalisti sono privilegiati ad aver numero telefonico dei tanti magliettari girotondoni digiunatori ecc...- Stanarli sempre questi sciocchi e batterli sul loro terreno. Bravissimi a il Tempo.

il corsaro nero

Lun, 09/07/2018 - 12:52

Che strano! Non leggo commenti dei sinistri che sono soliti postare su questo giornale! Specialmente quello con la faccetta itterica!

studenticooking

Lun, 09/07/2018 - 13:06

Questo è indirizzato a tutti gli ipocriti che iniziano le battaglie e poi si fermano quasi subito. Quando si affrontano problemi enormi, di massa, non basta fare qualche fiaccolata... L'impegno deve essere costante, continuo, vero. Non si possono invitare persone al proprio desco se poi, non c'è nulla da metter sul tavolo. E di qui si comprende perchè, poi, i grandi intellettuali, a casa loro, non invitano nessuno